Header Ads

Il vetrocemento: cos'è e come utilizzarlo

Il vetrocemento rappresenta una soluzione per la divisione di ambienti in un edificio, non compromettendo l'ingresso di luce. Scopriamo questo materiale utile e di design.

Il vetrocemento è un materiale edile che permette di alzare pareti, separare, dividere gli spazi senza rinunciare alla luminosità dell’ambiente. Si tratta infatti di mattoncini trasparenti o semi-trasparenti che permettono il passaggio della luce, senza compromettere la privacy e creano pareti di assodata robustezza.
divisori in vetrocemento
Idee per usare il vetrocemento in casa
(Fonte: fazland.com/)
Il vetrocemento di ultima generazione, composto da “mattoni” differenti per trasparenza e colorazione, coniugano le esigenze di luminosità e organizzazione degli spazi con la creatività e il gusto per l'eleganza. Il vetrocemento è la soluzione ideale per sfruttare la luce solare per illuminare ambienti interni e esterni, ma anche per organizzare gli spazi senza chiuderli, dando loro un tocco di originalità ed eleganza.
divisori in vetrocemento
(Fonte: ristrutturaconmade.it/)

Che cos'è il vetrocemento?

Il vetrocemento si compone di vetro-mattoni, ossia mattoni composti da due formelle di vetro tra le quali c’è una camera d’aria pressurizzata che garantisce alta coibentazione termica e fono assorbenza, e legati tra loro con giunti di cemento armato. Queste caratteristiche rendono una parete in vetrocemento resistente agli urti, impermeabile, e con ottime qualità isolanti.
Inizialmente l’utilizzo del vetrocemento era diffuso nei capannoni industriali, e veniva considerato un materiale ‘povero’, ma negli anni sempre più architetti e designer d’interni si sono rivolti a questa soluzione, conferendole nuove funzioni, diventando un materiale altamente decorativo, anche grazie al lancio sul mercato di vetrocemento dalle finiture diverse per luminosità e colore.
piastrelle vetrocemento
Mattoncini di vetro
(Fonte: rifarecasa.com)

Dove posso utilizzare i cubetti di vetrocemento?

Il vetrocemento è utilizzabile sia in interni che per esterni ed è perfetto per abitazioni con problemi di insonorizzazione e in zone con forti escursioni termiche. Vediamo una serie di luoghi dove posso usare il vetrocemento:
- Bagno: una parete in vetrocemento ad esempio si rivela un ottimo escamotage per dividere la zona doccia dai sanitari in un bagno. L’impermeabilità del materiale e la possibilità di colorarlo giocano a favore di stanza da bagno di luminosità limitata. 
- Zona ingresso: gli ingressi sono un’altra zona che spesso si cerca di separare dalla zona giorno, per motivi sia estetici che funzionali. Il vetrocemento anche in questo caso funge da divisorio senza togliere luminosità. 
- Vani scala: anche per i vani scale valgono le stesse cose; se i gradini non sono a vista, sia nelle scale classiche che in quelle a chiocciola, realizzare la muratura che le separa dalla stanza in vetro mattone è un elegante espediente. 
- Pareti divisorie: le pareti divisorie in vetrocemento sono la soluzione ideale per pareti divisorie in salotti o uffici, per separare la cucina dal living, per realizzare zone doccia nei bagni, per pareti che danno su giardini o spazi aperti, e per valorizzare ed illuminare ambienti ciechi. Soluzione esteticamente alternativa e accattivante, le pareti in vetrocemento sono sempre più apprezzate e utilizzate, non solo in caso di necessità ma anche per decorare gli ambienti domestici.
piastrelle in vetrocemento
(Fonte: fazland.com/)
- Muretti divisori: si possono aggiungere le mezze pareti divisorie, per esempio i muretti che dividono la cucina dall'area living quando le due si trovano nello stesso ambiente. O ancora, inserti in vetrocemento possono semplicemente completare la parte più alta di qualsiasi parete, per lasciare filtrare la luce tra due ambienti. 
- Lucernai: un altro utilizzo interessante del vetrocemento è quello di fare inserti sul lucernario, aumentando così la luminosità.
divisori in vetrocemento
Una parete in vetrocemento usata in bagno
(Fonte: arredamento.it/)

Aspetto superficiale del vetrocemento

Il vetrocemento rappresenta, dunque, quella soluzione per separare gli ambienti senza rinunciare alla luce. Infatti questa è proprio la sua grande forza, perché a differenza di un mattone attraverso il vetro filtrano i raggi ma si ha comunque la propria privacy. 
I mattoni in vetrocemento si differenziano per le caratteristiche del vetro utilizzato in termini di trasparenza, disegno e colore:
- TRASPARENTE: il vetro è completamente trasparente, la luce passa in maniera consistente;
- SATINATO: il vetro è opaco, la luce viene attenuata;
- LISCIO: la superficie del vetro è liscia, la parete in vetrocemento che si ottiene ha un 'disegno' uniforme;
- ONDULATO: la superficie del vetro ha una ondulazione, la parete in vetrocemento che si ottiene ha un 'disegno' ondulato;
- COLORATO: il vetro può avere una colorazione.
pareti in vetrocemento
Parete colorata in vetrocemento
(Fonte: rifarecasa.com/)

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.