Header Ads

Guaina ardesiata: cos’è e come si applica

Guaina ardesiata: cos'è e come si applica

La guaina ardesiata garantisce per lungo tempo l'impermeabilizzazione delle superfici. Scopriamo le tipologie in commercio e come si applica.

guaina-ardesiata-tetto-piano
Guaina ardesiata su una copertura piana (foto di sanremo domains - Fonte: https://pixabay.com)


La guaina ardesiata rispetto alle guaine tradizionali è più bella esteticamente e dura molto di più nel tempo garantendo un'ottima impermeabilizzazione. Inoltre la guaina ardesiata oltre ad essere idrorepellente è resistente all'isolamento termico. In commercio ci sono diversi tipi di guaine e membrane impermeabili per tetti e coperture, fornita in rotoli autoadesivi con diverse tonalità da quelle più chiare a quelle più scure, ma se vogliamo ottene il massimo di impermeabilizzazione bisogna orientarsi sulla guaina ardesiata. La guaina ardesiata oltre a garantire l'impermeabilizzazione e l'isolamento termico permette anche la traspirabilità al vapore.


Tipologie di guaina ardesiata 

La guaina ardesiata ha la caratteristica di essere calpestabile per esempio per la manutenzione. Se invece desideriamo avere la terrazza o la copertura praticabile allora è bene rendere la superficie calpestabile attraverso una pavimentazione flottante, o di autobloccanti, ecc per non rovinare le scaglie di ardesia e ridurne così la sua efficacia. A volte appunto si decide di lasciare scoperta la guaina aredesiata uno per ridurre i costi di posa evitando la pavimentazione sopra la guaina e due per una più semplice e rapida manutenzione, ma la guaina ardesiata è sempre bene proteggerla dai raggi ultravioletti con una vernice acrilica protettiva. Recentemente si trovano sul mercato anche guaine impermeabili di tonalità chiare o addirittura bianche che oltre a essere impermeabili e isolanti essendo di colore bianco contrastano le altissime temperature che si possono raggiungere d'estate su una copertura piana con notevoli benefici energetici.


Come abbiamo visto in commercio esistono diverse tipologie di guaina ardesiata. Vediamo sinteticamente quali sono in modo da orientare la scelta per un eventuale acquisto.

I tipi di guaina ardesiata sono:

Guaina ardesiata autoadesiva:
Questo tipo di guaina richiede una posa in opera molto più semplice rispetto a una guaina ardesiata classica in quanto non serve la complessa operazione con il cannello a gas etc. ma grazie alla superficie autoadesiva basta semplicemente adagiarla alla superficie; per questo è fra la più gettonata per lavoretti piccoli e adatta appunto per gli amanti del "fai da te". L'unica cosa da tenere in considerazione è il fatto che la guaina ardesiata autoadesiva teme freddo e umidità con il rischio di scollarsi, dura meno rispetto a quella tradizionale e bisogna necessariamente posarla con giornate calde e soleggiate per assicurare la perfetta presa della colla;

Guaina ardesiata tradizionale:
La guaina ardesiata tradizionale è più sicura e durevole grazie al suo strato superficiale di scaglie di ardesia. Questa va posata tramite cannello a gas e fiamma con le dovute cautele e quindi è consigliabile affidare i lavori ad un'impresa edile.


Vantaggi e Svantaggi 

Come abbiamo visto la guaina ardesiata è essenziale negli strati di una copertura o un terrazzo e possiamo trovarla in rotoli colorati (verde, nera, bianca e grigia) in base a ogni esigenza. Il principale vantaggio della guaina è quello di impermeabilizzare la superficie con uno spessore di soli 4 mm e allo stesso modo permette al vapore di fuoriuscire verso l'esterno e inoltre protegge dall'isolamento termico e dai raggi solari. A volte però la posa con il cannello non è proprio semplice soprattutto dove ci sono muretti, cordoli e angoli vari, e allora si opta per quella adesiva molto più semplice da posare ma con il rischio che col tempo si scolli facendo penetrare l'acqua e creando disagi enormi. Diciamo però che anche se costa di più rispetto a quella tradizionale, con la guaina ardesiata autoadesiva risparmiamo i costi del cannello oppure quelli della manodopera di una impresa edile. In genere la guaina ardesiata la troviamo a circa 5-6 €/mq mentre se la prendiamo colorata costa un pò di più circa 8-10 €/mq. 

Come si applica la guaina ardesiata?

In genere la posa della guaina ardesiata è un'operazione da affidare a una ditta o a un'impresa specializzata perchè si tratta di lavori in quota e bisogna rispettare determinate norme di sicurezza. Ad ogni modo la guaina ardesiata possiamo applicarla su coperture piane, ma anche su terrazzi o pavimenti per porzioni medio piccole e quindi alla portata di tutti. Quindi se decidiamo di posarla noi, una volta acquistati i rotoli di guaina ardesiata dovremmo procurarci un cannello a gas, guanti, cazzuola e occhiali protettivi. Una volta srotolato il rotolo tagliamo delle strisce larghe almeno 10 cm per la lunghezza dell'area e poi andiamo a posare le strisce a maglia incrociate facendo bene attenzione ai bordi e facendo i risvolti in alto (almeno 15-20 cm) lungo il perimetro o quando incontriamo muretti o cordoli.

Man mano che srotoliamo e stendiamo la guaina ardesiata con il cannello andremo a scaldare la superficie a contatto con il pavimento e con la cazzuola andremo a stendere bene la guaina evitando bolle o punti in cui l'acqua potrebbe infiltrarsi. Per fare il lavoro è meglio scegliere una giornata soleggiata e se facciamo il lavoro d'estate meglio non fare il lavoro nelle ore più calde. Prima di posare la guaina ardesiata bisogna pulire bene l'area interessata e rimuovere ogni residuo di sporco o polvere. Se il lavoro è svolto bene la guaina ardesiata garantisce un'ottima protezione contro le infiltrazioni d'acqua e protegge gli strati costituenti la copertura o il terrazzo senza costi eccessivi e soprattutto con un effetto duraturo nel tempo.




Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.