Header Ads

Isolamento edificio: meglio XPS o EPS?

I sistemi di isolamento esterno a cappotto in EPS o XPS presentano un elevato coefficiente di isolamento termico-acustico e garantiscono un ottimale risparmio energetico, contribuendo in questo modo a ridurre l'inquinamento prodotto dai sistemi di riscaldamento e condizionamento delle nostre abitazioni. Leggi anche: Costruire la casa con o senza cantina: vantaggi e svantaggi , Isolamento in canapa, quali sono i vantaggi? .

Il polistirene è un polimero aromatico termoplastico dalla struttura lineare.

Il Polistirene Espanso Sinterizzato (EPS) si ottiene immergendo in acqua granuli di polistirene e aggiungendo all'acqua una quantità di pentano dal 2% all'8%. Fatto ciò si comprime il tutto e il pentano (che è insolubile in acqua) si diffonde nei granuli. I granuli così trattati possono essere stoccati per qualche mese prima di subire l'espansione. Una volta espansi, questi blocchi devono essere tagliati in lastre per poter essere venduti, e il taglio può avvenire con un filo caldo o con un filo a movimento intermittente. La densità che si raggiunge è di 20–50 kg/m³.

Il Polistirene espanso estruso (XPS) è un'altra tipologia di polistirene. I granuli di polistirene vengono immessi in un estrusore a vite senza fine dove vengono fusi; nella fase di lavorazione finale si insuffla del gas in pressione, e il fuso esce nella forma voluta attraverso una trafila posta in testa all'estrusore. All'uscita, la differenza di pressione determina la schiumatura del gas dal polistirene.

L'uso del materiale adatto deve essere calibrato basandosi sulle reali esigenze di isolamento dell'edificio.

Le voci a cui bisogna fare attenzione nella scelta del corretto isolante solo le seguenti:
  • prestazione termica e comportamento igrometrico;
  • caratteristiche meccaniche;
  • capacità di adesione al supporto (della muratura);
  • stabilità dimensionale in presenza di forti sbalzi termici;
  • stabilità dimensionale alle alte temperature di esercizio che la facciata può raggiungere specie nella stagione calda;
  • contributo che può fornire all’isolamento acustico;
  • classe di reazione al fuoco (importante per gli interventi dei vigili del fuoco).
l Polistirene espanso (EPS) bianco ha una conducibilità termica variabile λ tra 0,035 e 0,04 W/mK. L’EPS grigio (additivato con grafite) è caratterizzato da una conducibilità più bassa (λ= 0,031 W/mK). Sono i pannelli più utilizzati perché coniugano ottime prestazioni termiche con costi contenuti e semplicità di applicazione grazie al peso molto ridotto.

Per la parte a contatto con il terreno, la zoccolatura corrispondente al primo metro e mezzo, è importante usare un isolante resistente all’acqua e all’umidità proveniente dal suolo così come a compressione per resistere alle sollecitazioni di varia natura (urti, abrasioni, ecc...). Particolarmente indicato è il polistirene estruso XPS che, grazie alla struttura espansa a cellula chiusa e alla pellicola di espansione sui due lati del pannello,  rende l‘assorbimento d‘acqua estremamente ridotto.
Fondamentale è l'aspetto della superficie del pannello XPS che deve essere "senza pelle" o "waferata" per garantire l'adesione del collante al pannello ed evitare distacchi di quest'ultimo.

Nell'edilizia, così come nella preparazione di una ricetta, contano tanto gli ingredienti quanto la mano di chi li mescola. 

Ecco spiegato perché non c'è nulla meglio di un sopralluogo per capire le reali esigenze di isolamento di un edificio, per aiutare il proprietario di casa a fare la scelta migliore tra tutte quelle possibili.

Articolo di Marco Sarto





HAI UNA CASA CHE HA BISOGNO DI UN ISOLAMENTO FATTO A REGOLA D'ARTE?

CHIEDICI UN PREVENTIVO, GRATUITO!


I PROFESSIONISTI DELL'EDILIZIA.
http://www.starbuild.it/index.php?pagina=aggiungi_gratis_richiesta 

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.