Header Ads

Rivestimento in resina liquida e altri modi per rinnovare il bagno senza stress

Fughe annerite, angoli con accumuli di silicone, piastrelle di un rosa spento dello scorso decennio: troppi bagni appaiono dimentichi dei loro tempi migliori. Rinnovare il bagno, però, in particolare tutte le piastrelle, costa molto. Tuttavia, proprietari di casa e affittuari potranno ora permettersi un bagno del tutto nuovo anche con un budget ristretto. Molte ditte si sono infatti specializzate, invece che nella sostituzione delle piastrelle, nella loro pulizia e rivestimento con resine di diverse colori.

Solo poche persone sono in grado di rilassarsi veramente nel proprio bagno.I motivi di ciò sono vari: troppo poco spazio, niente vasca o ci si è semplicemente stufati del proprio vecchio bagno. In questo caso la visita di un piastrellista può capitare proprio "a puntino".


rinnovare piastrelle bagno senza rumore calcinacci
Fonte: Arredamento.it



Rinnovo del bagno ad opera d'arte, ma economico


Rinnovare il bagno senza rumore e calcinacci

Il lavoro può essere fatto anche in tre- quattro giorni. Anche se lo spazio è piccolo, infatti, bisogna considerare i tempi di asciugatura. Il primo giorno, solitamente viene rimossa la rubinetteria, sono eliminate le macchie di calcare e di muffa, pulite a fondo le superfici e viene messo il primo strato di resina sulle pareti della doccia, sul piano doccia ed eventualmente sulla vasca. Il secondo giorno, il professionista riveste le pareti e il pavimento. Il materiale di rivestimento non è una semplice pittura, bensì un tipo di resina liquida.

Il terzo giorno, su richiesta, vengono realizzati sulle piastrelle decori e disegni, prima che le superfici vengano sigillate con una resina trasparente.

Si possono trovare ditte più o meno grandi che si occupano del rivestimento delle piastrelle. Il prezzo per rinnovare un piccolo bagno di 2,5 metri quadrati, con fino a 12 metri quadrati di piastrelle, costa, inclusi rubinetteria, un nuovo lavandino e un nuovo specchio, circa 3500 euro lordi.

rivestimeno resina liquida piastrelle bagno
La posa del primo strato. (Fonte: Wohnbau komplett)


Il rinnovo "Do-it-yourself" non è un'alternativa

Facendo tutto da sé, un amante del bricolage potrebbe d'altra parte, per questo prezzo, rinnovare il bagno con piastrelle nuove. I piastrellisti professionali fanno notare, però, che con il loro modo di lavorare si evitano i rumori del cantiere, i calcinacci, nonché costi aggiuntivi imprevisti ed altri danni indiretti. Ricordano inoltre le ditte specializzate che normalmente in un bagno, dopo un rinnovo fai-da-te sussiste ancora il rischio che la muffa ricompaia. Invece, sui nuovi e lisci rivestimenti che loro propongono, non si può sviluppare più alcun fungo.

Bisogna considerare poi che molte ditte offrono anche una garanzia per eventuali difetti, ma suggeriscono allo stesso tempo di evitare di usare detergenti aggressivi sul rivestimento. Inoltre, bisogna valutare bene l'affermazione degli imprenditori, secondo cui il rivestimento delle piastrelle sarebbe non dannoso per la salute e per l'ambiente, perché non tutti in realtà sono in grado di provare ciò esibendo validi certificati. Quindi, chi voglia rinnovare il bagno con il rivestimento in resina in modo sicuro, dovrebbe insistere con la ditta scelta e farsi mostrare i relativi certificati.


Altri modi per rinnovare le piastrelle del bagno

Alcuni fieri appassionati di bricolage potrebbero pensare di non dover per forza ricorrere ad un artigiano specializzato per il risanamento delle piastrelle. In fondo oggi si trovano pitture per piastrelle anche nei negozi di bricolage, e in molti giornali si può trovare spiegato passo passo come posare il rivestimento delle piastrelle. E così ci si potrebbe arrangiare, no? Non proprio, perché i lavori di restauro in un ambiente umido richiedono uno straordinario livello di esperienza e precisione. Chi non è in grado di lavorare in modo assolutamente accurato, farebbe meglio quindi a lasciar perdere.

Se gli "amanti del bagno" vogliono evitare rumore e calcinacci, e tuttavia non rinunciare a delle piastrelle nuove, possono considerare ancora un'altra alternativa. A certe condizioni è possibile infatti posare piastrelle nuove sopra alle vecchie; tuttavia, lo strato sottostante deve essere stabile e rispettare anche altri parametri tecnici. In questo caso, inoltre, bisogna assolutamente rivolgersi ad esperti per il lavoro.

Ci sono dunque tante alternative, e tante opinioni al riguardo, su come rendere il bagno bello e pulito. Tutti i metodi di rinnovo delle piastrelle, che qui abbiamo considerato, presentano vantaggi e svantaggi. Fondamentale però resta: chi non sia un vero esperto, dovrebbe lasciar stare questi lavori. Infatti, in quasi nessun altro ambiente quanto per il bagno - a parte forse la cucina- è così importante affidare l'esecuzione dei lavori ad un professionista.

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.