Header Ads

Pergolato in legno, quali permessi servono?

Quando il pergolato in legno necessita di permesso di costruire? Che caratteristiche deve avere per rientrare nell'edilizia libera?

Quando si vuole realizzare un pergolato in legno, in terrazza o in giardino, si parla di permessi comunali; ogni regolamento edilizio comunale ha adottato una definizione propria del concetto edilizio di pergolato in legno.
Il pergolato in legno quando è una struttura aperta su almeno 3 lati e nella parte superiore non necessita di titoli abilitativi edilizi. Qualora venga ricoperto nella parte superiore con una struttura non facilmente amovibile è assoggettata alle regole per la realizzazione di tettoie. E’ proprio in base alle caratteristiche tecniche delle travi che un pergolato in legno necessita di permessi comunali.
Pergolato in legno aperto su tutti i lati
(Fonte: arredailgiardino.it)
Se il pergolato in legno poggia al suolo con colonne o altre strutture fisse, allora saranno necessari permessi costruttivi. Il pergolato in legno stabilmente legato o ancorato al suolo necessita di permessi perché la sua natura tecnica contribuisce al calcolo della superficie accessoria. In più, talvolta le membrane avvolgibili in PVC sono assimilabili a degli involucri edilizi tanto da necessitare gli oneri di urbanizzazione.
Altro esempio di pergolato in legno che non necessita di autorizzazioni edilizie
(Fonte: preventivofacile.it)

Quali permessi servono per un pergolato in legno?

Per la realizzazione di opere quali pergolati in legno, gazebo, tettoie, pensiline etc., generalmente di modesta consistenza e di limitato impatto sul territorio, non è sempre facile individuare il corretto regime edilizio. Sono opere spesso al limite tra l’attività di edilizia libera e la necessità di richiedere un titolo edilizio.
In generale sono i regolamenti edilizi comunali che dettano le regole, anche sulle dimensioni, per stabilire in quale regime rientrano:
- edilizia libera
- comunicazione all’amministrazione
- permesso di costruire
Il permesso di costruire del pergolato in legno è necessario solo quando l’opera è costituita da pilastri ancorati al suolo e da travi in legno di importanti dimensione per ospitare una copertura a tetto non facilmente amovibile.
L’assenza o la presenza di opere cementizie possono fare la differenza a richiedere il permesso edilizio, tuttavia non sono l’unico parametro: anche se il pergolato è realizzato con pali in legno infissi al suolo potrebbero esserci gli estremi per la richiesta di permessi comunali. Un pergolato in legno non necessita di permessi edilizi solo se destinato a ombreggiare superfici di modeste dimensioni.
Pergolato in legno soggetto a permesso di costruire
(Fonte: geometra.info)

Quando non è previsto il permesso?

Quindi riassumendo qualora il pergolato in legno sia costituito da una struttura leggera facilmente amovibile perché priva di fondamenta e destinato al riparo e/o ombreggiatura di superfici di modeste dimensioni non è richiesto il permesso di costruire, necessario invece laddove l’opera sia costituita da pilastri ancorati al suolo e da travi in legno di importanti dimensioni in modo da renderla solida e robusta e non facilmente amovibile.
Dunque il primo requisito, per evitare di dover ottenere il titolo abilitativo, è la dimensione del pergolato; il secondo riguarda la solidità e la permanenza della sua struttura.
(Fonte: betacolora.it/)

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.