Header Ads

La soluzione contro le infiltrazioni? L'intonaco Osmotico


Questo tipo di malta cementizia, utilizzata per impermeabilizzare diversi tipi di superfici, possiede caratteristiche che lo rendono adattabile ed efficace in diverse situazioni di impiego, scopriamole…
cemento osmotico applicazione

L’intonaco osmotico è un particolare tipo di cemento, utilizzato come finitura su superfici di diverso materiale, come: cemento, laterizio e pietra, ed è soprattutto impiegato per risanare pareti in edifici storici.
Questa malta cementizia, nasce dalla miscela di acqua e un particolare composto formato da:
- Cemento Portland
- Inerti (come Pozzolana, Sabbia silicea e calcarea, ecc)
- Additivi che permettono una migliore lavorabilità.

Caratteristiche

Le caratteristiche principali della miscela sopra citata sono:
- Capacità impermeabile e sigillante
- Elevata resistenza a diretto contatto con i liquidi anche in pressione e all’attacco degli inquinanti.
- Non blocca la traspirazione del muro
- Elevata resistenza alle sollecitazioni meccaniche
Queste proprietà, sono permesse grazie all’osmosi: processo fisico in cui, tra due soluzioni, la soluzione più concentrata tende a diluirsi nella soluzione meno concentrata, creando equilibrio tra le concentrazioni.
In termini pratici, il cemento osmotico, quando applicato sul materiale da trattare penetra nei capillari della struttura riducendone la porosità interna, viene a crearsi quindi una vera e propria barriera impermeabile.
penetrazione intonaco osmotico

Come si applica l'intonaco osmotico

Per prima cosa è molto importante procedere alla pulizia della superficie da trattare, in particolare, è necessario sia asciutta, priva di polvere, esente da efflorescenze e prodotti distaccanti come olio disarmante o simili. 
La superficie ora può essere lavorata, per farlo si può scegliere se procedere a mano o a macchina.
In caso di “lavorazione a mano” si applica l’intonaco con la spatola o con la cazzuola, applicandolo con uno spessore massimo da 15 a 20 mmore da 15 a 20 mm.

In caso di "lavorazione a macchina" l’intonaco va spruzzato alla parete mediante l’utilizzo di  un'intonacatrice.

Per permettere la completa asciugatura dell’intonaco bisognerà aspettare almeno una settimana.
impermeabilizzazione strutture interrate

Alcuni esempi di situazioni di impiego

Impermeabilizzazione delle strutture interrate (pareti e pavimenti contro terra): la malta cementizia viene impiegata per evitare che le strutture interrate, a contatto con il terreno o con la falda, assorbano acqua. Questa infatti, una volta  assorbita può salire per capillarità anche alle strutture in elevazione, creando macchie ben visibili sugli intonaci.


Impermeabilizzazione vasche, serbatoi, invasi d’acqua: grazie alle caratteristiche atossiche, l’intonaco osmotico, viene utilizzato nell’impermeabilizzazione di opere acquedottistiche, come per esempio gli invasi di acqua potabile.


Impermeabilizzazione di piscine e fontane: grazie alle sue caratteristiche di resistenza, è possibile utilizzare questo materiale, in quanto, si mantiene impermeabile anche a contatto perenne con acqua, in pressione e non.





Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.