La manutenzione per gli impianti fotovoltaici

La manutenzione per gli impianti fotovoltaici

Gli impianti fotovoltaici sono un'ottima soluzione per produrre energia elettrica utilizzando fonti rinnovabili e pulite data dal Sole però, come per tutti i tipi di impianti, per garantire al meglio il suo funzionamento dando la massima efficacia ed evitando possibili incidenti è necessario fare la manutenzione degli impianti fotovoltaici e anche una volta all'anno fare la pulizia dei pannelli per eliminare sporco e depositi di polvere. Anche nel libretto di impianto sono riportate queste precisazioni.

pannelli fotovoltaici-impianto fotovoltaico-tecnico-manutenzione
Manutenzione impianto fotovoltaico ad opera di un tecnico specializzato
(foto di 8510670 - Fonte: https://pixabay.com)

Perché fare la manutenzione per gli impianti fotovoltaici?

La manutenzione per gli impianti fotovoltaici è essenziale per garantire che l'impianto sia sempre efficiente garantendo la massima produttività. L'impianto fotovoltaico cattura l'energia solare per trasformarla in energia elettrica ma per fare questo deve essere sempre in ordine e controllato affinchè ogni suo componente non sia danneggiato. Inoltre bisogna fare la manutenzione per gli impianti fotovoltaici per evitare e prevenire possibili guasti che potrebbero danneggiare seriamente l'impianto facendoci sostenere delle spese alte. Insomma come si dice, prevenire è meglio che curare; ecco perché è importante fare una costante manutenzione per gli impianti fotovoltaici.


Manutenzione preventiva e manutenzione correttiva

Abbiamo detto quanto sia importante fare la manutenzione per gli impianti fotovoltaici per garantirne durata nel tempo ed efficienza energetica. Per quanto riguarda gli impianti fotovoltaici possiamo distinguere due tipi di manutenzione: manutenzione preventiva e manutenzione correttiva.

La manutenzione preventiva è sostanzialmente la classica manutenzione che si fa di routine al fine di controllare e verificare l'efficienza del proprio impianto fotovoltaico, per esempio monitorando i livelli di produzione tramite letture puntuali del contatore. Una volta ottenuti i dati dalla lettura che abbiamo effettuato possiamo confrontare i relativi dati con le stime fornite dal progettista oppure da dati statistici facilmente recuperabili sul web. Queste operazioni di manutenzione preventiva possiamo farle tranquillamente da soli e servono per tenere sotto controllo l'impianto fotovoltaico e controllare se produce energia come le attese o se ha dei cali anomali.
Ci sono altre operazioni che rientrano nella manutenzione preventiva dell'impianto fotovoltaico, per garantire performance ottimali, e vanno eseguite da un operatore o da un tecnico specializzato, come ad esempio:
  • Il controllo sul campo del corretto funzionamento di tutti i componenti ed in particolare degli inverter considerati il cuore pulsante dell’intero sistema;
  • Test e termografie effettuati su componenti critici per prevedere e quindi anticipare eventuali danni;
  • Pulizia dei pannelli (un pannello sporco può rendere anche fino al 25% in meno), ed eliminazione di qualsiasi elemento che potrebbe fare ombra (ad esempio rami e foglie di alberi).
impianto fotovoltaico-pannelli-energia solare-manutenzione
Lavori di manutenzione su un impianto fotovoltaico
(foto di chrischesneau - Fonte: https://pixabay.com)

Nella manutenzione correttiva invece rientrano tutte le operazioni di riparazione dell'impianto fotovoltaico, sempre ad opera di un tecnico specializzato che attraverso i sensori e sistemi di diagnostica montati sui componenti critici, farà un'operazione di monitoraggio per individuare la causa del danno e sostituire il pezzo. Diciamo che sarebbe meglio evitare di arrivare a questo punto perchè oltre a costarci l'intervento del tecnico ci costerà anche i pezzi di ricambio ovviamente, senza contare che magari l'impianto potrebbe restare fermo per qualche giorno. Facendo una buona e costante manutenzione preventiva assieme alla pulizia dei pannelli tutto questo si può facilmente evitare. In genere gli elementi che devono essere maggiormente tenuti sotto controllo sono gli inverter (gli elementi che trasformano fisicamente l'energia solare in energia elettrica), poi i quadri elettrici e i trasformatori e infine i pannelli fotovoltaici.

Impianto fotovoltaico su una copertura di un capannone agricolo
(foto di ecoenergiafutura - Fonte: https://pixabay.com)

La pulizia dei pannelli fotovoltaici

Fra le operazioni di manutenzione preventiva rientra anche la pulizia dei pannelli fotovoltaici. I pannelli fotovoltaici fatti in silicio amorfo sono gli elementi dell'impianto che catturano l'energia solare e perciò più la loro superficie a specchio è pulita e più energia riescono a catturare e quindi migliore sarà la loro resa in termini energetici. Perciò, visto che gli impianti quasi sempre sono posizionati in copertura è molto importante almeno una o due volte all'anno fare la pulizia dei pannelli fotovoltaici con prodotti detergenti. Sui pannelli si depositano foglie di alberi, polvere e sporcizia varia, residui sabbiosi portati dalle piogge, lo smog, residui organici, fuliggine, guano di uccelli, tutte cose che ne riducono la sua capacità di assorbire energia.

Per pulire il pannello fotovoltaico basta utilizzare dell'acqua corrente e una spugnetta non abrasiva, oppure se il pannello avesse bisogno di una maggiore pulizia a causa di incrostazioni, si può usare un detergente antistatico, che scaccia l'acqua formando una sorta di pellicola protettiva, sempre con una spugnetta morbida. Per pulire i pannelli fotovoltaici però bisogna agire in sicurezza per non evitare incidenti gravi, per cui se il vostro impianto è posizionato in copertura e non potete accedervi in sicurezza dovete chiama una ditta specializzata che esegue lavori di pulizia e manutenzione di impianti fotovoltaici e con prezzi modici, che si aggirano intorno alle 100-150 euro.

Nessun commento

Se avete dubbi domande o consigli scriveteci.

Starbuild.it. Powered by Blogger.