Come costruire un recinto per cani

Come costruire un recinto per cani: tipologie, caratteristiche, costi

Non bisogna pensare al recinto come una gabbia in cui rinchiudere il cane e abbandonarlo a se stesso. Lo scopo del recinto per cani non è imprigionarlo ma proteggerlo, creare un’area sicura dove non corra rischi e non soffra. Potrebbe essere utile chiuderlo in un perimetro controllato ovvero un recinto, quando magari uscite e lo lasciate solo oppure quando ci sono dei bambini che corrono ovunque o una grigliata con amici. In questi casi un recinto per cani  serve come luogo sicuro dove non rischia di farsi male o fare qualcosa di pericoloso. A seconda delle esigenze, esistono modelli da interno e da esterno.

recinto-per-cani
Esempio di un recinto per cani in legno e rete metallica (Fonte: homedrawdenver.com)

Tipologie di recinti per cani

Esistono diversi tipi e varianti di recinti per cani: modulare a pannelli o fisso con classica recinzione e porta di ingresso. Si può scegliere l’altezza desiderata per evitare che il cane riesca a saltare il pannello e quindi a scappare dal suo recinto mettendosi in pericolo. Sia nei negozi specializzati che online puoi scegliere tra mille foto disponibili il recinto per cani più adatto alle tue esigenze e a quelle del tuo cane. Il recinto da esterno è sicuramente meno economico di uno da interno: si può arrivare a prezzi che si aggirano intorno alle migliaia di euro. Se vuoi risparmiare qualcosa puoi anche optare per l’usato oppure per costruire un recinto per cani fai da te.

come-costruire-un-recinto-per-cani
Materiali da utilizzare per costruire un recinto fai da te con pali e rete metallica (Fonte: homedrawdenver.com/)

Come costruire un recinto per cani fai da te: cosa fare 

I recinti per cani fai da te rappresentano una buona soluzione di risparmio invece di acquistare una delle tante soluzioni proposte dai negozi specializzati, che, pur essendo molti interessanti, hanno costi decisamente superiori. In genere parliamo di recinti da esterno per cani di media grande taglia che quindi necessitano di uno spazio maggiore. Ci sono anche recinti da interno, cosa che può sembrare strana ad alcuni, ma che possono risultare comodi per cani piccoli che vengono portati in viaggio e in un primo momento possono trovarsi disorientati.

Per prima cosa è bene stabilire che un recinto per cani è un elemento da utilizzare nel caso in cui l'animale tenda a scappare e ci sia il rischio che possa ferirsi, o per eventuali situazioni particolari, non come uno spazio in cui far vivere costantemente l'animale, visto che ogni cane ha bisogno di poter correre e giocare liberamente. La prima cosa da prendere in considerazione, per costruire un recinto per cani fai da te è che il cane sia sistemato adeguatamente e non soffra; tant'è vero che esistono leggi specifiche che regolamentano la dimensione minima per i recinti dei cani. Ogni regione ha delle regole specifiche, per avere un termine di riferimento, possiamo dire che la dimensione minima dovrebbe essere di 8 metri quadri per ogni quadrupede.


Come costruire un recinto per cani: caratteristiche

I recinti per cani fai da te, come anche quelli già preassemblati, devo essere ancorati al terreno tramite pali in ferro, annegati nel cemento in profondità, soprattutto in caso di cani di grossa taglia, per evitare che l'esuberanza dell'animale possa demolire in poco tempo il recinto costruito. La rete andrà scelta in materiale metallico plastificato, senza elementi sporgenti che possano ferire il cane e andrà posizionata sotto terra lungo tutto il perimetro, in modo tale che il cane non possa passare infilandosi sotto. L'altezza dovrà essere commisurata alla dimensione del cane, tenendo conto del fatto che questo non possa oltrepassarla saltando.
Inoltre se il recinto per cani sarà posizionato all'esterno è bene prevedere una zona aperta e una zona riparata, in cui il cane possa avere la giusta ombreggiatura, per evitare che possa soffrire in particolari condizioni di temperatura, o che rimanga sotto le intemperie. Se il cane soggiornerà all'interno del recinto, bisogna assolutamente prevedere la presenza di una cuccia delle dimensioni proporzionate alla grandezza del cane, che sia ben coibentata e non a contatto diretto del terreno.
All'interno dei recinti devono essere obbligatoriamente presenti le ciotole con l'acqua e il cibo, se prevedete di lasciare il cane all'interno per più ore; magari potete lasciare anche qualche gioco con cui il cane potrà distrarsi. Mai, mai lasciare il cane legato alla catena per alcuna ragione; esistono anche alcuni regolamenti comunali che già vietano questa pratica.

recinto-per-cani
Recinto per cani con la cuccia all’interno (Fonte: traumaflintstone.com)

Conclusioni

Una recinzione è una protezione maggiore da affiancare alla classica cuccia perché crea uno spazio delimitato e di grandezza idonea nel quale il peloso di famiglia potrà muoversi, giocare e riposare in tutta tranquillità. Costruire un recinto per cani fai da te non è una cosa molto difficile ma nemmeno tanto adatta ai principianti, per cui sarebbe meglio, se non siete pratici, farvi aiutare da qualcuno o seguire dei tutorial, la cosa fondamentale è che la zona scelta per fare il recinto sia sicura per il cane.
Non bisogna mai dimenticare che il recinto non dovrà essere la casa del cane, ma solo una zona dove metterlo quando abbiamo bisogno di tenerlo buono o lontano per un po.

Il cane è un animale socievole, per cui stare chiuso in uno spazio delimitato è sicuramente una sofferenza per lui. Non dimentichiamoci che il cane ha bisogno di correre e giocare, non è un animale da tenere in gabbia o legato da qualche parte, bisogna dargli la sua libertà nel rispetto di entrambe le parti, mai punirlo legandolo a un palo in un recinto, non solo è vietato dalla legge ma non fa altro che frustrarlo e renderlo aggressivo, in caso di problemi di comportamento da parte del vostro cane, è consigliabile rivolgersi a degli educatori che sapranno aiutarvi al meglio.




Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.