Header Ads

Come trattare il legno per esterni

Come trattare il legno per esterni, quali prodotti usare e cosa fare.

Il legno è un materiale molto bello e va bene sia per gli interni e che gli ambienti esterni, però è anche molto delicato e quando si trova all'esterno è soggetto al degrado causato dagli agenti atmosferici. Quindi in generale il legno è un materiale che richiede una manutenzione costante ma in particolar modo quando si trova all'esterno deve essere trattato con particolari prodotti impregnanti per resistere agenti atmosferici, dalla muffa, dai funghi e dai parassiti e durare nel tempo. Sul mercato esistono diversi prodotti specifici per trattare il legno per esterno come le vernici poliuretaniche bi-componenti o monocomponenti, le vernici all’acqua o all'olio di lino cotto. Per esempio per quanto riguarda le pavimentazioni in legno la manutenzione andrebbe fatta almeno una volta all'anno applicando questi prodotti per mantenere il legno sempre bello e curato e non rovinarlo. Vediamo quindi come trattare il legno per esterni.

come-trattare-legno-per-esterni
casa fatta con assi di legno che hanno bisogno di essere trattate (fonte: https://pixabay.com)

Perché è necessario trattare il legno da esterno

Come abbiamo appena detto tutti i manufatti e le strutture di legno da esterno, hanno bisogno di un trattamento specifico ed una manutenzione ordinaria periodica per non rovinarsi e mantenere nel tempo la loro bellezza naturale. Questo vale per i pavimenti, ma anche per i serramenti (porte e finestre), le persiane, i gazebo da giardino, le pergole, ecc.
Il legno da esterno è continuamente sottoposto a diversi fenomeni che possono rovinarlo con estrema facilità. Fra le cause principali del degrado ci sono: l’esposizione diretta ai raggi ultravioletti ed alle intemperie, i continui sbalzi di temperatura ed umidità, l’attacco di funghi, muffe e parassiti.
Ecco perchè è necessario trattare il legno per esterno per evitare che si degradi per l’azione di questi fenomeni. Gli impregnanti e le vernici per esterno, sono prodotti appositamente formulati per decorare, proteggere, conservare e rendere più bello il legno e annullare tutti gli effetti dannosi degli agenti esterni.

Trattamento con olio impregnante

Il legno è un materiale fibroso che assorbe e l’impregnante è un prodotto che una volta applicato penetra nel legno e ne assicura la giusta protezione e per fare un buon lavoro andrebbe applicato una volta ogni due anni circa. L’impregnante che non è altro che un olio liquido, può essere a base d'acqua o a solvente e si applica con un pennello agendo avanti e indietro sulla zona da trattare. L’impregnante va tirato in maniera che non si formino cumuli in superficie e poi va ripassato con un pennello asciutto nel caso di cumuli.

come-trattare-il-legno-per-esterni-impregnante
Esempio di pavimento in legno trattato con impregnante e vernici (Fonte: https://pixabay.com)

Le vernici all’acqua

Una volta che si è messo l'impregnante per proteggere i manufatti di legno per esterni recentemente si usano anche le vernici all'acqua per avere un manufatto esteticamente più gradevole e più raffinato, per esempio nel caso lo applichiamo agli infissi. Per altri tipi di manufatti, come gazebi, panchine, ecc., basterebbe solo l'impregnate che comunque protegge dagli agenti esterni. Le vernici all'acqua creano un film che una volta esposto all’azione dei raggi del sole evitano i processi di polimerizzazione e la degradazione tipica delle vernici al solvente. Applicando l'impregnante e una mano di vernice all'acqua il legno è destinato a durare molto più a lungo ed esteticamente risulterà come nuovo cancellando gli effetti del tempo.

Operazioni da eseguire per trattare il legno per esterni 

Vediamo ora alcuni semplici passaggi da fare per ottenere il migliore risultato estetico e funzionale quando trattiamo il legno per esterno con impregnante e vernici: 

  • per prima cosa bisogna carteggiare il legno con carta abrasiva e pulire la superficie;
  • fatto questo si procede ad applicare più mani di impregnante per quante ne riesce ad assorbire il legno stesso. Quando la superficie appare lucida, significa che il legno è saturo e si è cosi ottenuta la massima protezione del legno. Esiste anche l'impregnante nella versione trasparente;
  • infine se si desidera per aumentare la protezione e migliorare l'aspetto estetico si procede sempre con pennello a setole morbide ad applicare la vernice.

come-trattare-legno-per-esterni
Altro esempio di parete in legno esterna che ha bisogno di manutenzione (Fonte: https://pixabay.com)

Pro e contro dei prodotti a base d’acqua e a base solvente: quale scegliere?

Tra le vernici per trattare e proteggere il legno per esterni ce ne sono di vari tipi in commercio. Basta andare in un qualsiasi negozio di ferramenta o bricolage e si trovano i barattoli. Vediamo ora schematicamente le principali caratteristiche e differenze tra i prodotti a base d'acqua e quelli a base solvente.

I prodotti a base d’acqua hanno i seguenti vantaggi:

  • non alterano il colore originale del legno;
  • applicando 1 o 2 mani di prodotto all’acqua trasparente, il legno mantiene comunque il suo colore originale;
  • hanno un odore molto leggero e 2 ore dopo l’applicazione non rilasciano alcun odore se non quello del legno umido;
  • asciugano velocemente
  • il trattamento con prodotti a base d'acqua richiede circa 2 giorni.

Applicando invece il prodotto a base solvente abbiamo:

  • il legno per esterno cambia colore e diventa più intenso (come se fosse effetto bagnato);
  • i prodotti a base solvente hanno un odore pungente e si sente anche per più giorni dopo l’applicazione del prodotto, ecco che bisogna tenere sempre le finestre aperte se siamo in casa o comunque farlo in estate;
  • l'applicazione di questi prodotti richiedono 4 giorni per il ciclo di asciugatura.

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.