Header Ads

I rifiuti del pianeta da problema a risorsa da sfruttare

L’aeronautica statunitense sta eseguendo dei test su un impianto estremamente compatto in grado di trarre energia dai rifiuti.  Proprio per le dimensioni contenute, questo modulo di trattamento potrebbe rivoluzionare la gestione mondiale dei rifiuti. 

Si chiama GEM ovvero Green Energy Machine ed è prodotta dall’azienda Statunitense IST Energy Corporation, ha dimensioni e forma molto simili a quelle di un classico container da trasporto ma, all’interno dell’involucro, c’è un particolare meccanismo in grado di riprodurre il ciclo produttivo che trasforma il rifiuto umido in carburante.
GEM-green-energy-machine
Foto del modulo GEM
Attualmente la macchina si trova nella base di Edwards nel sud della California, dove l’aeronautica Statunitense sta effettuando tutti i test necessari per stabilirne il reale grado di produttività.

In che modo GEM riesce a produrre energia dai rifiuti?
Il principio è molto semplice, i rifiuti umidi sono introdotti in un vano apposito all’interno del quale vengono portati alla temperatura di oltre 600 gradi per essere così essiccati e trasformati prima in pellets e poi in gas sintetico. Il gas prodotto, formato da monossido di carbonio, idrogeno e metano (CO, H2, CH4), è in grado di alimentare perfettamente un generatore di energia elettrica.
Ma vediamo ora i consumi, la GEM è in grado di trattare fino ad un massimo di 3 tonnellate di rifiuto umido al giorno per una produzione quotidiana di energia pari a 100 Kilowatt. Ovviamente di questa energia una parte viene consumata dalla macchina (circa 28 Kilowatt) e la restante parte, circa 72 kilowatt verrà immessa nella rete elettrica.

Video di come funziona GEM:



Emissioni, ambiente ed efficienza

La GEM produce una minor quantità di gas serra rispetto ai normali trattamenti che subiscono i rifiuti (discarica, inceneritori…), a parità di rifiuti trattati.
In merito all’efficienza gli esperimenti fino ad ora eseguiti sono stati molto positivi, e dati alla mano si parla di un 95% di efficienza nella conversione dei rifiuti organici restituendo dunque un 5% di rifiuti non più utilizzabili.
L’IST ha inoltre comunicato che il prezzo di mercato della GEM potrebbe essere attorno agli 850.000$

Ambiti e applicazioni

Con un prezzo che si aggirerà attorno agli 850.000$ la GEM risulterà perfetta per istituzioni di medie e grandi dimensioni come scuole, università, ospedali ma anche per alberghi, resorts, arene e stadi.
Nonostante i numerosi ambiti di applicazione l’azienda produttrice non si vuol limitare a questi e afferma che sta lavorando per l’uscita di una versione ancora più piccola, la quale, potrà essere posizionata a lato delle strade per l’alimentazione di singoli edifici privati.

Insomma se l’azienda riuscirà a mantenere le promesse e se l’efficienza risulterà davvero quella dichiarata, nei prossimi anni ne vedremo delle belle.

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.