Header Ads

Isolamento del tetto con sistema legno ventilato. "Se ti piove in testa... forse è meglio sistemare il tetto".



L'arrivo dell'autunno porta con sé raffreddori, giubbotti mezza stagione da indossare per poco più di un mese e tanta tanta pioggia...

La copertura del tetto è fondamentale per la salute della tua famiglia e della tua abitazione.


Diciamocelo, anche un tetto fatto bene dopo decenni ha bisogno di una sistemata: immaginatevi quindi quanto bisogno urgente di lavori possa esserci in tetto mal isolato.




Cosa si intende per isolamento del tetto? 


L'isolamento del tetto corrisponde alla sua capacità di essere impermeabile all'acqua, agli agenti atmosferici e allo scambio di calore. 

Il tetto è uno degli elementi che contribuisce maggiormente al comfort abitativo di una casa e come tale va tenuto sotto controllo, compiendo se del caso una giusta manutenzione.

Un pessimo isolamento del tetto causa i seguenti problemi:


  • sfasamento termico estivo: il calcestruzzo si riscalda trasmettendo il calore dalla superficie più esterna alla superficie interna. Il calore assorbito nelle ore più calde viene restituito con continuità fino a sera dal solaio.
  • dispersione termica invernale: i problemi si riscontrano con il cosiddetto “tetto freddo”, quello che non presenta isolamento oppure che ha l’isolamento posto all’interno: l'assenza di isolante esterno porta al formarsi di condense, muffe e altri effetti legati alla cattiva coibentazione dell'ambiente.
  • inquinamento acustico: I materiali compatti, come la soletta in calcestruzzo, trasmettono più facilmente il suono perché hanno minore capacità di assorbimento. Le più recenti tecniche di costruzione prevedono l'utilizzo di paste isolanti o di tecnosuperfici che, insieme all'isolante del tetto, consentano di ridurre il crescente inquinamento acustico delle nostre città.

Tra i metodi moderni più apprezzati per l'isolamento termico del tetto, troviamo il cosiddetto sistema legno ventilato: con questa rivoluzionaria tecnologia d’applicazione l’isolante non riceve calore dal manto per conduzione diretta, lavorando nelle sue condizioni di rendimento ottimale.


In estate impedisce l’irradiazione del calore verso l’interno, migliorando sensibilmente il confort abitativo...In Inverno mantiene asciutto l’solante, eliminando condense e/o muffe.

Il sistema legno ventilato crea una zona di ventilazione che rende l'ambiente isolato ottimamente in ogni stagione dell'anno.

L’aria all’interno della camera di ventilazione si mette in moto grazie alla differenza di temperatura.

In estate la differenza di temperatura è data dal surriscaldamento del manto di copertura edall’aria presente nella camera di ventilazione (temperatura ambiente).

D’inverno la differenza di temperatura è generata dal calore proveniente dall’ambiente sottostante e dalla temperatura dell’aria dentro la camera di ventilazione.

L’aria, aumentando la sua temperatura, aumenta di conseguenza il suo il volume e diminuisce la sua densità, andandosi così ad innescare un moto ascendente dell’aria all’interno dell’intercapedine. Leggi anche: Le diverse forme di tetto, tetto "caldo" e tetto "freddo":vari tipi di copertura della casa

Un tetto ben isolato può essere il tuo miglior amico.. per non farsi piovere in testa.

Autore Marco Sarto


LA TUA CASA HA BISOGNO DI QUALCHE RITOCCO MA NON SAI A CHI RIVOLGERTI?



Se ti è piaciuto l'articolo condividilo con i tuoi amici sui social utilizzando i pulsanti qui sotto

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.