Header Ads

Tinteggiatura antimuffa per interni.

Cause e rimedi alla muffa all'interno degli ambienti: tinteggiatura e prodotti utili per debellare il problema.

I trattamenti antimuffa servono per prevenire ed eliminare la formazione della muffa su edifici di nuova e vecchia costruzione. La muffa nasce a causa della condensa provocata dalle normali attività quotidiane come ad esempio al vapore acqueo presente in cucina mentre fai bollire l'acqua, o in bagno dopo aver fatto una doccia, che rende le pareti umide e fredde. Il vapore a contatto con le pareti diventa condensa, rende i muri umidi e crea le condizioni favorevoli per il proliferare della muffa. In questi casi pulire non basta, bisognerebbe risolvere alla radice eliminando la condensa. Un buon rimedio sono i prodotti per tinteggiatura antimuffa da applicare sulle pareti interne.
Parete soggetta a problemi di muffa dovuta da qualche infiltrazione
(Fonte: archimedegroup.eu)
La tinteggiatura antimuffa per interni agisce direttamente alla radice del problema eliminando la muffa evitando la condensa. La sua particolare formulazione a base di polveri minerali mantiene la temperatura della parete più alta, annullando la formazione di condensa e quindi eliminando le condizioni favorevoli al proliferare della muffa. La tinteggiatura antimuffa per interni si applica in maniera semplice e veloce con rullo o pennello, come una tradizionale pittura sulla parete nelle zone in cui si forma la muffa. Asciuga rapidamente e può essere applicata in qualsiasi stagione.
Prima di procedere con la tinteggiatura antimuffa però è opportuno procedere al lavaggio dei muri con prodotti specifici per muffe. La muffa è un organismo vivente che, se non viene estirpato totalmente, tende a riformarsi non appena si creano le condizioni. Bisogna eseguire quindi una totale pulizia e disinfezione della muffa dalle pareti interessate. 
La tinteggiatura antimuffa oltre ad essere traspirante è formulata con l'aggiunta di antimicrobici e idrorepellenti. L’insieme dei prodotti da utilizzare prima di tinteggiare i muri sono i seguenti:
- Detergente: rimuove lo strato esterno di muffa e smacchia il muro;
- Impregnante: penetra nel muro uniformandolo e uccidendo il ceppo microbico all'interno;
- Idropittura antimuffa: ha un effetto coprente ed è resistente alla formazione di nuove muffe.
Pulizia e tinteggiatura della parete con prodotti antimuffa
(Fonte: brsnc.it/)
Ogni soluzione antimuffa comunque deve essere eseguita avendo già risolto a monte la fonte del problema della muffa nella vostra casa. Infatti qualsiasi tinteggiatura antimuffa per quanto valida sia non potrà mai risolvere un problema che persiste da anni, e anche se si applica sulla parete che presenta il danno prima o poi la muffa ritorna. Se per assurdo io avessi una perdita di acqua da una tubazione all'interno del mio muro, potrò tinteggiare e riparare quanto voglio, ma puntualmente mi ritroverei con la parete bagnata e rovinata. 

Tinteggiature con pitture antimuffa: tipologie e utilizzi e rimedi

Nel mercato ci sono diverse tipologie di tinteggiature, in genere si intendono prodotti coprenti e traspiranti e possono essere per interni o per esterni. Le tinteggiature sono formulate dando priorità alla sicurezza per la salute, alla facilità di applicazione, alla durata e alla resa estetica, e nel caso siano per esterni sono studiate per resistere agli agenti atmosferici senza scrostarsi o sfarinarsi. 
Le tinteggiature vanno applicate su un muro asciutto e pulito. Possono essere stese sull'intonaco vergine oppure su una pittura precedente, a patto che non si stacchi da muro. In caso contrario, bisognerà procedere ad una rasatura e all'applicazione di un impregnante che consolidi la base. Ci sono appunto diverse tipologie di idropittura o tinteggiatura:
- Idropittura per interni
- Idropittura traspirante
- Idropittura lavabile
- Idropittura antimuffa
- Idropittura termoisolante
Biocida C antimuffa
(Fonte: colorificiopigmenti.com/)
Le caratteristiche di una tinteggiatura antimuffa ideale sono le seguenti:
- Essere priva di VOC (composti organici volatili). Preferire le tinteggiature con valori VOC pari a zero significa avere una bassa nocività in casa. Purtroppo spesso i prodotti per tinteggiare casa come altri prodotti edili sono nocivi per la salute dell’essere umano.
- Priva di antibatterici chimici
- Contenente materie prime solo naturali
- Essere ad alta traspirabilità.
Di tinteggiature antimuffa ce ne sono di vario tipo, ma le più importanti possiamo suddividerle in 2 categorie: 
- antimuffa a largo spettro
- antimuffa anticondensa.
L'antimuffa a largo spettro non è altro che un antimuffa che serve a prevenire e mantenere lontano i batteri derivati dalla muffa in genere, solutivi nel 90% dei casi abbinati a cicli disinfettanti molto mirati.
Le tinteggiature antimuffa anticondensa invece sono antimuffa mirate alla specifica problematica della formazione di muffa dovuta alla condensa. Queste pitture hanno al loro interno delle micro sfere di vetro cave che permettono di mantenere le pareti fredde ad una temperatura che al tatto si avverte leggermente più calda, questo fa si che si eviti lo sbalzo termico che forma condensa tra aria calda e pareti fredde.
Problemi di muffa provocata da condensa in un bagno
(Fonte: habitissimo.it/)

Accorgimenti prima di applicare la tinteggiatura antimuffa sulle pareti interne

Ecco di seguito alcuni accorgimenti prima di applicare una tinteggiatura antimuffa:
- Qualsiasi pulitore della muffa deve essere spruzzato e lasciato agire per almeno 6/12 ore affinché faccia morire le spore della muffa. Solo dopo si può rimuovere la muffa, ripulendo le pareti con un panno umido o raschiandola con apposite spugne.
- Nel caso in cui le muffe siano molto intense, bisogna ripetere l’intera igienizzazione almeno un’altra volta, a distanza di 24 ore da quella precedente. 
- Mediante l’utilizzo di una spatola di acciaio bisogna rimuovere in una piccola area i vari strati di pitture per verificare la totale assenza di muffa nei sub-strati. 
- Usare solo esclusivamente pulitori muffa professionali .
Problemi di muffa in un sottotetto dovuto a un cattivo isolamento e a qualche infiltrazione
(Fonte: habitissimo.it)

Cause e rimedi per risolvere il problema della muffa

Le tinteggiature antimuffa non sono la soluzione definitiva alla muffa perché non agiscono per prevenire la nuova ricrescita. Un problema va risolto eliminando la causa e non solo gli effetti visivi. Se la muffa nasce per uno specifico motivo, bisogna  eliminare il motivo per cui essa compare, altrimenti lo stesso motivo si ripresenterà anche nei prossimi anni. Più una casa o un’abitazione è progettata bene a “regola d’arte”, isolata termicamente e meno ci sarà il problema della muffa, al contrario più la casa è vecchia o progettata male e più questa sarà un problema che si presenterà ogni anno. A volte basterebbe aerare adeguatamente le stanze, soprattutto nella zona cucina e bagno ce sono quelle che producono più vapore, e tenere i termosifoni accesi perché il calore asciuga l’ambiente.
In genere le cause della formazione della muffa all’interno delle abitazioni si possono elencare così:
- Mancanza di traspirabilità dell’abitazione e delle pareti 
- Infiltrazioni dall’esterno (di lato o dal basso)
- Presenza di ponti termici
- Cattiva e scarsa aereazione dei locali.
Edificio con evidenti problemi di muffa causata dalla presenza di infiltrazioni e ponti termici quindi da una cattiva progettazione della muratura portante. Un rimedio potrebbe essere quello di applicare una tinteggiatura antimuffa per esterni
(Fonte: tev-restauriedili.it)

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.