Lo spatolato veneziano

Lo spatolato veneziano: cos’è come si fa e prezzi

Lo spatolato veneziano, è un particolare tipo di intonaco di origine veneziana, da applicare alle pareti interne più raffinato ed elegante dell'intonaco normale per conferire un aspetto di rappresentanza alle stanze. Lo spatolato veneziano però non è facile da applicare perciò è meglio affidarsi ad un'impresa specializzata.

pareti-intonaco-spatolato veneziano
Lo spatolato veneziano (foto di Free-Photos - Fonte: https://pixabay.com)

Cos’è lo spatolato veneziano?

Lo spatolato veneziano è un particolare tipo di intonaco più raffinato ed elegante che veniva usato a Venezia per rivestire le stanze degli antichi palazzi nobiliari di Venezia. Lo spatolato veneziano è un rivestimento di alta qualità che richiede manodopera specializzata per la sua posa corretta ed avere un risultato perfetto.
Il risultato che si otterrà dopo l'applicazione dello spatolato veneziano, è una texture setosa che richiama un drappo o un tessuto, liscia dalla finitura lucida oppure opaca a seconda dei gusti. Praticamente lo spatolato veneziano è composto da uno strato materico di grassello di calce e acqua insieme a della polvere di marmo. Bisogna dire che lo spatolato veneziano se ben posato consente davvero di avere dei bellissimi effetti estetici.

Spatolato veneziano: caratteristiche principali

La caratteristica principale dello spatolato veneziano è appunto la qualità estetica che assume la parete diventando liscia e materica allo stesso punto. Lo spatolato veneziano viene applicato come lo stucco con una spatola ed è un composto plastico formato da calce aerea, grassello di calce e polvere di marmo finissima. Un altra caratteristica molto importante dello spatolato veneziano, oltre le qualità estetiche, è il fatto che è assolutamente traspirabile idrorepellente ed è resistente a muffe e batteri. A Venezia infatti spessissimo c'erano problemi di infiltrazioni di umidità nelle case e lo spatolato veneziano aveva anche questa funzione molto importante per le murature perimetrali portanti. Ecco che i veneziani, ancora una volta in anticipo di molti secoli, si sono rivelati dei geni coniugando estetica e funzionalità ideando lo spatolato veneziano (ha preso il nome proprio per questo) utilizzato ancora oggi. Lo spatolato veneziano è utile per combattere l'umidità (ideale per bagno e cucina) di risalita ed eliminare macchie o affioramenti di muffa; il muro resterà sempre liscio e in perfetto stato. Lo spatolato veneziano inoltre dura molto tempo e ha bisogno di pochissima manutenzione.

Come si fa lo spatolato veneziano? 

Una volta preparata la miscela fatta di acqua, grassello di calce e polvere di marmo, lo spatolato veneziano va steso con una spatola su tutta la superficie interessata; bisogna dare tre mani lasciando passare qualche ora tra una passata e l'altra. L'ultima mano è quella di finitura donando l'effetto luminoso. Una volta terminate le tre mani di prodotto si procede con la lucidatura a secco con della cera d'api e poi si da un'altra passata con un panno di lana. Questa fase è molto importante per conferire il grado di lucidatura finale alla parete. Anche lo spatolato veneziano ha bisogno di manutenzione ordinaria e mediamente ogni due tre anni bisogna applicare un prodotto sgrassante diluito con acqua calda e subito dopo bisogna riapplicare la cera d'api  in modo da restaurare la lucentezza dello stucco. Un pò come un pavimento di marmo è molto bello ma per mantenere la bellezza e la lucentezza bisogna passare ogni tanto dei prodotti per mantenere la lucentezza a lungo.

Se si vuole applicare lo spatolato veneziano a casa propria il consiglio per avere un prodotto sicuro è quello di affidarsi a una ditta specializzata che eseguirà il lavoro a regola d'arte. Tuttavia in commercio, online e nei negozi di ferramenta e bricolage, esistono già delle miscele fatte e pronte all'uso. L'applicazione dello spatolato veneziano mediante una spatola appunto non è complicata ma bisogna stare attenti a fare movimenti circolari e a stendere il prodotto in maniera omogenea. In questo modo ci consentirà di fare un'opera artigianale e di risparmiare sicuramente i soldi della manodopera. una volta steso sulla parete bisogna comunque passare alla fase di lucidatura.


Quanto costa lo spatolato veneziano?

Come abbiamo potuto vedere lo spatolato veneziano è prodotto che conferisce qualità alle pareti di casa con molti vantaggi estetici e funzionali. Però lo spatolato veneziano ha un grande svantaggio che è il suo costo mediamente elevato, sia per il materiale in se (considerando che si devono dare tre mani) sia per la manodopera che richiede una certa specializzazione e ore di lavoro per la posa. Ovviamente poi sul costo dello spatolato veneziano incide anche quanti metri quadri di parete vogliamo rivestire, non è necessario farle tutte, possiamo fare solo una stanza o addirittura solo una parete all'interno della stanza. Il costo più elevato rispetto a una parete normale con una pittura lavabile è sicuramente ricompensato dalla qualità diversa e dal fatto che dura molto di più. Volendo è possibile risparmiare sui costi di manodopera se per esempio siamo amanti del "fai da te" e decidiamo di comprare lo spatolato veneziano e di applicarlo da soli.





Nessun commento

Se avete dubbi domande o consigli scriveteci.

Starbuild.it. Powered by Blogger.