Come aprire un b&b

Come aprire un b&b in Italia

Il B&B è molto comodo ed ha avuto un'esplosione negli ultimi anni come valida alternativa al più costoso albergo per viaggiare e fare delle brevi vacanze in modo del tutto economico pur avendo tutti i comfort.

prima colazione-bed&breakfast-vacanze
Prima colazione di un bed & breakfast (foto di Free-Photos - Fonte: https://pixabay.com)

Cos’è il b&b

Il B&B (Bed and Breakfast cioè tradotto letteralmente "Letto e Colazione"), è una valida soluzione per il turista, perchè può permettersi di fare una vacanza a spendendo meno rispetto se fosse in Hotel o in albergo pur avendo tutti i comfort alloggiando in un'abitazione o un un appartamento. Con il B&B hai infatti a disposizione la camera da letto e il bagno e poi usi uno spazio comune o la cucina per fare la colazione preparata dal proprietario che vive in quella casa. Questa forma di accoglienza ha trovato una risposta molto efficace nel turismo locale perchè fra le varie cose permette di conoscere da vicino le abitudini e i costumi dei paesi in cui si soggiorna. Il proprietario della casa che decide di aprire un B&B mette a disposizione degli spazi della casa o un intero appartamento condividendo esperienze e l'amore per il proprio territorio con altre persone ed inoltre permette di avere un'entrata extra che fa sempre comodo. Vediamo come fare per aprire un B&B e che caratteristiche deve avere.


Caratteristiche e tipologie del b&b

Il B&B è quindi un'ottima occasione per il turista che vuole risparmiare senza togliere comodità e qualità della vacanza, sia per il proprietario che avendo un appartamento a disposizione oppure una zona della casa nel caso avesse una casa grande per esempio a due piani, riesce ad utilizzare questo spazio in più per aprire un B&B e avviare un'attività in modo da avere un'entrata. Dal 2011 le persone che vogliono aprire un B&B possono farlo in due modalità:

  1. B&B a carattere familiare: è previsto alloggio presso la propria residenza e offerta di cibi e bevande preconfezionate a colazione. In questo caso l'attività può essere saltuaria e ci devono essere un certo numero di giorni di interruzione;
  2. B&B a carattere imprenditoriale: questi sono imprese a tutti gli effetti e bisogna aprire P.iva. In questo caso l'attività può anche essere continuativa senza interruzioni.

Chi intende aprire un B&B deve farlo nella propria abitazione privata o in un edificio di proprietà, riservando agli ospiti solo un massimo di tre camere, e la colazione deve essere servita con i cibi e le modalità tipiche delle tradizioni locali. Inoltre bisogna soddisfare le varie esigenze del cliente e dare informazioni fornendo mappe della città, opuscoli etc. in modo da garantire la qualità del soggiorno promuovendo il territorio. Diciamo che aprire un B&B vuol dire preparare la colazione tutte le mattine e sistemare le camere da letto quando gli ospiti non ci sono, per il resto per chi ha spazio a disposizione è un'ottima opportunità di guadagno, anche perchè, anche da noi, sempre più gente preferisce alloggiare nei B&B piuttosto che prenotare camere d'albergo, perchè richiamano più l'ambiente familiare e si spende comunque meno. I prezzi per il soggiorno devono essere comunicati all’ente indicato dalla Regione e devono essere esposti all’interno della struttura.

camera-bed&brakfast-vacanze-turismo
Stanza da letto di un bed&brakfast (foto di biagiottill - Fonte: https://www.flickr.com)

I requisiti degli alloggi

Per aprire un B&B l'alloggio deve avere le seguenti caratteristiche:

  • Le camere devono avere una superficie minima di 8 mq per una persona, di 14 mq per due persone e di 20 mq per tre persone;
  • L’arredamento deve essere rigorosamente a norma di legge;
  • I bagni dovranno essere completi di servizi igienici, vasca o doccia e presa di corrente;
  • L’alloggio deve avere massimo da 3 a 6 camere, per un massimo di 6/20 posti letto, a seconda dalla Regione;
  • Ogni ospite deve poter accedere alla propria camera direttamente;
  • Fra i servizi si deve offrire la prima colazione con prodotti freschi e locali del territorio; 
  • I locali devono essere puliti ogni giorno in modo da garantire l'igiene.



Cosa bisogna fare per aprire un b&b

I Bed and Breakfast sono attività ricettive a conduzione familiare gestite da privati che utilizzano parte della loro abitazione, con periodi di apertura annuali o stagionali e con un numero di camere e letti limitati, sulla base di leggi regionali di settore o di regolamenti comunali specifici.

Per aprire un B&B per prima cosa bisogna informarsi e guardare cosa dice la Legge Regionale sul turismo della propria Regione di appartenenza. In secondo luogo bisogna recarsi allo sportello SUAP del Comune di pertinenza per la compilazione della SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) con i vari allegati previsti dalla Regione: planimetria, contratti di proprietà, assicurazione, ecc. Per fare questo dobbiamo rivolgerci a un tecnico abilitato.

Successivamente per aprire un B&B bisogna rivolgersi agli Uffici Turistici della zona per la classificazione della struttura e per la comunicazione degli ospiti alle Autorità di Pubblica Sicurezza. Infine se la vostra attività è a carattere continuativo o è un B&B di tipo imprenditoriale allora dovete andare all'Agenzia delle Entrate ed aprire una P.iva ed iscriversi al Registro delle Imprese. Nella maggior parte dei casi però essendo un'attività familiare non è necessario. Una volta fatte tutte queste cose burocratiche potete aprire un B&B e iniziare a pubblicizzarlo e a farvi conoscere.


Nessun commento

Se avete dubbi domande o consigli scriveteci.

Starbuild.it. Powered by Blogger.