Come fare una scala in cemento armato

Come fare una scala in cemento armato

La scala è l'elemento edilizio che permette il collegamento fra piani posti a quote diverse tramite una serie di gradini formati da un elemento orizzontale (pedata) e da un elemento verticale (alzata). A seconda della loro posizione e delle loro funzioni le scale possono essere interne o esterne, e possono avere diverse conformazioni geometriche. Inoltre le scale possono essere realizzate in vari materiali: legno, acciaio o cemento armato. In questo articolo vediamo come fare una scala in cemento armato.

scala-cemento armato-costruzione-ingegneria-edilizia
Scala in cemento armato (foto di Pexels - Fonte: https://pixabay.com)

Le casseforme per il getto

Come per tutte le opere realizzate in cemento armato un ruolo fondamentale è rappresentato dalle casseforme che generalmente sono in legno ma possono essere anche metalliche. La cassaforma o casseratura  è un elemento essenziale della tecnica del cemento armato; non è infatti pensabile la realizzazione del getto di un materiale plastico come il cemento armato se non esiste una "forma" per accoglierlo e sostenerlo durante il processo di presa e indurimento. Le casseforme devono essere realizzate in modo da non subire deformazioni per effetto della pressione esercitata dal calcestruzzo allo stato fluido o per altre cause, specie durante le operazioni di getto e di costipamento.


Costruire una scala in cemento armato

Generalmente nelle costruzioni moderne i corpi scala i pilastri, le fondazioni, i vani ascensori e i corpi scala vengono realizzati in cemento armato per la praticità e la velocità di realizzazione e perchè, nel caso dei vani scala e blocchi ascensori, danno stabilità all'edificio anche n caso di sisma e funzionano da controvento.

La struttura portante di una scala può essere realizzata in diversi modi, riconducibili ai seguenti tipi:

  • scale sostenute da travi e solette poggiate alle due estremità;
  • scale sostenute da solette a sbalzo;
  • scale con gradini poggiati alle estremità;
  • scale con gradini a sbalzo.

Nel primo e nel secondo caso gli elementi strutturali in cemento armato (le solette) assumono il compito di sostenere le rampe e i pianerottoli, in modo che i gradini si riducono a un semplice rivestimento, anche se di profilo particolare. Negli ultimi due casi i gradini assumono invece una funzione portante, in quanto non è presente la soletta di sostegno.

scala in cemento armato-gradini
Gradini scala in cemento armato (foto di pasja1000 - Fonte: https://pixabay.com/it)

Scale in cemento armato sostenute da travi e solette poggiate alle due estremità

Quando il vano scala è contornato da murature portanti, oppure da pilastri situati in posizione adeguata, le scale in cemento armato possono essere realizzate con le seguenti strutture:

  • solette piene, poggiate su travi disposte in corrispondenza dei pianerottoli e dei piani, inclinate secondo la pendenza della rampa. Le solette possono avere un profilo con estradosso inclinato oppure seghettato secondo la forma dei gradini. Quest'ultima è una soluzione comunemente usata per sagomare i gradini di lamiera di acciaio, che può essere estesa anche alle rampe di cemento armato;
  • solai in latero-cemento "a ginocchio" (o rampanti), poggiati su travi disposte alle estremità del vano scala e formati da due tratti orizzontali (per piano e pianerottolo), uniti da un tratto centrale inclinato secondo la pendenza della rampa. I gradini possono essere posati in opera in appoggio su mattoni legati con malta, disposti sull'estradosso inclinato della soletta, oppure come avviene di solito sull'estradosso della soletta sagomato con un profilo analogo a quello della scala. In questo caso si ha il vantaggio di disporre di gradini rustici che rendono percorribile la scala durante i lavori di cantiere, anche se non è completata;
  • scale sostenute da solette a sbalzo, in questo caso la struttura è costituita da solette di cemento armato incastrate a sbalzo in travi a ginocchio di cemento armato inclinate secondo la pendenza della rampa, oppure in pareti anch'esse in cemento armato.

Come dimensionare una scala in cemento armato

La dislocazione della scala all'interno della pianta dell'edificio influenza notevolmente la possibilità di distribuzione e di relazione funzionale degli ambienti serviti. A seconda della loro conformazione geometrica possiamo avere scale a una rampa, a due rampe, a tre a quattro rampe, a rampe curve e scale di grande pendenza. Quale che sia il tipo bisogna rispettare determinati criteri per dimensionare correttamente una scala. 

Le dimensioni dei gradini nelle scale comuni degli edifici multipiano sono normalmente di 16-17 cm per le alzate e di 29-31 cm per le pedate, secondo una relazione che lega i valori della pedata p e dell'alzata a (2a+p = 62-64 cm). Questi criteri di dimensionamento dei gradini sono basati su studi e ricerche di carattere ergonomico. La larghezza delle rampe deve essere calcolata in funzione del numero di persone che le percorrono contemporaneamente, considerando l'ingombro di ciascuna persona di 60 cm circa. La lunghezza del pianerottolo di sosta non deve essere inferiore alla larghezza delle rampe mentre i pianerottoli di arrivo devono avere una lunghezza di almeno 160 cm, per consentire il passaggio delle persone e agevolare il trasporto di mobili. La larghezza dei pianerottoli è legata a quella delle rampe e dell'anima della scala.


scala cemento armato-architettura-costruzioni
Scala in cemento armato a una rampa (foto di Free-Photos - Fonte: https://pixabay.com)

Prestazioni delle scale

Le scale in genere e le scale in cemento armato costituiscono un elemento critico della sicurezza e vanno realizzate con tutti gli accorgimenti necessari per ridurne la pericolosità, commisurandone la rispondenza ai criteri di sicurezza e alle situazioni di emergenza. Le scale in cemento armato devono rispondere a determinati requisiti tecnici fra cui:

  • la resistenza ai carichi: la struttura portante delle scale dev'essere in grado di sopportare i carichi di esercizio previsti in base alla destinazione dell'edificio;  
  • la resistenza al fuoco: il comportamento al fuoco delle scale è soggetto a norme specifiche in relazione alla destinazione e alle caratteristiche plani-volumetriche dell'edificio. In determinati edifici esiste la possibilità di proteggere il vano scala, separandolo dagli altri ambienti dell'edificio. Di per se una scala in cemento armato e tutte le strutture in cemento armato sono REI.
In ogni caso l'utilizzo del cemento armato per fare una scala o qualsiasi altra opera deve rispettare le prescrizioni contenute nel D.M. 9-1-1996.

Per approfondire leggi anche questi articoli:



Nessun commento

Se avete dubbi domande o consigli scriveteci.

Starbuild.it. Powered by Blogger.