L’ascensore esterno: tipologie, soluzioni, prezzi

In Italia, molti edifici plurifamiliari, sono stati costruiti diversi anni fa, quando non era obbligatoria l'installazione di ascensori e molte volte nel vano scala non vi è a disposizione dello spazio per ospitarlo. Per questo si provvede all'installazione dell'ascensore esterno. Scopriamo le soluzioni più utilizzate, i prezzi e le tipologie in commercio.


ascensore esterno
Esempio di ascensore esterno in acciaio e vetro
(foto di wobogree - Fonte: pixabay.com)

Quando serve installare un ascensore esterno

Quando nel palazzo o condominio dove abitiamo non è possibile installare un ascensore nel vano scale esistente per ovvie ragioni di mancanza di spazio in quanto l'edificio è stato costruito diversi anni prima quando l'installazione degli ascensori non era obbligatoria, una soluzione valida ed efficace e pratica è quella di installare un ascensore esterno. Generalmente l'ascensore esterno viene realizzato in vetro e acciaio e con le moderne tecnologie è possibile integrare e coniugare esigenze di mobilità verticale, risparmio economico ed energetico e l'estetica dell'edificio dando magari una nuova immagine.


Praticamente viene costruito un castello metallico antisismico che costituisce l'ossatura per il vano ascensore. Questa struttura metallica può essere autoportante non ancorate all'edificio (quando per esempio non si vuole sovraccaricare la struttura esistente) oppure può essere una struttura portante in acciaio ancorata alla struttura portante dell'edificio esistente. Dipende dal tipo di ascensore e dal tipo di situazione che abbiamo di fronte. Nella maggior parte dei casi poi questa struttura viene rivestita con lastre di vetro temprato o pannelli di lamiera verniciata.

Spesso si installa un ascensore esterno per comodità e per aumentare il valore economico dei singoli appartamenti e dell'intero edificio ma a volte si installa l'ascensore per motivi di mobilità per la presenza di persone anziane o con disabilità. Oggi l'ascensore nelle nuove costruzioni viene inserito e comunque è obbligatorio quando l'edificio supera i tre piani. Per installare l'ascensore esterno però bisogna avere lo spazio necessario e i relativi permessi.


Perchè installare un ascensore esterno

La legge 13/89 per l'abbattimento delle barriere architettoniche, tutela chi, per ovvie necessità, in un condominio vuole installare un ascensore. La sentenza della corte di cassazione n. 14786/2009 infatti, ha deliberato che per approvare il progetto, in sede di assemblea condominiale, la maggioranza richiesta è di 1/3 dei condomini e non i 2/3 come per altri tipi di intervento. Quando però non è possibile installare un ascensore nel vano scale esistente per mancanza di spazio o per pericolo di danneggiare la struttura portante, l'unica soluzione è l'installazione dell'ascensore esterno.

Tipologie di ascensori esterni

Esistono due tipologie di ascensori: quello elettrico e quello oleodinamico. Nel primo, quello elettrico, il macchinario di sollevamento impone alle funi il movimento verso l'alto o verso il basso con l'uso della corrente elettrica. Quelli oleodinamici invece sono azionati da una centralina idraulica che, fornendo energia ad un fluido tramite una pompa, muove un pistone facendolo uscire dal cilindro permettendo, così, la salita dell'ascensore. In discesa viene sfruttato il lavoro della forza di gravità per garantire il movimento. Nel caso di installazione di un ascensore esterno in genere si preferisce installare quello elettrico.


Quanto costa installare un ascensore esterno

L'installazione di un ascensore esterno al condominio comporta una spesa non indifferente ed è un lavoro che dura tre quattro mesi per l'installazione. Molto varia dalla tipologia e dal numero di fermate, dal tipo di struttura e dal rivestimento esterno. In linea generale il costo medio per l'acquisto e installazione di un ascensore esterno di 2 fermate varia da € 15.000,00 a € 22.000,00 escluso iva.

A questa cifra bisogna aggiungere i costi del professionista che redigerà tutte le pratiche per avere l'Autorizzazione edilizia e le opere murarie per realizzare la fossa e le aperture delle porte ai piani. Nel caso dell'ascensore elettrico si evita di realizzare la fossa. Inoltre non bisogna dimenticare però che anche per gli ascensori esterni si ha la possibilità di usufruire delle agevolazioni statali.

 

LEGGI ANCHE:

 

Nessun commento

Se avete dubbi domande o consigli scriveteci.

Starbuild.it. Powered by Blogger.