Header Ads

Betonelle: tipologie, soluzioni e prezzi

Le betonelle sono piastrelle o masselli in calcestruzzo e vengono utilizzate per rivestire superfici esterne, anche carrabili. Scopriamone le tipologie e i prezzi.

Le pavimentazioni esterne sono formate da uno strato di usura che può essere realizzato con vari materiali come lastre di materiali lapidei, piastrelle o masselli di calcestruzzo (betonelle).
Tra le varie tipologie di pavimentazioni da esterno, le pavimentazioni in betonelle autobloccanti rappresentano sicuramente la scelta che può adattarsi a qualunque contesto di utilizzo, che si tratti del cortile di una villa antica, di una piazza in un centro urbano ovvero del piazzale di un capannone industriale. Le pavimentazioni in betonelle consentono delle ampissime possibilità di personalizzazione dei colori, delle forme, degli spessori, delle finiture superficiali e il modo in cui tutte queste varianti possono intrecciarsi, consentono l’adattamento a qualunque contesto d’impiego ed a qualunque budget. Le numerose caratteristiche e tipologie di pavimentazioni in betonelle autobloccanti consentono infatti di ottenere combinazioni che permettono di contenere i costi ed ottenere quindi un prezzo basso.
Posa pavimento in betonelle su letto di sabbia
(Fonte: tirichiamo.it/)

Che cos’è la betonella e dove viene usata

La betonella è un materiale, fornito in masselli, autobloccante realizzato in calcestruzzo che ha particolari doti di resistenza, versatilità, convenienza. È inoltre un materiale drenante particolarmente adatto a pavimentazioni di piazze e camminamenti pedonali.
La betonella, grazie alle sue infinite forme e colorazioni e differenti particolarità tecniche si presta a molteplici tipologie di realizzazioni. La betonella offre parecchie possibilità di scelta: dalla tipologia che imita la pietra naturale al fine di curare anche l'estetica, alla tipologia drenante per aree che necessitano particolare attenzione in tal senso.
Classico disegno con betonelle in calcestruzzo autobloccanti
(Fonte: simo-3d.blogspot.it/)
Le betonelle vengono utilizzate nei seguenti casi:
- Pavimentazioni stradali: in particolare di centri storici o zone che spesso si desidera anche rifinire esteticamente
- Marciapiedi e Camminamenti: grazie alle sue qualità drenanti e la possibilità di inserire superfici tattili (ad esempio in stazioni o nei pressi di semafori ecc.)
- Piazze e aree pedonali: per le sue infinite possibilità di creare disegni e decori
- Pavimentazioni calpestabili in giardini ed aree verdi: grazie alla possibilità di curarne l'estetica imitando la pietra naturale
- Parcheggi: per le sue particolari caratteristiche drenanti e il vantaggio economico
Pavimento tattile utilizzando betonelle in calcestruzzo
(Fonte: archiproducts.com/i)

Prestazioni e caratteristiche e vantaggi delle pavimentazioni esterne

Alle pavimentazioni esterne si richiedono essenzialmente alcune prestazioni come una elevata resistenza alle azioni meccaniche, e una adeguata antiscivolosità per pedoni e veicoli, anche in condizioni di superficie bagnata o ghiacciata. Le prestazioni più importanti sono dunque la resistenza all’usura e il coefficiente d’attrito. Ad essi si aggiungono la resistenza agli agenti atmosferici e al gelo che devono garantire la durabilità della pavimentazione. 
Altre prestazioni da considerare con particolare attenzione sono la facilità di manutenzione e l’agevole ripristino dell’aspetto superficiale dopo l’esecuzione dei lavori. Le pavimentazioni esterne con betonelle ben incorporano tutte queste caratteristiche.
Inoltre la discontinuità delle pavimentazioni in betonelle consente a una parte dell’acqua piovana di percolare nel terreno sottostante anziché scorrere in superficie e confluire nel sistema fognario. Inoltre ci sono dei tipi di betonelle a elementi forati adatte per aree di parcheggio che consentono la presenza di superfici erbose variamente modellabili in base alle esigenze.
Pavimentazione in betonelle forate per la realizzazione di aree parcheggio
(Fonte: petra2011.it)

Modalità e geometrie di posa delle pavimentazioni in betonelle autobloccanti

La posa delle betonelle deve essere preceduta dalla preparazione del terreno di supporto e dalla realizzazione di cordoli di contenimento, che hanno la funzione di contrastare la spinta degli elementi e impedire che, sottoposti ad azioni orizzontali, tendano a spostarsi verso l’esterno. Viene quindi steso uno strato di sabbia di 5 cm di spessore, perfettamente spianato con la staggia, sul quale vengono posati a mano le betonelle disponendole con opportune sequenze secondo i disegni previsti. Si procede poi alla compattazione per vibrazione mediante macchine vibro-compattatrici, con un ulteriore spargimento di sabbia per allettare i masselli e saturarne completamente le giunzioni.
Le geometrie di posa delle betonelle sono estremamente varie grazie alle numerose forme con cui vengono prodotte e alla loro componibilità secondo differenti configurazioni geometriche.
Pavimentazione moderna in betonelle
(Fonte: betonella.com/)

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.