Header Ads

Il Cartongesso REI: caratteristiche, utilizzi e detrazioni fiscali

Il cartongesso REI, resistenza al fuoco, caratteristiche di uno dei materiali più utilizzati in edilizia e quando è possibile richiedere le detrazioni fiscali. 

Il cartongesso è una soluzione adottata spesso nel campo dell’edilizia: le sue caratteristiche meccaniche, la sua resistenza alle fiamme e all'acqua lo rendono uno dei materiali prediletti oggigiorno. In questa guida scopriremo tutte le caratteristiche e i vantaggi legati alluso del cartongesso e del cartongesso REI; inoltre approfondiremo gli usi e le soluzioni architettoniche odierne.
Lastre in cartongesso REI
(Fonte: knauf.it/)

Caratteristiche del cartongesso

Il cartongesso deve la sua fama alla sua versatilità di utilizzo e non solo: si tratta di un materiale dotato di una grande resistenza al fuoco, all’acqua e all’umidità. In commercio esistono degli appositi pannelli ignifughi in grado di contrastare il propagarsi delle fiamme, utilizzati particolarmente per locali tecnici ed edifici pubblici: si tratta di un prodotto realizzato in gesso e rinforzato con fibra di vetro e perlite.
Alla sua resistenza al fuoco va sommata la capacità di essere un materiale idrorepellente: il cartongesso si rivela una scelta intelligente da adottare in ambienti particolarmente umidi e dunque soggetti al formarsi di muffe.
Realizzazione struttura metallica per parete divisoria con lastre di cartongesso REI
(Fonte: profart.it/p)

Impieghi del cartongesso in edilizia

Il cartongesso, è un materiale dai molteplici usi: la sua facilità d’impiego, la leggerezza e la versatilità lo rendono una delle soluzioni più utilizzate per rinnovare gli ambienti di casa. In particolare è possibile utilizzare il cartongesso per la realizzazione di controsoffitti: questo particolare materiale viene spesso adottato per costruire dei rivestimenti che vadano ridimensionare gli ambienti abbassando il soffitto oppure per realizzare delle strutture decorative e di grande impatto estetico. 
Gli usi del cartongesso non terminano qui: oltre che per i controsoffitti si tratta di un ottimo materiale da utilizzare per la realizzazione di pareti divisorie interne, ma anche per progettare nicchie che ospitino librerie e mensole, oppure addirittura per creare una pratica cabina armadio su misura.
Posa controsoffitto cartongesso REI
(Fonte: arredamento.it/)

Significato di REI – resistenza al fuoco

La classe REI, anche detta “resistenza al fuoco” è la capacità di una costruzione, di una parte di essa o di un elemento costruttivo di mantenere per un tempo prefissato:
- la resistenza R: attitudine a conservare la resistenza meccanica sotto l’azione del fuoco;
- l’ermeticità E: attitudine a non lasciar passare, né produrre, se sottoposto all’azione del fuoco su un lato, fiamme, vapori o gas caldi sul lato non esposto;
- l’isolamento termico I: attitudine a ridurre la trasmissione del calore.
La sigla REI deriva dalle parole francesi:
- Resistance = R = resistenza
- Entretenir = E = ermeticità
- Isolement = I = isolamento
Il numero n dopo la sigla REI indica la classe di resistenza al fuoco e stabilisce quanto tempo la parete è in grado di resistere all'esposizione diretta alle fiamme. Può assumere i seguenti valori: REI 30, REI 45, REI 60, REI 90, REI 120 e REI 180. Specificamente le grandezze si combinano nel seguente modo:
- con il simbolo REI (seguito da un numero n) si identifica un elemento costruttivo che conserva per un tempo determinato n la resistenza meccanica, la tenuta alle fiamme e ai gas caldi, l'isolamento termico;
- con il simbolo RE (seguito da un numero n) si identifica un elemento costruttivo conserva per un tempo determinato n la resistenza meccanica e la tenuta alle fiamme e ai gas caldi;
- con il simbolo R (seguito da un numero n) si identifica un elemento costruttivo conserva per un tempo determinato n la resistenza meccanica.

Il cartongesso REI: quali impieghi ha e quali sono i suoi pregi?

Abbiamo visto come il cartongesso sia uno dei materiali più utilizzati in edilizia, sia nuova che per le ristrutturazioni di edifici residenziali, per la sua praticità e le sue qualità, ma a volte per normativa sono richiesti dei requisiti di resistenza al fuoco delle strutture e anche in questo caso il cartongesso diventa una soluzione molto pratica e interessante. Il cartongesso ignifugo REI ha due impieghi principali:
- nell'ambito di un sistema antincendio, ad esempio per la compartimentazione di strutture produttive o autorimesse;
- in tutti i casi in cui c'è un rischio di innesco, ad esempio per le pareti contenenti impianti elettrici o di scarico dei fumi, per strutture di servizio e cavedani, ecc.
Le superfici REI (pareti, soffitti), oltre alla resistenza al fuoco, devono avere caratteristiche di ermeticità e isolamento termico, non devono perciò permettere la diffusione dei fumi o la trasmissione del calore per via indiretta da un ambiente all'altro. Il cartongesso REI si utilizza anche per proteggere elementi strutturali come solai e pareti portanti, in scuole, ospedali e altri contesti dove è necessario un surplus di sicurezza.
Pareti in cartongesso REI e porta tagliafuoco in un ospedale
(Fonte: padillasrl.com/)
Per essere a norma le pareti REI devono conservare la propria resistenza strutturale anche in caso di incendio. Per le nuove costruzioni esistono in commercio veri e propri sistemi REI sia per pareti che per controsoffitti autoportanti, mentre per le costruzioni esistenti è necessario che il supporto su cui viene applicato il cartongesso abbia una classe di resistenza al fuoco almeno A2. Fanno testo anche la stuccatura, si devono usare speciali stucchi intumescenti.


E’ possibile avere detrazioni fiscali con il cartongesso REI?

Si per i lavori di adeguamento alla normativa antincendio eseguiti nelle abitazioni è possibile usufruire dei rimborsi Irpef al 50% per la ristrutturazione. Nel caso della posa di lastre in cartongesso REI su una parete non portante (es. la realizzazione di un controsoffitto in cartongesso) non è prevista la detrazione. 
E' invece possibile ottenere i rimborsi per tutti i lavori che comportano una variazione del numero di vani dell'abitazione per esempio la realizzazione di una parete divisoria REI per dividere il garage da locali contenenti impianti. Anche in condominio è possibile ottenere le detrazioni anche per i lavori di manutenzione ordinaria, quindi, anche per l'adeguamento alla normativa antincendio di vani contenenti impianti centralizzati, depositi di combustibile e autorimesse.

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.