Header Ads

Casetta sull’albero: tipologie, utilizzi, prezzi

Casetta sull'albero: tipologie, utilizzi, prezzi

Il sogno di ogni bambino ma anche di molti adulti è quello di avere una casetta sull'albero dove giocare o nascondersi o rilassarsi al contatto con la natura. Ma quanto costa realizzarla? E soprattutto quali sono le tipologie e che utilizzo ne possiamo fare? Scopriamolo assieme.

casetta-sull'albero
casetta sull'albero (foto di gerdahuiskamp - Fonte: https://pixabay.com)

Cos'è una casetta sull'albero e a cosa serve?

La casetta sull'albero è sempre stato il sogno più grande di ogni bambino ma anche il desiderio di molti adulti che si ritrovano un pò bambini. Tutti guardando i classici film o telefilm americani dove erano presenti le casette sull'albero abbiamo pensato un giorno di costruirne una sul proprio giardino. La casetta sull'albero può essere usata sia per far giocare i bambini ma anche come vero e proprio spazio "sospeso" da terra e immerso nel verde dove lavorare, studiare o semplicemente godersi un pò di relax. Ma costruire una casetta sull'albero non è una cosa banale e bisogna fare molta attenzione a molti aspetti che cercheremo di affrontarli in questo articolo.

La casetta sull'albero non è vista solo in chiave privata ma sempre più molti imprenditori offrono ai loro clienti la possibilità di soggiornare in casette in legno sugli alberi immerse nel verde per godere di un totale relax sviluppando così un turismo "ecosostenibile". Per esempio i proprietari del rifugio Pordenone sulle Dolomiti Friulane che hanno recentemente fatto costruire delle casette sugli alberi in legno a ridosso del rifugio a disposizione degli escursionisti che decidono di soggiornare.

Ad intuire le potenzialità e i vantaggi di una casa sull'albero è stato anche il settore dell'ospitalità, tanto da spingere molti imprenditori operanti nel comparto ad offrire ai propri clienti soggiorni in deliziose ed originali casette sugli alberi immerse nel verde, dando vita ad un vero e proprio ‘turismo ecosostenibile' per tutti gli amanti di una vacanza a contatto con la natura.

Casetta sull'albero: struttura e materiali

Per costruire una casetta sull'albero solida e sicura la condizione necessaria è che l'albero dove decidiamo di costruire la casetta sia un albero sano robusto e soprattutto di grandi dimensioni con un buon tronco e delle buone radici ben radicate nel terreno. L'albero infatti è l'elemento portante di tutto il sistema. Il tronco dovrebbe avere un diametro di almeno 40 cm all'altezza del piano di calpestio della casetta. Proprio le radici e il fusto dell'albero saranno le nostra fondamenta per costruire la nostra casetta sull'albero. Gli alberi più adatti a costruire una casetta sull'albero sono querce, frassini, faggi, olmi, tigli, castani, abeti e pini. Quando l'albero non è sufficientemente robusto si può costruire una casetta sull'albero utilizzando più alberi vicini o a volte è necessario utilizzare la tecnica delle palafitte, ovvero utilizzare una piattaforma su cui si poggia la casa, sostenuta dall'albero e da una serie di puntoni e pali in legno fissati nel terreno in modo da creare una struttura ausiliaria di supporto. Per costruire una casetta sull'albero è opportuno non improvvisare la costruzione ma affidarsi a un ingegnere o architetto che farà i calcoli e le verifiche necessarie per verificare che il sistema funzioni.

In genere le casette sull'albero vengono realizzate in larice, o comunque con essenze che ben resistono agli agenti esterni. Ovviamente il legno deve essere trattato con gli opportuni prodotti e richiede una manutenzione costante. La struttura di sostegno viene anch'essa realizzata in legno o in alternativa anche in acciaio.

Le casette sull'albero sono case finite a tutti gli effetti e quindi sono presenti anche impianti idraulici, elettrici e riscaldamento. In genere si prediligono tutti materiali ecologici e a basso impatto energetico come il sughero o lana di pecora per la coibentazione, serramenti a taglio termico e possiamo anche mettere dei pannelli fotovoltaici sulla copertura. 

casa-sull'albero-legno
altro esempio di casa costruita sull'albero (foto di sferrario 1968 - Fonte: https://pixabay.com)


E’ possibile costruire una casa sull’albero in Italia?

La risposta a questa domanda ovviamente è si, si può costruire una casetta sull'albero anche in Italia, a patto però che ci rivolgiamo a un professionista (architetto e/o ingegnere) e a una ditta specializzata che sappia fare questo genere di lavori. Essendo la casetta sull'albero una casa vera e propria a tutti gli effetti il professionista incaricato dovrà redigere un progetto architettonico e strutturale preliminare e dovrà poi depositare le varie pratiche burocratiche in comune. Una volta ottenute le dovute autorizzazioni e Permessi procederà a sviluppare un progetto definitivo e costruttivo della casetta sul'albero e ad affidare i lavori ad una ditta specializzata. Ci sono ditte che producono casette in legno prefabbricate già fatte, basterà solo posizionarle sull'albero. Ma anche qui ci vogliono i Permessi.

Bisogna tenere conto però che la costruzione di una casetta sull'albero dipende dal Piano Regolatore del comune ed è disciplinata dal testo unico per l'edilizia che demanda ai comuni la competenza in materia di regolazione urbanistica. In Italia poi spesso sono necessarie costruire opere di rinforzo e sostegno perchè è difficile trovare alberi monumentali veramente resistenti in grado di sorreggere il peso della casetta in legno come per esempio vediamo nei film americani.


casa-sull'albero-legno
casa sull'albero in legno (foto di lokeshpurohit - Fonte: https://pixabay.com)

Quanto costa costruire una casetta sull'albero?

In genere costruire una casetta sull'albero non ha costi altissimi; si può andare da 800 fino a 2000 euro a metro quadro, considerando che mediamente una casetta media si aggira attorno ai 25-30 mq. Molto dipende da quanto grande è, dalle difficoltà costruttive e dalle finiture che vogliamo. La casetta sull'albero si intende una casa finita a tutti gli effetti con impianti, acqua, sanitari, mobili, finestre, ecc. Ovviamente per fare un lavoro fatto bene non possiamo fare il lavoro da soli e siamo costretti a rivolgerci a un professionista che deve fare un vero e proprio progetto architettonico e strutturale. Quindi a questi costi dovremmo aggiungere le spese per il professionista e le spese amministrative per le varie autorizzazioni necessarie.


Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.