Header Ads

La materia prima del vetraio: il Vetro



Sin dal Medioevo il vetro è impiegato per la realizzazione di contenitori, lastre e complementi di arredo, le tecnologie di produzione e lavorazione sono cambiate, come anche i campi di utilizzo.

parete vetrata


Il vetro nasce dalla fusione di una particolare sabbia, la silice, miscelata con altre sostanze:
- carbonati ed ossidi per far si che si riduca la temperatura di fusione (es: soda), infatti la silice fonde a circa 1700 gradi centigradi.
- stabilizzanti (calce) per far si che sia migliore la resistenza agli attacchi esterni.
La silice è una particolare sabbia formata da micro cristalli di quarzo, questi se scaldati ad alta temperatura formano una pasta modellabile che se lasciata raffreddare diventa solida acquisendo durezza e allo stesso tempo fragilità.

Come si ricava la silice e come viene lavorata

La silice, come già detto è una particolare sabbia, formata micro-cristalli di quarzo, per questo, si ricava da apposite cave a cielo aperto.
I giacimenti di quarzite vengono rilevati attraverso degli appositi sondaggi nel terreno roccioso, che permettono di comprenderne la natura e la composizione. In seguito, l’area viene liberata dalla copertura vegetale ed inizia l’estrazione attraverso l’utilizzo di esplosivo.

Il materiale ricavato viene in seguito trattato, macinato in appositi frantoi e conservata.
Prima dell’utilizzo e della sia definitiva trasformazione in vetro, la sabbia silicea, viene setacciata e depurata


La lavorazione del vetro avviene per fasi, in particolare:
- Miscelazione delle materie prime
- Fusione del materiale miscelato
- Formatura avviene secondo tre metodologie:
la soffiatura libera:viene utilizzata per la creazione di oggetti di pregio, l’artigiano lavora a mano la pasta vetrosa;
soffiatura vetro

la soffiatura nello stampo: la pasta vetrosa viene inserita di uno stampo e soffiata con l’ausilio di aria compressa, questo tipo di soffiatura permette di ottenere forme e cavità sempre uguali;


la laminazione: il vetro fuso cola e galleggia su una superficie in stagno fino al raffreddamento sotto forma di lastra.

Proprietà e caratteristiche del vetro

Il vetro viene utilizzato in diversi campi perché coniuga al meglio diverse caratteristiche, infatti, è l’unico materiale trasparente che è anche molto duro ed inalterabile nel tempo. È impermeabile ai liquidi ed ha ottime caratteristiche di isolamento elettrico, termico ed acustico.
Ovviamente, presenta anche dei difetti, il principale è la fragilità.

Forme ed ambiti di utilizzo

Il vetro, come già detto, se scaldato diventa una pasta modellabile, questa caratteristica permette al vetro di essere modellato secondo diverse forme, in base alla finalità di utilizzo.
- il vetro cavo: è utilizzato principalmente per realizzare contenitori, per contenere liquidi e non, come bicchieri, bottiglie, vasellame, etc.
vetro cavo


- il vetro a lastre: è utilizzato per serramenti, pareti vetrate, elementi di arredo, etc.


- Il vetro “artistico”: è utilizzato per accessori e complementi di arredo, come lampadari, brocche, etc.

brocche vetro




Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.