Header Ads

Riscaldamento a battiscopa: funzionamento, vantaggi e svantaggi.

Il riscaldamento a battiscopa rappresenta una valida alternativa al riscaldamento a pavimento. Vediamo come funziona e che vantaggi ha.

Il riscaldamento a battiscopa è una valida alternativa al sistema di riscaldamento a pavimento, con un minore ingombro e gli stessi effetti benefici nella diffusione del calore. Il riscaldamento a battiscopa è facile da installare e adatto a tutte le abitazioni, trovando vaste applicazioni su edifici storico-artistici.
Il riscaldamento a battiscopa, chiamato anche il radiante a battiscopa, è la soluzione di riscaldamento ideale per tutte le abitazioni: non è ingombrante, presenta un impatto visivo nullo, permette di eliminare tutti i sistemi di riscaldamento integrativi, come stufe, stufette, apparecchi termoconvettori, scaldini per il bagno e condizionatori e può essere utilizzato in tutti i periodi dell'anno, in quanto non solo garantisce il riscaldamento di tutti i locali della vostra casa, ma durante il periodo estivo assolve anche la funzione di rinfrescare la casa e, nonostante non possa essere considerato un condizionatore, riesce a garantire una temperatura migliore per le giornate più afose.
Riscaldamento a battiscopa (Fonte: ristrutturarebio.it/)

Come funziona il riscaldamento a battiscopa?

L’aria fredda presente nell’abitazione, mentre sale verso l'alto, si riscalda in prossimità della zona del battiscopa in cui è collocato il riscaldamento, permettendo di arrivare ad altezza d'uomo oramai calda e pronta a riscaldare in modo omogeneo i locali della casa. Come si può notare il funzionamento è molto semplice: l'aria, riscaldandosi in prossimità della batteria dei tubi e diventando leggera, diminuisce di densità, si solleva e, attraverso il processo di termoconvenzione, riscalda i muri facendoli diventare una sorta di grande sistema di riscaldamento radiante. Il calore invade tutta l'abitazione e si percepisce in tutte le parti del corpo e non solo sotto i piedi, come nel caso del sistema di riscaldamento a pavimento. Questo meccanismo di trasmissione del calore si chiama effetto Coanda.
Bisogna considerare che, in questa tipologia di riscaldamento, la temperatura è variabile, in quanto dipende dal sistema di generazione:
- 45° C se si utilizza una pompa di calore;
- 50° C se si utilizza una caldaia a condensazione;
- 60° C se si utilizza una caldaia tradizionale.
Con il riscaldamento a battiscopa il calore nasce, dunque dal sistema di tubi di rame e si diffonde sulle pareti riscaldando le superfici interne dei muri che a loro volta trasmettono il calore all'interno della stanza, eliminando l'umidità presente, causa di muffe e cattivi odori.
(Fonte: blog.mattiolisrl.com)

Vantaggi e svantaggi del riscaldamento a battiscopa

Scegliere per la propria abitazione un sistema di riscaldamento a battiscopa presenta molti vantaggi che vanno dal risparmio energetico, alla semplice e non invasiva installazione, fino al prezzo di particolare interesse economico, ma ci sono anche degli altri motivi che incentivano la scelta di questo, relativamente recente, sistema di riscaldamento:
- nel riscaldamento a battiscopa, la temperatura di esercizio non supera mai i 50 gradi, che sono sufficienti per ottenere un grado di confort abitativo che non necessita dell'accensione di ulteriori sistemi di riscaldamento, permettendo un minore consumo energetico sulla bolletta, differentemente da altre tipologie di sistemi di riscaldamento a pavimento
- per installare un riscaldamento a battiscopa non si ha bisogno di effettuare degli interventi murari, in quanto la parte in cui si eseguono i lavori e tutti gli interventi di inserimento dei tubi per il riscaldamento sono collocati in una zona non utilizzata dell'abitazione, il battiscopa, e nessuna parte della casa viene demolita per poter incassare il sistema dei tubi di rame;
- il riscaldamento a battiscopa è la soluzione ideale, come ho detto sopra, per quasi tutte le abitazioni e offre una soluzione di particolare importanza nel riscaldamento di edifici storici o strutture soggette a vincoli storico-artistici;
- il riscaldamento a battiscopa può essere installato anche nella zona bagno, permettendo un'ottimale integrazione anche in ambienti umidi e garantendosi un calore naturale senza l'accensione di ulteriori apparecchi termoconvettori;
- il riscaldamento a battiscopa, nel suo passaggio di trasmissione del calore dal suo luogo di generazione, il battiscopa, alla sua trasmissione nei muri esterni, permette di eliminare un'alta percentuale di umidità dai muri, diventando la soluzione ideale per le abitazioni che soffrono di queste problematiche.
Battiscopa a pavimento usato in un edificio storico
(Fonte: blog.mattiolisrl.com/)
Anche se il riscaldamento a battiscopa presenta moltissimi vantaggi, ha però due grandi svantaggi:
- il riscaldamento a battiscopa deve necessariamente essere inserito nello spazio disponibile tra la parete perimetrale del locale e la pavimentazione, a ridosso della parete stessa e per questo motivo, quello spazio adibito all'incasso dei tubi deve essere completamente sgombro e non possono essere collocati dei mobili;
- il riscaldamento a battiscopa presenta un tempo di reazione alla diffusione del calore molto lento rispetto a riscaldamento tradizionale a pavimento, in cui il calore viene immediatamente percepito sotto i piedi, mentre in questa tipologia di riscaldamento, la diffusione del calore impiega molto di più: l'aria fredda deve essere primariamente riscaldata per essere diffusa in modo ottimale nell'ambiente circostante.
(Fonte: equoclima.com/)

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.