Header Ads

Come togliere la pittura dai muri?

Modalità e consigli pratici per togliere in maniera efficace la vecchia pittura dai muri interni di un'abitazione.

Quando ci si trasferisce in una nuova abitazione, o semplicemente quando la tinteggiatura della vostra casa è ormai diventata vecchia, ci si trova di fronte alla necessità di doverla assolutamente cambiare. A volte capita appunto che dovete imbiancare il vostro appartamento e avete la necessità di togliere i vecchi strati di pittura dai muri precedenti e riportare il muro ad intonaco prima di imbiancare di nuovo.
rimozione pittura
(Fonte: tuttogreen.it/)
Questa operazione non è così semplice, come a primo acchito potrebbe sembrare. Infatti, l'operazione più complessa non riguarda la nuova tinteggiatura, bensì la rimozione di quella precedente, poiché tinteggiare sopra la pittura vecchia non sempre si rivela una buona idea. Tutto quello che ci serve è: prodotto sverniciante liquido, telo protettivo, spatole e raschietti, carta abrasiva, pennelli grandi e strofinacci. Togliere la pittura dai muri è un lavoro che richiede un po’ di praticità e attenzione ma seguendo questa guida non avrai problemi.

I metodi per togliere la pittura dai muri

Gli strati di pittura da eliminare in genere sono 3 e spesso sono duri a venir via. Ci sono vari metodi per togliere la pittura dai muri in modo corretto.  I tre principali metodi con cui rimuovere vernice dai muri sono:
- mediante un comune raschietto bagnando il muro;
- mediante sverniciatore chimico o decapante;
- mediante sverniciatore elettrico.
togliere pittura con spatola
Utilizzo della spatola
(Fonte: designandmore.it/)
Se la pittura da togliere è molto vecchia, presenta evidenti screpolature o rialzi, non avrai bisogno di acquistare nessun prodotto. Dovrai solo munirti di pazienza e un raschietto per mezzo del quale rimuovere la vernice.
Nei casi in cui la pittura e sia visivamente screpolata ma ancora ben ancorata al muro potresti facilitare la rimozione mediante l’aiuto di uno sverniciatore chimico. Lo sverniciatore chimico, conosciuto anche come decapante, è acquistabile in tutti i negozi di ferramenta ben forniti o nei colorifici. Il suo impiego è da preferire in una stagione o giornata in cui sarà possibile arieggiare l’ambiente durante l’utilizzo. Per applicare il sverniciatore chimico è bene utilizzare guanti, mascherina e occhiali protettivi, un pennello di medie dimensione per stendere lo sverniciatore. Bisogna passare il prodotto abbondantemente ma senza eccessi e colature e aspettare il tempo di asciugatura indicato sulla confezione. Quando finalmente la pittura sottostante da segni di cedimento bisogna raschiarla via con il raschietto.
Lo verniciatore elettrico non è altro che una pistola ad aria calda. Ne puoi reperire facilmente uno nei negozi bricolage.  Il verniciatore elettrico va utilizzato sulla superficie da sverniciare a una distanza di 5-10cm e simultaneamente con una raschietta scrosta via la superficie che comincia ad incresparsi o fare le bolle.

Operazioni da fare per togliere la pittura dai muri

Come prima cosa, dovrete proteggere tutti i mobili e i suppellettili presenti nella stanza, quindi li riparerete con teli di plastica. Lo stesso va fatto anche per il pavimento e per le porte. A questo punto, procederete utilizzando un prodotto sverniciante liquido, che andrà steso uniformemente sulle pareti con l'ausilio di un pennello grande o pennellessa. In questa fase, è molto importante non tralasciare angoli o zone un po' più impervie, altrimenti rischierete di ritrovarvi punti in cui la vernice non verrà via.
Dopo aver applicato il prodotto su tutta la superficie bisogna procedere togliendo scrupolosamente la vecchia pittura con l'aiuto di spatole e raschietti. Nei punti in cui risulteranno presenti ancora delle tracce o macchie di vernice, insisterete nella rimozione utilizzando un po' carta abrasiva.
Successivamente, bisognerà carteggiare il muro per bene. Arrivati a questo punto, bisogna pulire le pareti utilizzando degli strofinacci inumiditi. Lo scopo di questa operazione, è essenzialmente quello di eliminare tutti i residui e le polveri che rischierebbero di non far aderire adeguatamente il nuovo strato di pittura. L'utilizzo dell'acqua è comunque sufficiente anche se molto spesso si ricorre all’utilizzo dell’acqua regia o l'etanolo. Dopo aver ripulito per bene le pareti, potrete procedere con la nuova verniciatura e il gioco è fatto.

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.