Header Ads

Nelle cucine il vapore prende "nuove strade": cappe di aspirazione con sistema updraft o downdraft

Le cappe integrate nel piano cottura sono ora all'ultimo grido. Il sistema di aspirazione è detto "downdraft". E' giunta così la fine delle celebri cappe sopra i fornelli? E' presto detto: no. Ma gli acquirenti hanno sempre più possibilità di scelta in cucina.

Sul mercato vengono presentate sempre più soluzioni in cui la cappa è parte del piano cottura stesso. Saranno dunque questi cosiddetti "sistemi downdraft" il futuro? I produttori ritengono, in realtà, che non sia ancora arrivato il "canto del cigno" delle tradizionali cappe di aspirazioni poste al di sopra dei fornelli.

Un modello di cappa con sistema "updraft" su cui gli installatori puntano molto, tra gli altri, è quello in cui il sistema di aereazione è coperto da piastre nere, piane, di vetro, il quale, appeso alla parete, risulta parte integrante dell'arredamento. Su una parete può essere collocato il televisore, su di un'altra la cappa, e i due elementi, dall'aspetto del tutto simile, collegano così stilisticamente la cucina con il salotto.



cappa aspirazione parete arredamento cucina
Fonte: kuechen-atlas.de

Alcune cappe rappresentano davvero degli elementi decorativi: possono essere di diversi colori e le piastre possono essere dipinte con vari motivi. Con dei magneti, vi si possono appendere delle cartoline, oppure, sulla piccola sporgenza che funge da mensola, si possono poggiare foto o il libro di cucina.


Una cucina multifunzionale 

La Miele propone inoltre una nuova cappa, da appendere a parete sopra il piano cottura, con utilità aggiuntive: un modello, in particolare, unisce le funzionalità tecniche del celebre marchio con un ripetitore e casse integrati per la riproduzione di musica. L'apparecchio può essere controllato via bluetooth da smartphone o tablet. Perché questa combinazione? Per evitare di ingombrare il piano di lavoro con casse o altri apparecchi e per fare un ulteriore passo avanti verso una cucina multifunzionale ed "interconnessa".

Il vapore non sale più

Allo stesso tempo molte ditte produttrici si concentrano anche sull'altra variante: il sistema downdraft.


cappe aspirazione downdraft
Fonte: plana.de

Di base, tutti i sistemi downdraft hanno lo stesso aspetto e funzionano allo stesso modo: al centro del piano cottura ad induzione si trovano delle fessure, che catturano il vapore direttamente dai fianchi delle pentole, e lo aspirano prima che salga verso l'alto. Gli apparecchi di ventilazione si regolano automaticamente: il loro tiraggio viene adattato ad ogni diverso processo di cottura, la potenza è regolata in base alla quantità di vapore e si spengono da soli al termine della cottura. In ogni caso, resta possibile una regolazione manuale durante la cottura.


Il sistema downdraft si rivolge comunque ai "pezzi grossi" della cucina

I produttori si aspettano che i due diversi sistemi di aspirazione avranno in futuro ruoli equivalenti sul mercato. Attualmente, in molti edifici nuovi e nel restauro di immobili già esistenti, vengono realizzate cucine aperte con un'isola, rendendo necessaria una soluzione che non preveda il fissaggio ad una parete. Non tutti però hanno a disposizione spazi così, quindi viene pur sempre ancora richiesta la cappa da attaccare al muro. In alternativa, ci sono anche cappe che vanno appese al soffitto.


cappa aspirazione arredo cucina aperta
Fonte: kuechenundparkettwelt.de

Inoltre, i produttori dovranno sempre restare focalizzati su ciò che serve ai clienti. In particolare, considerando le misure ridotte di molte cucine, saranno sempre necessari apparecchi che si possano appendere alle pareti e non portino via spazio sul piano cottura.

I sistemi di aspirazione integrati nel piano cottura sono comunque ancora un prodotto "high- end", che solo lentamente comincia ad essere richiesto dalla classe media. Infatti, l'affermazione del sistema downdraft è anche una questione di costi. E dipenderà, inoltre, da come le case si modificheranno nel lungo termine, per esempio se resterà, o meno, la tendenza a progettare le cucine come spazi aperti. Inoltre, di fatto, le cucine vengono in media rinnovate solo ogni 17 anni.


Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.