Header Ads

Scossaline tetto: materiali, tipologie e prezzi

La scossalina è una lastra di lamiera, spesso zincata, che sporge dalla parete di un edificio per impedire le infiltrazioni di acqua piovana. Scopriamone tipologie e prezzi.

La scossalina è una lastra di lamiera, spesso zincata, che sporge dalla parete di un edificio per impedire le infiltrazioni di acqua piovana. Nella realizzazione delle coperture, specie quelle a tetto, onde impedire probabili infiltrazioni di acqua piovana da alcuni punti critici, è indispensabile trattare questi ultimi adeguatamente, in particolare modo applicando delle scossaline in rame, in piombo, oppure in plastica.
Il tipo di materiale da scegliere per le scossaline dipende anche da fattori estetici, essendo praticamente un’installazione a vista. Nel caso del rame andrà ad imbrunire nel tempo e in base al contesto potrebbe facilmente mimetizzarsi, altrimenti per mettere più in evidenza queste elemento si può optare per l’alluminio.
Scossalina in alluminio su tetto in coppi
(Fonte: casapratica.net/)

Scossaline tetto: cosa sono?

La scossalina non è altro che un sottile elemento perimetrale, che fuoriesce dalle pareti esterne di una costruzione e ha il compito di evitare infiltrazioni di acqua. La posa in opera della scossalina può determinare anche la formazione di un apposito gocciolatoio ed accresce sempre la qualità ed il valore architettonico di un immobile. Le scossaline diventano quindi, un fondamentale riparo da applicare in fase di nuova costruzione o di ristrutturazione. Installandola è possibile ottenere risultati efficaci nel tempo, con costi e manutenzioni non dispendiose o particolarmente impegnative.

Quali sono le applicazioni delle scossaline per tetto?

Le scossaline oramai trovano larga diffusione e possono essere utilizzate ad ampio raggio, al fine di assicurare il buon mantenimento dell’immobile e delle strutture murarie. Godono di ampia versatilità, in quanto possono essere adattate a svariate superfici, così da rendere l’istallazione non invasiva e possibile anche in casi più particolari, attraverso appositi gomme chiamate rivetti. Comunemente viene utilizzata per tetti, balconi, pensiline, lucernari o a muro ma può diventare anche elemento di chiusura superiore per la protezione dei pannelli termoisolanti, laterizio di giunzione o completamento del sotto davanzale. Perfetta anche sulle superfici orizzontali che su quelle inclinate. Esistono scossaline che sporgono opportunamente da una parete verticale, come quelle a forma di “L” che vengono adagiate per salvaguardare le falde del tetto da infiltrazioni, oppure quelle a servizio di grondaie. Nell’ottica della grande flessibilità è possibile anche ricomprendere scossaline a sezioni che puntano a proteggere attaccature perpendicolari e che spesso si presentano sui tetti dotati di canne fumarie. 
Scossaline e grondaie in rame
(Fonte: vlventimiglia.com/)
L’applicazione della scossalina evita così all’acqua piovana di infiltrarsi nei punti critici. In questo caso il materiale più utilizzato è il rame o la plastica. Si tratta di un’ottima alternativa alla gomma sintetica, che tende a deteriorarsi col sole, e anche all’asfalto a freddo. Solitamente le scossaline vengono montate all’attaccatura delle falde di un tetto. Anche nel caso in cui su un tetto sia posto un lucernario, il loro impiego è assolutamente consigliato.

Quanto durano nel tempo le scossaline in rame per tetti? 

Il rame è sicuramente tra i materiali più longevi che si possa utilizzare nella lattoneria. Infatti il costo del rame si ripaga sicuramente offrendo una grande resistenza alle intemperie: la sua ossidazione, cioè quella reazione chimica che avviene tra la superficie esterna della lamiera e l’atmosfera, crea una patina che protegge l’elemento stesso, rendendolo praticamente eterno. Altro fattore che gioca a favore della longevità del rame è che le scossaline di questo materiale sono saldabili in cantiere, a differenza, ad esempio, dell’alluminio.
Insomma per comprendere la durata nel tempo del rame basta prendere in considerazione le centinaia di chiese oggi nostro patrimonio artistico che sono riuscite a conservare la loro struttura anche grazie al loro rivestimento con lastre di rame.
Applicazione scossalina in rame in un camino
(Fonte: coffeenews.it)

Scossaline per tetto: prezzi e materiali

Il materiale comunemente utilizzato per le scossaline è l’alluminio, disponibile in diverse colorazioni. Esistono comunque anche scossaline in rame, pvc, plastica ed acciaio e anche preverniciate. I prezzi di partenza sono molto accessibili e partano da pochi euro al metro. Il prezzo al metro tende aumentare in base alle dimensioni e per quelle scossaline realizzate appositamente su misura.
Solitamente vengono tagliate delle misure desiderate, per cui il costo è molto variabile e a questo va naturalmente aggiunto il costo della manodopera.

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.