Header Ads

Come produrre energia elettrica in casa: Soluzioni, quanto si produce

Come produrre energia elettrica in casa. Soluzioni, quanto si produce..

Produrre energia elettrica in casa non è un'impresa impossibile, soprattutto se la nostra abitazione è situata in una posizione strategica in grado di supportare l'installazione di fonti di energia rinnovabile. Produrre energia elettrica rinnovabile in casa è infatti possibile grazie a un piccolo investimento iniziale che verrà assorbito nel tempo, con un risparmio a lungo termine sui costi della bolletta e con un effetto positivo sull'ambiente.

come-produrre-energia-elettrica-pannelli-solari
Come produrre energia elettrica in casa (Fonte: www.lifegate.it)

Soluzioni  per produrre energia elettrica in casa

Per poter assicurare al pianeta un futuro 100% rinnovabile, in cui ciascun individuo, famiglia e impresa può contribuire alla produzione di energia elettrica in casa, basta poco. Installando ad esempio un impianto fotovoltaico sul tetto della tua abitazione, puoi produrre energia elettrica autonomamente e, sfruttando l’autoconsumo puoi ridurre notevolmente la spesa mensile della bolletta. Vediamo di seguito quali possono essere le soluzioni per produrre energia elettrica in casa:

  1. Produrre energia elettrica in casa con pannelli solari: L'impianto fotovoltaico è senza dubbio il sistema più utilizzato in Italia per produrre autonomamente energia solare pulita ed ecologica;
  2. Produrre energia elettrica in casa con un impianto eolico: L'impianto eolico domestico trae ispirazione dall'inventiva olandese, che ha saputo sfruttare efficacemente la forza del vento per trasformarla in energia elettrica pulita e rinnovabile. Adatta principalmente alle abitazioni situate sul mare o in zone collinari, l'impianto eolico domestico si divide principalmente in mini eolico e micro eolico, perché l'ingombro di questo sistema di energia elettrica rinnovabile occupa uno spazio davvero ingente per poter essere realmente efficace;
  3. Produrre energia elettrica in casa con un impianto geotermico domestico: L'impianto geotermico domestico è una soluzione sempre più richiesta da chi costruisce la propria abitazione da zero, perché consente di immagazzinare l'energia prelevata dalla crosta terrestre sia attraverso delle pompe di calore che attraverso delle sonde installate nel terreno. Bisogna però considerare che per sfruttare al meglio questo tipo di energia elettrica sarebbe bene inserirla all'interno di un edificio di nuova costruzione, completamente coibentato e fornito di tutte quelle misure atte a minimizzare la dispersione termica.
come-produrre-energia-elettrica-in-casa-impianto-eolico
Impianto eolico verticale domestico (Fonte: www.rifaidate.it)

Come utilizzare le risorse rinnovabili per creare energia in casa

Iniziamo subito con il dire che negli ultimi tempi le persone stanno cominciando ad avere rispetto per l'ambiente; infatti, per salvaguardare il pianeta si utilizzano le cosiddette energie rinnovabili. Ogni giorno si cercano quindi delle valide alternative ai metodi tradizionali di produzione energetica. Anche se non è possibile realizzare delle centrali da soli, tuttavia si può produrre energia elettrica in casa. Vediamo come:
Sfruttare una fonte rinnovabile e sempre disponibile come il sole per produrre autonomamente energia elettrica è vantaggioso per te e per l’ambiente. Le energie rinnovabili sono quelle solari ed eoliche, anche se in riferimento a queste ultime per la casa un simile sistema logicamente non è sufficiente, per cui i tecnici specializzati in questo settore, hanno pensato di utilizzare alcune delle tante fonti di energia rinnovabili che sono accessibili a tutti come ad esempio quella solare che viene catturata mediante l'installazione di pannelli solari che producono i chilowatt per il fabbisogno domestico. Qualche volta l'energia prodotta è un surplus; in questo caso è possibile rivenderla ad un ente preposto. L'investimento iniziale è tuttavia molto alto, ma poi si può ammortizzare in poco tempo specie se si prendono in considerazione il risparmio e la possibilità di guadagno. Un altro vantaggio dei pannelli solari è che non richiedono necessariamente l'intervento di un tecnico specializzato, visto che i kit sono dotati di un'esauriente libretto di istruzioni e di tutti gli accessori per installarli sia su terrazzi e balconi che sui tetti.
Una delle ultime scoperte è infatti, la produzione di energia generata dalla reazione chimica innescata dal contatto tra le radici delle piante e i batteri del suolo. Anche in questo caso si può ottenere un notevole risparmio energetico usando una speciale pompa geotermica. Il funzionamento si basa su un processo che prevede di incanalare il calore che si accumula naturalmente nel sottosuolo, e portarlo dentro casa con la possibilità di riscaldarla, e nel contempo di tenere calda l'acqua per usi domestici e personali.

come-produrre-energia-elettrica-in-casa-geotermia
Impianto geotermico (Fonte: www.fotovoltaicosulweb.it)

Principio di funzionamento del fotovoltaico

Con il fotovoltaico, chiunque può produrre energia elettrica in casa, sfruttando l’autoconsumo e risparmiando fino al 90% sulla bolletta della luce. Grazie al cosiddetto “effetto fotovoltaico”, i pannelli in silicio catturano l’energia solare e la trasformano in corrente continua. È poi compito dell’inverter, componente fondamentale dell’impianto, convertire tale energia in corrente alternata, che può così essere immessa nella rete domestica per l’utilizzo. Tu risparmi sulla bolletta, e l’ambiente ti ringrazia. Con il fotovoltaico, infatti, riduci le emissioni di CO2 e non inquini, perché alimenti il tuo impianto con una fonte di energia pulita, a bassissimo impatto ambientale.
Un impianto fotovoltaico correttamente dimensionato sulle esigenze della tua famiglia ti permette di sopperire ai carichi domestici e di disporre di energia elettrica per l’autoconsumo immediato durante le ore del giorno.
Per rendere la tua scelta ancora più conveniente è possibile collegare all’impianto un sistema di batterie di accumulo in grado di immagazzinare l’eventuale surplus di energia. Tutta la corrente prodotta durante le ore di irraggiamento, che però non viene utilizzata subito, può essere conservata per sopperire alle richieste dell’impianto elettrico domestico durante le ore serali e notturne. In questo modo non hai nessuno spreco e puoi sfruttare il tuo impianto al 100%, invece di reimmettere l’energia nella rete pubblica con lo scambio sul posto, per doverla poi riacquistare al bisogno a un prezzo maggiore di quello a cui l’hai venduta.
L’autoconsumo ti permette di raggiungere un ottimo grado di indipendenza energetica, svincolandoti dal fornitore della corrente elettrica e dai continui aumenti del prezzo dell’energia, facendoti così risparmiare fino al 90% sulla bolletta.

come-produrre-energia-elettrica-fotovoltaico
Impianto fotovoltaico in casa (Fonte: www.cngeologi.it)

Incentivi statali per l’uso di pannelli fotovoltaici

Lo Stato italiano sostiene le famiglie che decidono di investire nelle energie rinnovabili, per produrre autonomamente energia elettrica. Chi acquista e installa un impianto a pannelli fotovoltaici, può infatti beneficiare di una detrazione fiscale del 50% sulla spesa sostenuta. In questo modo, puoi recuperare metà dei costi nei 10 anni successivi con l’IRPEF, ammortizzando più velocemente il tuo investimento.

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.