Header Ads

Pittura per pareti, quali scegliere? Tipologie, soluzioni, prezzi

In commercio ci sono diverse tipologie di pittura per pareti, scopriamone le tipologie ed i prezzi.

Scegliere la pittura per le pareti di casa è sempre un’impresa ardua, perché si deve individuare la tinta e tonalità giusta da accostare al proprio tipo di arredamento e nel contempo preservare il proprio stile, conferendo un tocco di design ad ogni singolo ambiente. Ovviamente prima di pitturare le pareti e decidere un determinato colore per le vernici da utilizzare ed è bene conoscere la destinazione e l’uso dell’ambiente, perché non va persa di vista l’influenza dei colori sugli stati d’animo.
(Fonte: ristrutturainterni.com)
Esistono molti tipi di pittura per pareti come ad esempio la pittura a tempera e l’idropittura. La tempera è adatta a superfici di poca importanza come sgabuzzini, cantine e garage poiché è molto economica ma di scarsa qualità. Con l’andare del tempo infatti, si sfarina facilmente e prima di tinteggiare nuovamente occorre asportare la vernice residua, carteggiare tutto il muro e poi dare nuovamente le mani di pittura. Un’operazione lunga e se fatta da soli, molto faticosa. 
L’idropittura invece è un tipo di vernice generalmente lavabile, che ha un’ottima resa, è molto coprente e nel tempo ha un’ottima tenuta. Viene venduta in fusti dal peso variabile in tonalità bianca e in concentrazione elevata. Fra le idropitture, quelle più traspiranti sono adatte a locali come bagni e cucine e per quelle stanze particolarmente umide.
In genere una buona idropittura, deve essere resistente:
- All’umidità, per evitare di dover tinteggiare troppo spesso le pareti.
- Agli alcali che sono delle sostanze rilasciate dal cemento che possono degradare la pittura.
- Alla luce. Una pittura scadente infatti, se esposta alla luce può scolorire molto rapidamente.

Pitture per pareti interne: tipologie

Come abbiamo detto le più usate sono le idropitture, ne esistono diversi tipi con diversi effetti estetici e caratteristiche. Ecco un breve elenco:
Pitture anti umidità
Le pareti umide sono da sempre considerate il tallone di Achille di ogni abitazione, e la sua eliminazione molto spesso richiede interventi complessi. Prima ancora di procedere con l’applicazione di una qualsiasi pittura anti umidità è importante ripulire la superficie della parete. Per farlo in modo economico e tecnicamente corretto va utilizzata abbondante candeggina in prossimità delle macchie nere. Questa operazione va ripetuta per due/ tre volte ed una volta asciugato utilizziamo la carta vetrata per rimuovere in modo più incisivo lo strato superficiale di muffa. Nel caso in cui l’intonaco stesso sembra staccarsi dalla parete è necessario rimuoverlo con una stecca e riapplicare l’intonaco nei punti interessati.
(Fonte: saratoga.it)

Pitture lavabili

La soluzione può essere rappresentata dall'utilizzo di una pittura lavabile. Infatti le pitture lavabili presentano buone caratteristiche di resistenza nel tempo, si applicano facilmente e non perdono il colore se strofinate con spazzole. Tuttavia è importante ricordare che pittura lavabile non vuol dire che il prodotto sia facilmente smacchiabile. Queste pitture sono invece sconsigliate per le superfici esposte alla luce diretta del sole o in condizioni di freddo, gelo e pioggia, ed è per questo che si usano più spesso per pareti interne.
Le pitture lavabili sono vendute in confezioni dai 2 a 15 litri, in diverse tonalità di colore. Ne esistono anche di bianche, alle quali può essere aggiunto del pigmento colorato. Solitamente si utilizzano diluendole in acqua, nella proporzione indicata sulla confezione del prodotto, e possono essere stese con pennello o a rullo. Tra i suoi pregi possiamo elencare:
- buona lavabilità;
- alta copertura;
- elevato punto di bianco;
- elevata traspirabilità;
- ottima dilatabilità;
- facile applicabilità.
Il costo di una confezione di buona qualità, nel formato più grande, si aggira intorno ai 45 – 50 euro a secchio. Il prezzo può variare per le pitture dai colori più accesi, in cui viene aggiunta alla base una certa quantità di pigmenti.
Applicazione di una pittura lavabile
(Fonte: ilportaledellimbianchino.com)

Pitture per interni effetto sabbiato

Quando si parla di pitture per pareti effetto sabbia, si intende solitamente quel tipo di decorazione per le pareti ottenuta tramite una patinatura all'acqua a base di additivi particolari e di resine sintetiche. Con questo tipo di pittura si conferisce alle pareti della casa quel tipico effetto 'rustico' molto caratteristico ed apprezzato non solo per il suo gusto un po' anticheggiante, ma soprattutto perché si tratta di un effetto che aiuta a mascherare molto bene anche le eventuali imperfezioni che nella fase di pitturazione possono manifestarsi. 
Inoltre il vantaggio della pittura effetto sabbia sta anche nel fatto che la superficie sulla quale andiamo ad agire, sia essa una sola parete o tutto l'appartamento, non deve essere necessariamente 'perfetta', la preparazione non deve essere impeccabile e dunque il lavoro preparatorio non deve per forza essere meticoloso, dal momento che l'effetto 'imperfetto' sarà assolutamente voluto. Per le stesse ragioni, questo tipo di pittura per pareti garantisce un'elevata resistenza all'usura grazie alla sua elasticità e capacità di aderenza. 
Pittura effetto decorativo sabbia
(Fonte: decorativi.san-marco.com)

Pittura effetto pietra

La pittura per pareti effetto pietra danno agli ambienti un tocco rustico e naturale, rendendoli più intimi e accoglienti. La pittura per pareti effetto pietra permette di creare finiture simili ai rivestimenti in pietra a spacco. E' lavabile, resistente all'acqua e al vapore e può essere usata sia su pareti interne che esterne, con uno spessore minimo e costi decisamente accessibili.
Le possibilità di personalizzazione del colore e delle caratteristiche della superficie sono infinite. Per realizzare finiture decorative effetto pietra si possono utilizzare due tipi di pitture:
- grassello di calce
- stucco acrilico.
La pittura effetto pietra ha un prezzo medio di 8 euro/mq. Inclusa la manodopera, i prezzi salgono a circa 35 euro/mq - sia che si utilizzi lo stucco acrilico che il grassello di calce e variano molto da zona a zona.
Pitture per pareti interne effetto pietra
(Fonte: colorificioaldoverdi.com/)

Pitture per pareti effetto cemento

La pittura per pareti effetto cemento è un rivestimento decorativo che permette di ottenere superfici con un forte carattere di solidità e sicurezza tipici del cemento. I metodi applicativi permettono di ottenere effetti che vanno dall'uniforme minimalista al delicatamente anticato.
E’ possibile riprodurre su qualsiasi parete gli effetti del cemento “dilavato”, “cassero”, “levigato” seguendo i canoni dello stile contemporaneo dell’interior design. Questa pittura per pareti si presta a valorizzare le superfici ed esaltare particolari architettonici come colonne, abbassamenti, cornici, ecc.
La pittura per pareti effetto cemento è una pittura Aa base di legante acrilico e crea un rivestimento dotato di buona traspirabilità, elevata durezza superficiale, resistente a ripetuti lavaggi con acqua, indicato in ambito commerciale e residenziale. 
Pittura effetto cemento
(Fonte: foto.habitissimo.it/)

Pittura per pareti effetto perla

La pittura per pareti effetto perla è una finitura a base di resina acrilica e permette di ottenere un particolare effetto decorativo che in base all’angolo della luce riflessa crea un effetto ottico simile a quello del tessuto vellutato, con effetti tipo pettinature incrociate o nuvolate. Resistente alla luce e al lavaggio, dotato di ottima adesione applicabile su muro, legno, metallo, ceramica, vetro, opportunamente preparati. Realizzato con materie prime a basso impatto ambientale è atossico, inodore, non infiammabile.
I prezzi consigliati vanno dai 29 Euro circa per il primer ai 49,90 per la pittura, entrambi commercializzati in confezioni da 2,5L (25 mq circa).
Pittura per pareti effetto perla
(Fonte: harpogroup.it/)

Pitture per pareti esterne

Oltre alle pareti interne dobbiamo preoccuparci anche delle pareti esterne della nostra abitazione. Con l’arrivo della bella stagione prende il via anche il periodo ideale per effettuare i classici lavori di manutenzione dei nostri edifici, e nell'ampia panoramica degli interventi da effettuare uno dei più comuni è sicuramente la pittura delle pareti esterne.
Ecologiche, lavabili, traspiranti, ad oggi esistono in commercio un’infinità di pitture specifiche per pareti esterne. Fra le diverse tipologie di pitture per pareti esterne e le principali sono:
- pittura alla calce;
- pittura ai silicati;
- pitture al quarzo;
- pitture silossaniche;
- pitture elastometiche.
Non è facile capire con precisione quanto costa la pittura da pareti esterne. Tutto dipende da che tipo di pittura vogliamo fare e da quella che c'era prima sui muri. Inoltre, bisogna verificare anche la tipologia di supporto: ad esempio, se l'intonaco è buono non c’è problema ma se è rovinato è necessario qualche intervento. Se è necessario ripristinare anche l'intonaco, quindi, ci vorranno almeno altri 15 o 20 € a mq per i lavori necessari.
Anche la zona geografica in cui si trova la casa influisce sul prezzo. Il mercato, infatti, è molto variabile tra nord e sud, campagna e città. Di norma non dovreste superare i 15 o 20 € a mq per l’imbiancatura, da sommare agli oneri del noleggio del ponteggio che si aggirano intorno ad altri 20 € a mq. Anche i materiali e gli attrezzi, insieme al fattore tempo incideranno sul prezzo finale. Infine, resta da conteggiare il costo della manodopera, che varia in base al tipo di lavoro da svolgere, alla sua difficoltà, al numero di operatori e al tempo necessari.
Applicazione di pitture silossaniche per pareti esterne
(Fonte: lavorincasa.it)

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.