Header Ads

Difendiamo la nostra casa dal radon con la guaina antiradon


DIFENDIAMO LA NOSTRA CASA DAL RADON CON LA GUAINA ANTIRADON - 

Quando serve? Quanto costa? A chi rivolgersi? 



Il radon (Rn) è un gas inerte e radioattivo di origine naturale. 
Presente in tutta la crosta terrestre, il radon si trova nel terreno e nelle rocce, in quantità variabile. 
Il suolo è la principale sorgente del radon che arriva in casa. I materiali edili che derivano da rocce vulcaniche (come il tufo), estratti da cave o derivanti da lavorazioni dei terreni, sono ulteriori sorgenti di radon. Essendo un gas, tale elemento chimico può spostarsi e sfuggire dalle porosità del terreno disperdendosi nell’aria o nell’acqua. Grazie alla forte dispersione di questo gas in atmosfera, all’aperto la concentrazione di radon non raggiunge mai livelli elevati ma, nei luoghi chiusi (case, uffici, scuole ecc) può arrivare a valori che comportano un rischio rilevante per la salute dell’uomo, specie per i fumatori. 

Se all’aperto i rischi per la salute sono minimi, è nell’ambiente domestico, lavorativo e scolastico che avviene la principale esposizione al radon. La concentrazione dipende da quanto uranio (da cui deriva il radon) è presente nel terreno sottostante l’edificio. Il gas migra dal suolo (o dai materiali da costruzione) e penetra all’interno degli edifici attraverso le fessure (anche microscopiche), gli attacchi delle pareti al pavimento, i passaggi dei vari impianti (elettrico, termico, idraulico). 





Una semplificazione grafica del ciclo del radon.

QUALI SONO GLI EFFETTI PER LA SALUTE? 

Un'esposizione massiccia al radon provoca un aumento statisticamente significativo del rischio di tumore polmonare. A livello mondiale, questo gas è considerato il contaminante radioattivo più pericoloso negli ambienti chiusi. 

Non esistendo mappature o piani regolatori indicanti le zone a più forte rischio di esposizione, la valutazione della concentrazione di radon negli ambienti in cui si vive andrebbe fatta da tutti. 
Per farlo basta una scatolina con un rettangolino di un materiale plastico (il CR-39), sensibile alle tracce lasciate dalle radiazioni. Il rilevatore va tenuto in casa per 12 mesi, così da tenere conto delle variazioni stagionali. 


Rilevatore per misurare il livello di radon negli ambienti domestici.
COME RISOLVERE QUESTA MINACCIA? 

Di solito, almeno l’80% di radon presente negli ambienti chiusi deriva dal sottosuolo.
Un primo intervento per bloccare gran parte delle esalazioni consiste nel bloccare le vie di ingresso del gas, sigillando - con materiali al silicone, malte di cemento, membrane impermeabili o anche carte da parati - le crepe eventuali presenti su pavimento e pareti verticali. 

A dare una mano ad eliminare questa minaccia ci ha pensato la Bituver, una ditta specializzata in guaine protettive. Alla sua guaina protettiva antiradon viene riconosciuta la capacità di fare da barriera al radon. 



La guaia impermeabilizzante della Polimat, un ottimo rimedio per l'isolamento da radon.


Composta da una armatura di velo vetro e alluminio, la membrana impermeabilizzante Polimat Antiradon è una mescola elastoplastomerica (BPP) avente flessibilità a freddo –10 °C.
La sua finitura è in polietilene sia sulla facciata superiore sia in quella inferiore, per assicurare uno standard qualitativo eccelso nella posa, di gran lunga migliore di quello assicurato dalle membrane talcate o sabbiate. 

Utile per impermeabilizzare fondamenta e muri controterra, questa sofisticata barriera anti radon va applicata a fiamma mediante riscaldamento con cannello a gas propano della faccia inferiore rivestita di uno speciale film termofusibile. 


Una soluzione pratica, veloce e sicura... E la paura di un inquinamento di radon è solo un brutto ricordo. 


NON SAI A CHI RIVOLGERTI PER RISOLVERE IL TUO PROBLEMA DI INQUINAMENTO DA RADON? 
PENSI CHE LA TUA CASA ABBIA BISOGNO DI QUALCHE LAVORETTO?

CHIEDICI UN PREVENTIVO, GRATUITO.

www.starbuild.it
I TUOI PROFESSIONISTI DELL’EDILIZIA




Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.