Header Ads

Come trattare il legno per esterni

Il legno per esterni, vista la sua esposizione agli agenti atmosferici, per mantenersi deve essere trattato. Scopriamo come e con cosa.

Quando si vuole garantire un’ottima protezione dei manufatti di legno per esterno dal degrado causato dagli agenti atmosferici, dalla muffa, dai funghi e dai parassiti bisogna trattarli applicando dei prodotti impregnanti.
Sul mercato esistono diversi prodotti specifici per trattare il legno per esterno. Si va dalle vernici poliuretaniche bi-componenti, alchiliche monocomponenti, oleopoliuretaniche, al più comunemente usato olio di lino cotto per finire alle vernici all’acqua.
Uno dei vantaggi del legno infatti è proprio quello di diventare più bello nel tempo, ma le variazioni climatiche a cui è esposto o l’errata manutenzione possono anche rovinarlo irrimediabilmente. Per questo è importante fare la scelta giusta.
Per mantenere i pavimenti in legno sempre belli e curati il trattamento andrebbe eseguito una volta all’anno con conseguente impiego economico e di energie.
(Fonte: bestprato.com/)

Perché è necessario  rinnovare e proteggere il legno da esterno

Porte, finestre, persiane, gazebo, rivestimenti ed in genere tutti i manufatti e le strutture di legno da esterno, necessitano un trattamento specifico ed una manutenzione periodica per mantenere nel tempo la loro bellezza naturale.
Gli impregnanti e le vernici per esterno, sono prodotti appositamente formulati per decorare, proteggere, conservare e rendere più bello il legno che, posto all’esterno, è continuamente sottoposto a diversi fenomeni che possono rovinarlo con estrema facilità: l’esposizione diretta ai raggi ultravioletti ed alle intemperie, i continui sbalzi di temperatura ed umidità, l’attacco di funghi, muffe e parassiti sono la causa del degrado del legno.
Per evitare che il legno si degradi per l’azione di questi fenomeni, è sufficiente assicurare al legno stesso la giusta protezione, applicando un protettivo che possa annullare tutti gli effetti negativi degli agenti esterni dannosi per il legno.
(Fonte: marbec.it/)

Le vernici all’acqua

Le vernici all’acqua sono quelle più utilizzate e più recenti che creano un film che una volta esposto all’azione dei raggi UV e solari evitano la comparsa di tensioni interne al legno legate ai processi di polimerizzazione  e la degradazione tipica delle vernici al solvente. Il legno in tal modo è destinato a durare molto più a lungo. Non sempre è consigliabile trattare il legno con vernici. Per le staccionate, i gazebo, le panchine è sufficiente applicare solo l’impregnante, mentre si tende a completare con le vernici gli infissi in legno al fine di avere un manufatto esteticamente più gradevole e più rifinito. Comunque è sempre bene, prima dell’applicazione della vernice dare sempre prima l’impregnante.

Trattamento con olio impregnante

Il trattamento con olio impregnante serve a impedire che macchie, acqua o altri agenti atmosferici possano rovinare un bellissimo pavimento. L’impregnante è un prodotto che penetra nel legno e ne assicura una giusta protezione contro le intemperie a cui è esposto tutto l’anno. Per avere una protezione ottimale è comunque consigliabile ripetere il trattamento ogni 2 anni circa. L’impregnante va applicato con un pennello avente setole sintetiche se l’impregnante è a base di acqua o setole di suino se l’impregnante è al solvente. L’impregnante va tirato in maniera che non si formino cumuli in superficie e poi va ripassato con un pennello asciutto nel caso di cumuli.
(Fonte: vivereverde.it/)

Operazioni da eseguire per trattare il legno per esterni con verniciatura

Ecco dei semplici passaggi da eseguire per ottenere il migliore risultato estetico e funzionale nel trattamento del legno per esterno con verniciatura, indicato sia per il legno nuovo che per legno vecchio:
- Carteggiare il legno con carta abrasiva grana 180 e pulire la superficie;
- Applicare più mani di impregnante per quante ne riesce ad assorbire il legno stesso. Quando la superficie appare lucida, significa che il legno per esterno è saturo di impregnante e si è cosi ottenuta la massima protezione del legno;
- Se si preferisce una superficie con l’aspetto cerato/satinato, applicare una mano di impregnante cerato nella versione trasparente.
Con questo tipo di trattamento del legno per esterno si ottiene una superficie dall’aspetto “rustico e naturale”. La protezione del legno è garantita dall’impregnante e la manutenzione nel tempo sarà particolarmente semplice e sbrigativa: sarà sufficiente sgrassare con i prodotti specifici o passare della carta abrasiva per togliere lo sporco superficiale ed applicare 1 o 2 mani di impregnante nella versione trasparente.
(Fonte: bestprato.com/)

Pro e contro dei prodotti a base d’acqua e a base solvente: quale scegliere?

I prodotti vernicianti hanno caratteristiche tecniche differenti ed in base a queste differenze, si può motivare la scelta del prodotto più indicato. 
I prodotti a base d’acqua hanno le seguenti caratteristiche:
- sono antingiallenti e non alterano il colore originale del legno per esterno;
- Applicando 1 o 2 mani di prodotto all’acqua trasparente, il legno mantiene comunque il suo colore originale come se fosse grezzo;
- I prodotti a base acqua hanno un odore molto leggero e 2 ore dopo l’applicazione non rilasciano alcun odore se non quello del legno umido;
- I prodotti a base acqua, applicati in condizione climatica accettabile, asciugano velocemente: un ciclo completo di verniciatura con vernici per legno a base acqua richiede 2 giorni.
Applicando invece il prodotto a base solvente abbiamo:
- il colore del legno per esterno diventa più intenso (come se fosse effetto bagnato), perché il prodotto a base solvente ha comunque un colore paglierino;
- I prodotti a base solvente hanno un odore pungente che si riscontra per 6/12 ore anche dopo l’applicazione; inoltre l’odore delle resine delle vernici a base solvente può rimanere percettibile anche per più giorni dopo l’applicazione del prodotto;
- il trattamento con vernici per legno a base solvente richiedono 4 giorni per il ciclo di asciugatura.

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.