Come fare a vendere casa da privato

Come fare vendere casa da privato

Normalmente se abbiamo una proprietà immobiliare e vogliamo vendere casa ci affidiamo a un'agenzia immobiliare. Lei si occuperà di tutto, dal stabilire un prezzo, fare delle foto, pubblicizzare l'annuncio, la certificazione APE (obbligatoria per la vendita e l'affitto di un immobile), e poi una volta trovato l'acquirente gestisce tutta la pratica dalla stipula del contratto, alla scelta del notaio. Tutto questo però ha un costo che è a volte abbastanza alto; infatti chi acquista una casa oltre al prezzo della casa deve aggiungere le spese burocratiche che possono essere anche di dieci, quindici mila euro. Se non vogliamo spendere soldi in commissioni immobiliari possiamo vendere casa da privato, ma non è così semplice come sembra soprattutto sullo stabilire un prezzo corretto in base al mercato immobiliare e alla pubblicizzazione dell'annuncio.

vendere casa-privati-mercato immobiliare
Come vendere casa da privato
(immagine di mohammed_hassan - Fonte: https://pixabay.com)



Vendere casa da privato oggi: come fare e quali vantaggi

Fino a non molto tempo fa per vendere una casa era impensabile non affidarsi a un'agenzia immobiliare per seguire tutta la pratica dalla A alla Z. Oggi però pensare di vendere casa da privato non è più così impensabile grazie anche a internet che offre un sacco di opportunità facendoci risparmiare diversi soldi. Infatti sempre più proprietari di immobili scelgono di vendere casa da privato senza passare tramite l'agenzia immobiliare.

Innanzitutto per stabilire un prezzo possiamo tranquillamente guardare sui siti delle agenzie della nostra zona e vedere case simili alla nostra a quanto sono messe in vendita e proporre un prezzo simile. Per le foto ormai con i telefonini e gli smartphone super evoluti fare delle foto accattivanti non è più così difficile e non serve essere dei fotografi. Per l'Attestato di Prestazione Energetica il mercato ha abbassato notevolmente i prezzi e guardando in internet ci sono molti professionisti che fanno l'APE a prezzi veramente bassissimi. Infine per pubblicizzare l'annuncio abbiamo a disposizione un'arma potentissima che sono i social media come Facebook e Instagram, dove una marea di persone possono vedere il mio annuncio. Volendo Facebook offre anche la possibilità di pubblicizzare la nostra pagina a pagamento ovvero avendo la garanzia che il nostro annuncio porti a dei risultati. L'importante è mettere delle immagini decenti e scrivere il testo dell'annuncio che sia breve ma scritto bene, è molto importante. Infine c'è il metodo classico e antico del passaparola con amici, parenti e colleghi. Più persone conosciamo e meglio è.
In questo modo vendere casa da privato diventa più semplice rispetto a una volta e inoltre si evita di avere intermediari fra noi e il cliente avendo un risparmio che varia dal 3% al 6% più IVA del prezzo di vendita.


Come fare per trovare un acquirente?

Come abbiamo visto vendere casa da privato ha molti vantaggi, primo fra tutti il risparmio, però se decidiamo di vendere casa da privato dobbiamo fare tutto da soli ed è fondamentale adottare una strategia vincente per non rischiare di avere la casa invenduta per molto tempo. Una strategia efficace porta a dei risultati efficaci.

Tuttavia è possibile seguire alcune linee guida che potrebbero essere d'aiuto per organizzare la ricerca:
  • la prima cosa da fare se si decide di vendere casa da privato è decidere il "giusto" prezzo di vendita della casa; è molto importante perchè se spari un prezzo molto alto rischi di non venderla, se al contrario il prezzo è basso rischi di rimetterci. Cerca in internet sui siti di agenzie immobiliari case simili alla nostra e vedere che prezzi ci sono e poi ci sono dei siti appositi che studiano attraverso grafici l'andamento del mercato immobiliare per capire se è un momento buono o no per vendere;
  • sia nell'annuncio di vendita che nelle foto dai risalto ai punti di forza della casa e sii onesto nel senso scrivi quello che è la casa nel bene e nel male senza fingere;
  • la cosa fondamentale per vendere casa da privato è la visibilità dell'annuncio, quindi sfrutta tutte le potenzialità di Facebook e dei social facendo anche annunci a pagamento oppure sfrutta i siti internet di alcune agenzie che mettono a disposizione lo spazio per fare degli annunci di vendita;
  • mettere più sistemi per essere contattati (numero di casa, numero di cellulare, email, etc) dimostrarsi sempre disponibili con il cliente e tenete sempre la casa pulita, in vista di possibili visite per far vedere la casa al futuro acquirente, che è sinonimo di garanzia di attenzione e cura.

Leggi anche questo articolo: Dove conviene comprare casa


documenti-vendere casa
Documentazione necessaria per vendere casa da privato
(foto di geralt - Fonte: https://pixabay.com)

Documentazione necessaria per vendere casa da privato

Al di la dell'annuncio di vendita della casa, se va a buon fine e siamo riusciti a trovae chi compra la casa dobbiamo avere in mano tutta la documentazione necessaria per poter effettuare una compravendita in piena regola. In ogni caso anche se proviamo a vendere casa da privato per la costituzione dell'atto notarile di compravendita dovremmo comunque contattare un notaio.

Vediamo quindi qual'è la documentazione necessaria per vendere casa da privato:
  • la documentazione di provenienza: cioè tutti i documenti che dimostrano come si è entrati in possesso dell'immobile (come l'atto di proprietà, l'atto di successione, etc.);
  • la documentazione edilizia: tutti i documenti in nostro possesso che attestano la legittimità della costruzione e che certificano che non è una costruzione abusiva, come il Permesso di Costruire, la Licenza Edilizia e qualsiasi altra Autorizzazione in Sanatoria e sulle varianti edilizie che eventualmente sono state fatte negli anni. Se l'Autorizzazione edilizia è precedente al 1967 non serve presentare gli estremi della licenza, del permesso o della concessione edilizia, come stabilito dalla normativa italiana;
  • la documentazione di certificazione energetica: alla documentazione e all'atto di compravendita, occorre obbligatoriamente allegare l'APE (Certificato di Prestazione Energetica) redatto da un tecnico abilitato alla firma e che determina la classe energetica dell'edificio;
  • la documentazione catastale e urbanistica: insieme alla documentazione appena descritta bisogna obbligatoriamente allegare assieme all'atto di proprietà tutta la documentazione catastale con la visura e la planimetria catastale (che deve essere conforme con le Autorizzazioni Edilizie) per decretare la rendita catastale dell'immobile.


Ci possono essere casi particolari in cui sia richiesta della documentazione aggiuntiva per vendere casa da privato:
  • la documentazione relativa ai condoni: se l'immobile è stato costruito abusivamente in tutto o in parte dopo il 1967 ed è stato condonato è necessario presentare tutta la documentazione relativa al condono edilizio. Se non c'è non possiamo vendere l'immobile;
  • la notifica del vincolo delle Belle Arti: questa notifica eseguita da un notaio mediatore, è obbligatoria se l'edificio che abbiamo messo in vendita è stato valutato come storico e di interesse artistico da parte del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo;
  • l'atto di matrimonio: se a vendere l'immobile è una coppia sposata bisogna presentare il regolare atto di matrimonio. Se invece il proprietario che mette in vendita la casa è divorziato deve dimostrare la documentazione che attesta la proprietà dell'immobile; 
  • l'atto di visura storica della Camera di Commercio: questo documento è necessario allegare nel caso si tratti di una società ad avere la proprietà dell'immobile e a svolgere la compravendita con lo scopo di stabilire chi sia il proprietario della società, l’amministratore e il suo statuto.

Per approfondire: Ristrutturazione edilizia, quali permessi servono?


Nessun commento

Se avete dubbi domande o consigli scriveteci.

Starbuild.it. Powered by Blogger.