Header Ads

Casa - container: un'abitazione di proprietà per meno di 15000 euro

Chi non ha mai sentito almeno una volta la voglia di impacchettare tutte le proprie cose, caricarle in macchina e partire alla volta di una nuova vita? Ciò che è possibile fare in ogni momento negli USA, nei c.d. "trailer park", può suonare in altri Paesi ancora come musica dell'avvenire. Un po' dovunque cominciano però a diffondersi container abitativi a prezzi accessibili, che facilmente possono essere caricati su un camion. Abitare in una casa- container può essere allo stesso tempo chic.

Una nuova generazione di "stilosi" architetti e amanti del bricolage, di ogni parte del mondo, si è entusiasmata per l'abitare nei container. Tra questi c'è ad esempio l'americano Marti, del Missouri, che ha trasformato artisticamente quattro container marittimi originali, con l'aiuto di un architetto, e ne ha parlato approfonditamente sul proprio blog. Oppure Adam Kalkin, americano anche lui, ideatore dell' Illy-container, che con il tocco di un pulsante si trasforma da container marittimo a café. Leggi anche: Biennale di Venezia: tutte le novità dell'edizione 2016 .



illy-container
Anche alla Biennale di Venezia del 2007 l'Illy- container aveva fatto furore. Lo spazio progettato da Adam Kalkin invitava lì a brevi pause, incontri e scambi di opinioni. (fonte: illy)


Le case- container sono abitazioni di proprietà dal prezzo accessibile 

L'architetto Jure Kotnik appartiene anche lui alla rosa dei fanatici dei container. Si è occupato durante i suoi studi universitari della vita nei container mobili e nel 2007 ha presentato il suo premiato lavoro di restauro di un container marittimo. Nella primavera del 2011, Kotnik ha fondato a Birmingham, insieme al suo socio Peter Dussl, l'azienda CONHOUSE, intraprendendo così la strada della professionalizzazione. Una filiale è stata poi aperta anche a Norimberga, in Germania, oltre che a Parigi, Valencia, Lubiana, Zurigo e Salisburgo.
Peter Dussl motiva così la scelta: " La domanda di unità abitative modulari, facili da trasportare e architettonicamente attraenti sta aumentando anche in questi Paesi".  Tuttavia, precisa: "Chi compra case- container in Europa lo fa raramente per mere esigenze di mobilità. Alla base della scelta sta molto più spesso l'accessibilità del prezzo di un progetto tale, a cui contribuisce anche l'economicità del trasporto grazie al rispetto delle masse lorde previste per legge.

ConHouse
Casa-container (fonte: ConHouse)

Uno spazio abitativo economico a meno di 15000 euro

Solitamente, CONHOUSE e fornitori simili, come le aziende Combi- Box o Tempohousing, non costruiscono più oggigiorno i loro container partendo da container marittimi usati, bensì fabbricano unità modulari standardizzate con materiali adatti ad un'abitazione. "Un container marittimo non è niente più che un contenitore da trasporto in metallo, particolarmente resistente, solitamente della misura di 20 piedi (circa 6, 05 metri) e 40 piedi (circa 12 metri)", così Peter Dussl. "Noi manteniamo le dimensioni, ma utilizziamo materiali molto diversi." Le abitazioni di CONHOUSE rispettano le direttive in tema di risparmio energetico e raggiungono in parte persino gli standard di una casa passiva.
E quanto bisogna sganciare circa per le unità abitative più piccole? Un modulo di 14 metri quadrati abitabili lo si trova a partire dai 6600 euro. Un modello con anche allacciamenti per la cucina, bagno e foyer parte da 8600 euro. Se si necessita di un basamento, potrebbero aggiungersi altri 2500 euro. Il trasporto e il montaggio del modulo incidono sul prezzo di circa 500 euro. Le case- container sono adatte non solo come abitazione principale, ma anche come economiche seconde case o case vacanza.

Mini-case per studenti

Tuttavia, chi voglia collocare un container sul proprio terreno e viverci regolarmente, dovrà probabilmente affrontare tutti gli ostacoli burocratici di un normale processo di costruzione edilizia. A volte- a seconda delle leggi vigenti- potrebbe però risultare economicamente interessante l'utilizzo temporaneo di terreni presi in affitto.
Una nuova cultura del vivere in container mobili potrebbe d'altra parte svilupparsi in correlazione con la mancanza di case per gli studenti. Il professor Han Slawik, nell'ambito di un progetto di ricerca dell'università di Hannover, ha ideato un elegante alloggio studentesco in forma di container, che prontamente è stato anche premiato. Per la "HomeBox", il container è stato utilizzato di taglio. L'alloggio per studenti, non vincolato ad un luogo determinato, è fatto di legno e perciò necessita di minore manutenzione rispetto agli usuali container in acciaio. Grazie alle sue piccole dimensioni, la mini- casa può ben essere collocata in lotti edificabili lasciati liberi oppure su terreni pubblici spogli.
Ad Amsterdam si è già un passo avanti. Lì infatti l'azienda Tempohousing ha costruito un'intera "città container" per gli studenti. Le unità abitative, della misura di un container, sono molto richieste e vengono consegnate fornite di bagno, cucina e di una tanica di acqua da 50 litri. Per il riscaldamento, è stato predisposto un sistema centrale di boiler a gas.

Progetto Keetwonen
Il progetto "Keetwonen" ad Amsterdam: alloggi per studenti a forma di container. (Fonte: Tempohousing)

I fan dei container danno un'accelerata anche in altri Paesi

Progetti simili muovono ora i primi passi anche in altri Paesi europei. Le difficoltà sono soprattutto burocratiche, ma la situazione può sicuramente migliorare poco a poco. Le case- container sono il simbolo di una vera e propria nuova filosofia abitativa. Lo statunitense Michael Janzen, dichiarato fan delle "tinyhouse", spiega così nel suo blog (tinyhousedesign.com) la nuova "voglia di container": 

"Il vero valore di una casa non dovrebbe essere misurato in base alle sue dimensioni e al costo, bensì con riferimento alla felicità e alla sicurezza che essa comporta."

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.