Header Ads

Come abbinare i quadri in casa

Come abbinare i quadri in casa: idee e soluzioni

Per dare vita alle pareti di casa e un tono ad un ambiente spoglio, nulla è più adatto di un quadro: che sia antico o contemporaneo, raffigurante un paesaggio, una persona o un soggetto astratto, l'importante è saperlo abbinare e inserire nell'arredamento in modo tale che risalti senza stonare con l'ambiente. Creare un angolo particolare, un punto focale nella stanza non è difficile, basta seguire il gusto personale e lo stile generale dell'arredamento, e applicare qualche piccolo accorgimento. Capire come abbinare e posizionare i quadri in casa è una questione di stile, di gusto personale, ma anche di tendenze: ecco i consigli da seguire.

come-abbinare-quadri-in-casa
Come abbinare e posizionare i quadri in casa (Fonte: www.diredonna.it/)

Abbinare stili e colori all'arredamento

Per abbinare i quadri in casa, prima di tutto bisogna tener conto dello stile dell'abitazione: una casa arredata in stile vittoriano, o neoclassico, sarà valorizzata da quadri dal gusto classico, con cornici importanti; un ambiente contemporaneo e minimal trarrà luce e vivacità da quadri astratti ed essenziali. Scegliete le opere in sintonia con l'atmosfera della casa, accostando anche quadri di epoche e stili differenti con l'arredamento già presente, e otterrete una composizione equilibrata e armoniosa, che sappia valorizzare l'abitazione. Se desiderate arricchire l'ambiente con un tocco di originalità, potete anche mescolare vari stili: in un'abitazione in stile classico, un dipinto astratto dai colori forti creerà un piacevole contrasto estetico che darà un tocco di freschezza e novità. Viceversa, una casa moderna e hi-tech assumerà un fascino inaspettato dall'inserimento di un'opera antica, possibilmente grande e dalla cornice ricca, collocata in un punto centrale a convogliare gli sguardi.

Va tenuto conto, oltre che dello stile, anche dei colori dell'abitazione. Arredare con gusto significa anche scegliere le giuste tonalità da collocare in una stanza, che non devono per forza essere identiche a quelle predominanti nell'arredo, ma le possano accompagnare senza stridere o contrapporsi. Giocare sui contrasti ha sempre un suo perché, è un modo per uscire dall'omogeneità con stile ed eleganza, creando un ambiente unico e particolare. Potete, ad esempio, accostare un dipinto figurativo ad uno contemporaneo e astratto con pochi colori.

come-abbinare-quadri-in-casa
Come abbinare i quadri in casa: quando l’arte arreda la casa (Fonte: www.meka.it/)

Come abbinare e posizionare i quadri in casa

Abbinare quadri e arredo in casa potrebbe sembrare cosa difficile ma non lo è, anzi potrebbe essere ance una cosa divertente, l'unico rischio è di esagerare e far apparire caotica la casa. Nello specifico, il pericolo in agguato è di creare dissonanze estetiche che potrebbero darci una sensazione di fastidio. Esistono delle regole che sovrintendono l'abbinamento dei quadri all’interno della casa ed è importante conoscerle per valorizzare correttamente l’arredamento.

La prima regola da seguire nell’allestimento è di seguire un criterio di contrasto. Evitate di abbinare un quadro monocromo con il colore dell’arredo posto nelle vicinanze. E’ bene accostare un quadro figurativo ad uno dalla tipologia astratta e magari realizzata sulla base di un solo colore.

Se avete un quadro particolarmente importante, capace di focalizzare l’attenzione in tutta la stanza, ricordatevi che dovrete fargli ruotare attorno l’intero arredamento. Per dare risalto all’opera, fate in modo che lo sguardo sia direzionato verso il quadro.

Un bel quadro astratto può trovare una posizione ideale proprio di fronte all’ingresso. Diventerà il punto in cui lo sguardo convoglierà subito dopo essere entrati nell’appartamento. Se non ne avete la possibilità, appendetelo sulle pareti laterali, abbinandolo, eventualmente, a mobili bassi. In salotto è bene non posizionarlo sopra il divano ma piuttosto di fianco su una parete laterale in quanto una volta seduti non vedrete mai quel quadro.

In camera da letto, l’abbinamento perfetto fra arredo e quadri si concretizza attraverso una tipologia figurativa di grandi dimensioni da collocare sulla parete, esattamente sopra il letto.
Infine, se per esempio avete una scala in casa, sistemate diversi quadri di piccolo formato oppure uno grande sul pianerottolo.


come-abbinare-i-quadri-in-casa
Altro esempio di un salotto arredato con un quadro importante (Fonte: www.designmag.it)

Come abbinare i quadri in casa: tendenze e consigli

Se per una casa dallo stile contemporaneo, minimal, si addice bene un solo grande quadro a riempire una parete, per una casa country sono più indicati dei piccoli quadri affiancati. I trend di design, poi, influenzano ogni aspetto dell’arredo, quadri compresi. Fino a qualche anno fa, infatti, raggruppare tanti quadri di natura diversa, con cornici diverse e senza un ordine apparente sulla stessa parete poteva sembrare una scelta antiestetica, sgradevole, oggi è invece una delle più diffuse, delle più copiate, un vero must. vediamo alcune casistiche:

  1. Un solo quadro sulla parete. Se avete un quadro di grandi dimensioni o un’opera particolare o importante, potrebbe essere opportuno che occupi da sola una parete, per non essere sminuita. Il quadro diventerà così un punto focale della stanza, e potrebbe anche dare una vera svolta all’arredo. Per esempio, un quadro dai colori vivaci è perfetto in un ambiente arredato con toni neutri.
  2. Coordinare i quadri di una stanza. Una maniera facile di coordinare i quadri di una stanza, o di pareti vicine, è quella di accostare schemi di colore simili, oppure opere simili per natura, come astratto con astratto, foto in bianco e nero con foto in bianco e nero, vecchie stampe naturali di animali, piante o mappe. O ancora, se uno dei quadri è particolarmente vivo e ricco di colori, scegliete gli altri tra i toni neutri.
  3. Raggruppamenti. Ci sono dei modi perfetti per riempire le parenti raggruppando i quadri, per esempio utilizzando tre grandi quadri verticali simili, oppure due quadri simili con uno specchio al centro. Su una parete si abbineranno bene un quadro dai colori accesi insieme a quadri neutri o in bianco e nero; quadri dalle palette simili; foto in bianco e nero.
  4. Altri posizionamenti. Ricordate, infine, che i quadri non si possono posizionare solo sulle pareti: grandi cornici stanno bene a terra, appoggiate sul muro, mentre piccoli e medi quadri possono trovare posto su mobili e mensole, per soluzioni originali e di design.
come-abbinare-i-quadri-in-casa
Come abbinare i quadri in casa con stile moderno (Fonte: www.arteoscienza.it)

Leggi anche questi articoli:

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.