Header Ads

Il water terminal e il moving walkway dell'aeroporto Marco Polo di Venezia

Il water terminal e il moving walkway dell'aeroporto Marco Polo di Venezia

L'aeroporto internazionale Marco Polo di Venezia nelle logica di un piano di investimenti nel periodo 2012-2020 per ingrandirsi per ampliare il flusso di traffico di passeggeri sta realizzando il water terminal e il moving walway.

aeroporto-marco-polo-Venezia
Aeroporto Marco Polo di Venezia (foto di Michael Walter - Fonte: https://www.flickr.com)

Cosa sono i water terminal e il moving walkway?

Il water terminal e il moving walkway sono due interventi per l’ampliamento dell'aeroporto internazionale Marco Polo di Venezia, (compresi nel piano di investimento di 33 milioni di euro con termine il 2020) in un’ottica di ingrandire e aumentare il numero di servizi offerti ai passeggeri. Il water terminal e il moving walkway adottano soluzioni architettoniche in linea con gli altri edifici del complesso, che uniscono la tradizione veneziana con l'uso del mattone faccia a vista, del vetro e del legno, alle più moderne tecnologie con un'occhio alla sostenibilità ambientale. 

Il Water Terminal di fatto è un nuovo edificio, integrato nel complesso, per accogliere il flusso di passeggeri provenienti via acqua, con una superficie di oltre 5000 mq, 12 pontili e 24 approdi.

Il Moving Walkway invece è un percorso pedonale sopraelevato (si accede direttamente dal water walkway) che collega la darsena dell’aeroporto con il parcheggio multi piano ed il terminal passeggeri. Il moving walkway è lungo 365 metri ed è servito da tappeti mobili che riducono notevolmente il tempo di percorrenza dell’intero percorso.

Il water terminal e il moving walkway sono due interventi che fanno parte di un più complesso e strutturato piano di interventi per ingrandire e ammodernizzare l'aeroporto internazionale Marco Polo di Venezia per essere al passo con i tempi moderni ed essere competitivo su scala mondiale. Si tratta di un investimento di oltre 800 milioni di euro, con l’obiettivo di ampliare l’aerostazione, adeguare le infrastrutture di volo, creare nuove sale passeggeri ed implementare i parcheggi.

Qual è l’idea di base del progetto?

Un aeroporto si sa è un'infrastruttura indispensabile che ogni anno accoglie milioni di viaggiatori che prendono l'aereo per lavoro o per le vacanze. L'aeroporto Marco Polo di Venezia è un aeroporto internazionale e negli ultimi anni ha visto sempre più aumentare il flusso di passeggeri. In un'ottica di ingrandirsi e migliorare sempre più i servizi offerti ai passeggeri l'amministrazione ha adottato questo piano di investimenti con lo scopo appunto di ingrandire l'aeroporto ed essere competitivo con altri aeroporti internazionali europei e diventare al primo posto fra quelli italiani.

Sostanzialmente il water terminal e il moving walkway rispondono sostanzialmente a due esigenze funzionali:

  • migliorare il servizio per i passeggeri che arrivano o lasciano lo scalo dalla darsena utilizzando i mezzi acquei;
  • consentire il trasferimento dei passeggeri dalla darsena all’aeroporto e viceversa.


Il water terminal, (una grande porta d’acqua che accoglie i mezzi acquei da e per Venezia) e la realizzazione del Moving Walkway, (un edificio lungo circa 365 metri che contiene dei tappeti mobili che collegano l’aerostazione con la darsena) si pongono l'obiettivo di realizzare queste esigenze funzionali.

Il Moving Walkway: tre collegamenti pedonali

Il Moving Walkway è un percorso pedonale sopraelevato che unisce e collega l’aeroporto e la darsena e si tratta di un tunnel chiuso e climatizzato, appoggiato su pilotis fino a quasi 9 metri di altezza. All'interno del tunnel ci sono 5 coppie di scale mobili affiancati da percorsi pedonali in senso alternato e la copertura è previsto un tetto verde con percorsi pedonali. Inoltre sono previsti tre collegamenti pedonali con il terzo piano del parcheggio dell'aeroporto Marco Polo di Venezia. Al piano terra, sotto il tunnel, è previsto un progetto che prevede la sistemazione dei percosrsi pedonali con la realizzazione di piccoli giardini ovali all'interno di rettangoli di ghiaia colorata per garantire la permeabilità del suolo.

Il Water terminal

Il Water Terminal è un edificio con una superficie di 5.000 mq posizionata sulla darsena. Il water terminal è lungo 133 m, largo 36.40 m in corrispondenza delle darsene e 41.30 m in corrispondenza dei moli ed è alto circa 12 metri e si si erge sopra lo specchio acqueo.
Il water terminal si integra perfettamente con il moving wakway e architettonicamente utilizza lo stesso stile e gli stessi materiali (mattoni faccia a vista, vetro) del resto degli edifici. Architettonicamente si rifà alla tipologia strutturale archetipica del trilite, si presenta cioè come come una successione ritmica di vuoti e di pieni, cioè dai pilastri in mattoni e dalle campate di collegamento che ospitano gli attracchi.



Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.