Header Ads

Lo spatolato veneziano

Lo spatolato veneziano: cos’è come si fa e prezzi

Quando si parla di spatolato veneziano si intende una tecnica di decorazione delle pareti molto raffinata ed elegante. Proprio per questo motivo, in molti la scelgono per abbellire le proprie case e per renderle molto più interessanti e d’impatto. Come detto, solitamente lo spatolato veneziano viene realizzato da mani esperte ma, può essere realizzato anche con il fai da te.

lo-spatolato-veneziano
Esempio di parete dove è stato applicato lo spatolato veneziano (Fonte: www.vestocasa.it/)

Cos’è lo spatolato veneziano?

Lo spatolato veneziano è una particolare tipologia di rivestimento per interni. Si utilizza da varie centinaia di anni e in origine era presente negli antichi palazzi nobiliari di Venezia, particolare da cui deriva il nome del rivestimento. Si tratta di un rivestimento di alta qualità, che va posato in modo corretto da parte di un professionista all’altezza del compito. Solo così si potrà ottenere uno spatolato veneziano perfetto.
Lo spatolato veneziano è un tipo di rivestimento che consente di conferire alle pareti una texture setosa, molto liscia e dalla finitura opaca o lucida a seconda dei gusti. Invece di dipingere la parete con una classica idropittura a tempera, si ricopre con uno spesso strato materico, costituito da grassello di calce e acqua, insieme con altri ingredienti tra cui la polvere di marmo. Il risultato è molto piacevole alla vista e consente di dare vita ad una superficie liscia, coprendo e riempiendo qualsiasi tipo di lacuna prima presente.

Spatolato veneziano: caratteristiche principali

Iniziamo con il dire che lo spatolato veneziano si ottiene da una miscela di alcuni componenti come, ad esempio, calce aerea, grassello di calce e una polvere a base di marmo molto fine. Tutte le miscele utilizzate sono traspirabili e resistenti alle muffe e ai batteri e questo è un aspetto molto importante, dato che le nostre case possono essere soggette a questi problemi che sono molto fastidiosi da risolvere. Possiamo dire che, applicando questo tipo di stucco, il risultato che si ottiene è davvero unico: una superficie molto liscia, che ha solitamente un effetto di rilievo.

Lo spatolato veneziano era utilizzato a Venezia proprio per combattere l’estrema umidità presente in città. L’uso di uno strato spesso e compatto permette infatti di donare alla parete un perfetto rivestimento idrorepellente, che mantiene le mura della casa resistenti a muffe e batteri. L’eventuale risalita di umidità non darà più vita a macchie o affioramenti di muffa e il muro resterà sempre liscio e in perfetto stato. Tra i vantaggi dello spatolato veneziano c’è l’aspetto, che è particolarmente piacevole; oltre a questo tale rivestimento può rimanere bello e decorativo per vari decenni, necessitando solo di riposizionare l’ultimo strato, a base di cere protettive.

spatolato-veneziano
Decorare casa con lo spatolato veneziano (Fonte: www.ilmessaggero.it/)

Come si fa lo spatolato veneziano?

L’effetto lucido si ottiene facendo tre passate di prodotto, che verranno stese l’una sull’altra. Il tutto deve essere fatto con il valido aiuto di una spatola, elemento fondamentale per fare lo stucco veneziano.  L’effetto luminoso, invece, si ha con l’ultima mano di prodotto.
Dopo aver applicato la miscela, quindi, si effettua una lucidatura a secco. Questa viene realizzata con cera d’api e, successivamente, la superficie trattata si strofina con un panno di lana.
Attenzione perché, dopo l’applicazione, lo spatolato veneziano va manutenuto come si deve. Ogni due anni si devono trattare le pareti con un prodotto sgrassante diluito in acqua calda e, immediatamente dopo la pulizia, si deve passare di nuovo la cera, in modo da restaurare la lucentezza dello stucco.
Se si opta per lo spatolato veneziano fai da te, oltre che di pazienza, ci si deve armare di guanti, spatola e tintura apposita. La miscela si acquista nei negozi specializzati. Si deve ricordare che, per iniziare, tutte le pareti devono essere rese lisce. Il tutto si fa con una mano di stucco a base di calce, anche detto rasatura. Dopo questo primo step, si applica una base di isolante, si lascia asciugare e si riparte dall’inizio, provvedendo a una nuova rasatura.
Dato che i materiali si acquistano già pronti, lo spatolato veneziano fai da te non è così difficile da realizzare e da applicare: in questo modo, inoltre, si potranno anche personalizzare i risultati.

spatolato-veneziano
Spatolato veneziano applicato alle pareti di un bagno (Fonte: www.pianetadesign.it/)

Quanto costa lo spatolato veneziano?

Lo spatolato veneziano è un rivestimento molto bello e decorativo. Il principale motivo che ne frena la diffusione è il prezzo, abbastanza elevato. Si deve infatti considerare che i materiali per preparare lo stucco sono molto più costosi rispetto ad una comune tempera; inoltre se ne utilizzano quantità abbastanza elevate, dovendo ripetere i passaggi a parete. Inoltre occorre fare molta attenzione nella stesura dello stucco, cosa che porta la manodopera specializzata a necessitare di maggior tempo per terminare una stanza a stucco veneziano. Il risultato è però una parete lavabile e resistente e ad un prezzo maggiore quindi corrisponde anche una durata molto più prolungata nel tempo.

spatolato-veneziano
Spatolato veneziano (Fonte: www.colorpoints.it)



Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.