Header Ads

Come lavare i vetri delle finestre. Prodotti da non utilizzare

Come lavare i vetri delle finestre. Prodotti da non utilizzare

La pulizia dei vetri delle finestre è senza dubbio una delle attività più impegnative e faticose che si svolgono all'interno della casa. Oltre ad essere un'operazione a volte lunga, quella della pulizia dei vetri delle finestre risulta spesso essere anche difficile. Sui vetri infatti si annida ogni tipo di sporco, dalla polvere all'acqua piovana fino ad arrivare alle eventuali impronte lasciate da chi abita in casa , specialmente da bambini. Questo tipo di pulizia può però diventare anche pratica e veloce se si seguono alcuni importanti accorgimenti.

come-lavare-i-vetri-delle-finestre
Pulizia dei vetri delle finestre di un grattacielo (Fonte: www.joanbrossa.org/)

Come lavare i vetri delle finestre. Operazioni preliminari

Per iniziare con il piede giusto è importante scegliere il giorno più adatto per dedicarsi alla pulizia dei vetri sotto il profilo meteorologico. Di certo non è consigliabile darsi alla pulizia degli infissi esterni quando si profila un acquazzone all'orizzonte. Ma è bene evitare anche le giornate di afa e sol leone. Quando, infatti, la luce del sole è troppo intensa e cocente, questa, battendo sui vetri delle finestre genera fastidiosi riflessi che determinano difficoltà di visione e in più il calore diretto asciugherà in fretta la soluzione detergente, favorendo la formazione di antiestetici aloni che andrebbero a vanificare il nostri sforzi.

In secondo luogo bisogna valutare quanto sia sporco il vetro da pulire: a seconda della polvere e dei residui presenti sulla superficie, infatti, si dovrà valutare se effettuare una preparazione del vetro prima di passare il detergente. Molto importante è poi stabilire quale tipo di prodotto utilizzare per la pulizia. Sul mercato sono presenti molti detersivi specifici per lavare i vetri, che rendono sicuramente l'operazione molto più veloce, ma si può rincorrere a ingredienti naturali come ad esempio aceto, acqua, alcool e bicarbonato, si dimostrano molto più efficaci e soprattutto consentono anche un risparmio dal punto di vista economico.

Infine, di fondamentale importanza è lo strumento da utilizzare per pulire le superfici, come panni in microfibra o di daino oppure optare per la carta di giornale, a seconda anche delle dimensioni che andremo a trattare.

come-pulire-i-vetri-delle-finestre
Come pulire i vetri delle finestre con un panno in microfibra  (Fonte: www.easyservicesolutions.com)

I rimedi della nonna funzionano?

In commercio esistono molti prodotti per lavare i vetri delle finestre ma si possono usare anche i famosi rimedi della nonna. Funzionano davvero? Eccone alcuni:

  • giornale: toglie una parte dello sporco, ma non le impronte e lascia una pellicola polverosa; 
  • panno in microfibra: funziona bene anche se i risultati non sono eccellenti senza l'utilizzo di un detergente e lascia pelucchi sui vetri;
  • aceto: è sgrassante, ma non sufficientemente efficace perché sulle pareti verticali scivola velocemente;
  • ammoniaca diluita: è efficace tanto quanto i prodotti specifici per i vetri, ma è inquinante e irritante;
  • detersivo per piatti diluito: è sgrassante, ma non si ottengono grandi risultati.


Il tergivetro resta la soluzione migliore: può essere utilizzato con qualsiasi detergente, è veloce e facile da usare, è economico e soprattutto pulisce bene. In tutti i casi è bene che l’acqua utilizzata per lavare i vetri delle finestre sia calda ed è preferibile che sia distillata, perché non contiene calcare ed evita eventuali aloni fastidiosi e indesiderati. 

come-lavare-i-vetri-delle-finestre-prodotti-da-non-utilizzare
Pulizia dei vetri delle finestre (Fonte: www.arredamento.it)

Come pulire i vetri delle finestre: prodotti da non utilizzare

L'opacità dei vetri spesso è causata proprio dall'impiego dei comuni detergenti in commercio, i cui residui tendono ad accumularsi sulle superfici dopo ogni uso. Ma è possibile lavare i vetri delle finestre in maniera efficace ed ecologica grazie all'impiego di soluzioni ecologiche per la pulizia dei vetri. L’uso dei comuni detergenti in commercio sono solitamente la causa principale della formazione di aloni, che grazie ai metodi ecologici si ridurrà sempre di più nel corso del tempo. Ecco alcuni suggerimenti in proposito:

  1. Acqua e aceto: una soluzione semplice da preparare in poche mosse prima di dedicarsi alla pulizia dei vetri consiste nella combinazione di acqua e di aceto. Utilizzate 100 millilitri d'aceto ogni 500 millilitri d'acqua. L'aceto contribuirà a disinfettare le superfici ed a rimuovere segni presenti sui vetri e tracce di sporco. Sarà semplicemente necessario versare i due ingredienti con l'aiuto di un imbuto in un flacone spray.
  2. Fogli di giornale: un ulteriore rimedio rapido che permette di non impiegare gli spray per la pulizia dei vetri così tanto pubblicizzati, quanto effettivamente inutili, soprattutto a livello domestico. È possibile sfruttare le pagine di vecchi quotidiani che andrebbero comunque gettati per la pulizia e per l'asciugatura dei vetri, dopo averli spruzzati con della semplice acqua o passati con un panno umido. L'unico consiglio consiste nello strofinare bene per eliminare i segni più persistenti.
  3. Panno in microfibra: Utilizzare un panno in microfibra resistente permette di avere a disposizione uno strumento duraturo per la pulizia dei vetri, che vi salverà sia dall'accumulo tra i rifiuti di salviette o panni usa-e-getta, sia dall'incombenza di dover acquistare dei detersivi per la pulizia dei vetri o di qualsiasi altra sostanza che avreste ritenuto necessaria.
  4. Detergente per i vetri fai da te: Avendo a disposizione del sapone liquido ecologico, del detersivo per i piatti non inquinante o delle scaglie di sapone naturale, è possibile ottenere un detergente per i vetri e per le superfici lavabili della casa in pochi minuti. In alternativa è possibile anche utilizzare l'acido citrico.
  5. Microrganismi effettivi: Non sono ancora molto noti, ma l'impiego dei microrganismi effettivi ha permesso la creazione non soltanto di fertilizzanti naturali, ma anche di detergenti ecologici da utilizzare non soltanto a livello domestico, ma anche in contesti professionali, in cui le regole per l'igiene e per la pulizia devono solitamente seguire dei criteri ben precise. I prodotti a base di microrganismi effettivi permettono di ottenere una pulizia profonda ed allo stesso tempo ecologica, traendo la propria efficacia esclusivamente dalla forza della natura. Essi sono composti principalmente da batteri e microrganismi utili, oli essenziali ed enzimi in grado di garantire una pulizia efficace.

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.