Header Ads

Come difendersi dalle trombe d'aria in casa

Come difendersi dalla trombe d’aria in casa. Consigli

Con l’espressione “tornado” o “tromba d’aria” si intende in meteorologia una colonna d’aria in rotazione veloce su se stessa, che si allunga dalla base di un’imponente nube temporalesca (i cosiddetti cumulonembi) fino a toccare il terreno. È quasi sempre osservabile come un imbuto lungo e stretto, così come viene rappresentato nelle numerose pellicole cinematografiche catastrofiche che vanno tanto di moda negli ultimi anni.
Val la pena specificare che “tornado” e “tromba d’aria” sono sinonimi. È sbagliato quindi pensare che un tornado sia una tromba d’aria molto più forte: sono concettualmente la stessa cosa. Per semplice abitudine, in Italia fenomeni del genere vengono chiamati trombe d’aria, in altre parti del mondo (come negli Stati Uniti) si preferisce usare l’espressione tornado (twister in inglese).

come-difendersi-dalle-trombe-d-aria-in-casa
Tromba d’aria o tornado sono la stessa cosa (Fonte: www.blueplanetheart.it/)

Caratteristiche delle trombe d’aria in Italia

Il nostro Paese non è immune da questi fenomeni: in Italia in media si verificano 30-40 trombe d’aria all’anno, solitamente concentrate tra l’estate e l’autunno. Le zone maggiormente colpite sono le aree pedemontane alpine, alla sfocio delle grandi vallate orientate Nord-Sud, il Friuli, il Ponente Ligure, le coste dall’alta Toscana e del Lazio e la Sicilia orientale.
Nelle trombe d’aria “italiane” di solito il mulinello ha un diametro di 50-150 metri, con venti che ruotano intorno al centro del mulinello alla velocità di 100-150 km/ora, mentre l’imbuto si sposta insieme alla nube temporalesca alla velocità di circa di 30-40 km/ora.
Fortunatamente questi “mostri” meteorologici hanno durata breve (difficilmente oltre i 20 minuti), riuscendo così a percorrere solitamente distanze limitate, in media 5-10 km.

tromba-d-aria-Riviera-del-Brenta
Danni causati dalla violenta tromba d’aria nella Riviera del Brenta in provincia di Venezia 8 Luglio 2015 (Fonte: www.meteoweb.eu)

danni-causati-da-tromba-d-aria-Riviera-del-Brenta
Danni causati dalla violenta tromba d’aria nella Riviera del Brenta in provincia di Venezia 8 Luglio 2015 (Fonte: www.meteoweb.eu)

Cosa fare in caso di trombe d’aria

La tromba d’aria è una colonna d'aria a imbuto che discende da una nube temporalesca e raggiunge il suolo con un diametro che varia dai 10 metri a un kilometro. Conoscere i luoghi sicuri e le vie di fuga è quindi, senza dubbio, molto utile per proteggersi ed evitare di subire danni. Ecco alcuni consigli utili da seguire per difendersi dalle trombe d’aria.

1) In casa:

  • Se ci si trova in casa innanzitutto è fondamentale stare lontani da porte e finestre;
  • Raggiungere il seminterrato oppure dirigersi verso il piano più basso e rifugiarsi in una piccola stanza centrale della casa (come un bagno o un ripostiglio), sotto una scala o in un corridoio interno senza finestre;
  • Rifugiarsi sotto un piano di protezione resistente (tipo un pesante tavolo o un banco di lavoro), o coprirsi con un materasso o un sacco a pelo, per proteggersi contro le cadute di detriti nel caso in cui il tetto o il soffitto crollino. Nel caso lo si abbia indossare un casco o un elmetto.

2) in un edificio pubblico:

  • In un centro commerciale o negozio di grandi dimensioni, dirigersi il più rapidamente possibile verso un bagno interno, un ripostiglio o un altro spazio chiuso piccolo, lontano dalle finestre;
  • In una chiesa o in un teatro è consigliabile rifugiarsi in un bagno interno o in corridoio ma, se non c'è abbastanza tempo, è preferibile mettersi sotto i sedili o le panche, proteggendo la testa con le braccia o le mani;
  • In una scuola dirigersi verso la sala più interna o senza finestre, evitando palestre e auditorium.

3) in auto:

  • Se la tromba d'aria è visibile, ancora lontana e la viabilità non è congestionata, spostarsi ad angolo retto rispetto alla direzione del tornado. Appena possibile cercare riparo all'interno di un edificio solido o, se possibile, in un sotterraneo.
  • Se sorpresi da venti forti o detriti, parcheggiare l'auto nel modo più rapido e sicuro possibile, lontano dalle corsie. Rimanere in macchina con la cintura di sicurezza allacciata. Abbassare la testa sotto il livello dei finestrini e ripararla con le mani o possibilmente con una coperta, un cappotto, o qualcosa di imbottito.
  • Se è possibile allontanarsi dalla carreggiata in maniera sicura, abbandonare il veicolo e sdraiarsi a terra, negli avvallamenti del terreno coprendosi la testa con le mani. Evitare di cercare riparo sotto i ponti, che in generale possono risultare pericolosi e non offrono adeguata copertura dai detriti alzati dal vento.

4) All’aperto:
Se possibile, cercare rifugio in un edificio. In caso contrario, sdraiarsi a faccia in giù sul terreno, proteggendosi la parte posteriore della testa con le braccia. Tenersi il più lontano possibile da alberi e auto che possono esservi scagliati contro dalla furia del tornado.

tromba-marina-danni
Tromba marina (Fonte: www.fanpage.it)

Trombe d’aria e cambiamenti climatici

Le trombe d’aria sono in assoluto uno dei fenomeni meteo più violenti in natura. In genere il tornado o la tromba d’aria è sempre stato un fenomeno abbastanza raro e che nelle nostre zone non si verificava quasi mai. Solitamente è sempre stata una prerogativa di paesi come di Stati Uniti o in altre zone del pianeta. Negli ultimi anni invece, a causa dei cambiamenti climatici in atto, si sono diffuse sempre più anche in Europa e in Italia dove ogni anno verso la fine dell’estate si presentano causando danni e talvolta morti. Le trombe d’aria stanno diventando purtroppo fenomeni sempre più frequenti e sempre più intensi e violenti. Anche se, a mio modesto parere, siamo molto vicini o forse abbiamo già superato quello che viene definito il “punto di non ritorno” e dovremmo fare molto di più in questi termini per salvare il nostro pianeta, se continuiamo in questa direzione dovremmo abituarci e convivere con questi fenomeni naturali distruttivi come gli uragani e le trombe d’aria.

tromba-d-aria-Rimini
Tromba d’aria a Rimini (Fonte: www.ilrestodelcarlino.it/)

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.