Quale lampada da scrivania scegliere

Quale lampada da scrivania scegliere: praticità e design

Scegliere una lampada da scrivania può sembrare davvero banale, in realtà, dietro le operazioni che sembrano più semplici si nascondono sempre delle insidie. Le lampade da scrivania si sono evolute tantissimo in questi ultimi anni, diventando, da semplici fonti di luce, dei veri e propri accessori tecnologici ed oggetti di design. Proprio per questo abbiamo deciso di scrivere questo articolo per vedere quale lampada da scrivania scegliere.

lampada-da-scrivania
Lampade da scrivania (Fonte: www.lightdesign.shop)

Come scegliere una lampada da scrivania?

La prima regola da seguire è di creare un ambiente rilassante, dove passare molto tempo diventa un piacere e non un dovere. Renderlo privo di distrazioni vi aiuterà a concentrarvi su quello che state facendo e mantenere la mente sgombra da pensieri vaganti. Vedrete che in questo modo tutto diventa più semplice e non cercherete più delle scuse per alzarvi dalla vostra postazione e prendervi qualche attimo di pausa.
In seguito, parlando specificatamente delle lampade da scrivania, è bene tenere a mente tre caratteristiche davvero importanti per il loro utilizzo:

  • Intensità della luce
  • Tipo di sorgente luminosa
  • Caratteristiche tecniche e design

Seguendo questi tre punti, riuscirete senza dubbio a scegliere il prodotto più adatto alle vostre esigenze, incrementando produttività e soddisfazione. Quindi, senza ulteriori esitazioni, procediamo oltre e scopriamo insieme qual è  la migliore lampada da scrivania da acquistare per illuminare al meglio la propria postazione di lavoro.

lampada-da-scrivania-design
Lampada da scrivania di design (Fonte: www.lightdesign.shop)

Perché usare una lampada da scrivania e quali caratteristiche deve avere?

La maggioranza delle persone passa la maggior parte della giornata lavorativa davanti al monitor di un computer, e sa molto bene quanto importante sia la corretta illuminazione della postazione di lavoro. Molto spesso la lampada da scrivania è sottovalutata, o assolutamente non considerata. In realtà è un valido alleato quotidiano che può aiutarci a migliorare le nostre prestazioni lavorative. La prima e più importante caratteristica che deve avere una buona lampada da scrivania, è la quantità e qualità di luce che emana. L’illuminazione dovrebbe essere diffusa, senza eccessi al centro del fascio illuminante. Questo evita la formazione di riflessi o bagliori troppi intensi, che possono stancare notevolmente la nostra vista.
Anche il consumo energetico è un elemento da valutare. La lampada da scrivania è in funzione per diverse ore al giorno: è quindi sempre consigliabile sceglierne una che consumi poca energia. La lampada da tavolo può presentarsi inoltre dimmerabile, per offrire agli abitanti la possibilità di regolare l’intensità secondo le proprie esigenza e dare vita ad una situazione luminosa coerente con la lettura, con il lavoro e anche con il riposo.
Un altro elemento di pregio è la dimensione: normalmente sopra le scrivanie affollate da carte e documenti il posto a disposizione è sempre ridotto. Ecco che una lampada da scrivania compatta e poco ingombrante è sempre apprezzata.

lampada-da-scrivania-design-Tobia-Scarpa
Lampada “Biagio” disegnata dall’arch. Tobia Scarpa per Flos (Fonte: aste.catawiki.it/)

Consigli e idee per scegliere una lampada da scrivania

Come abbiamo detto se trascorriamo gran parte del nostro tempo davanti al computer o chini sui libri è importante scegliere l'illuminazione giusta. Le lampade da scrivania vanno scelte con grande cura, vagliandone attentamente tutte le caratteristiche, che possono condizionare il nostro comfort. Un'illuminazione scadente e non adatta alle nostre esigenze può infatti comportare un affaticamento della vista, specie se ne facciamo un uso frequente, così come posture scorrette. Non vanno poi trascurati i consumi di elettricità, soprattutto nel caso in cui la si usa per diverse ore al giorno. Consumi che possono essere ridotti con l'uso di un' illuminazione a led.
Come per qualsiasi elemento d'arredo, anche nel caso delle lampade da scrivania il design della lampada non va trascurato per far sì che risulti adatta al piano di lavoro in cui verrà posizionata e che possa integrarsi perfettamente con il resto del mobilio. In poche parole, la lampada da scrivania perfetta è quella che riesce a coniugare stile e funzionalità.

lampada-da-scrivania-Michele-De-Lucchi
Famosa lampada da scrivania Tolomeo del brand Artemide Michele De Lucchi , un classico del design
(Fonte: www.miglioripc.it/)

Lampade da scrivania: quale design scegliere?

Il design della lampada da scrivania dipende dai gusti di chi la sceglie e anche dall’arredo pre esistente nella stanza. Se il living o la camera da letto sono arredati con gusto essenziale e minimal, anche la lampada deve adeguarsi a questo stile, per dare vita ad un ambiente stilisticamente coeso. Se, al contrario, gli ambienti sono arredati con gusto rustico, gli elementi di illuminazione devono essere scelti in una versione più pomposa, romantica e anche retrò, per offrire la doppia funzione di illuminare e di decorare l’ambiente. La scelta di lampade di design può ricadere su modelli storici, pregiati nelle loro forme e nella loro composizione, in quanto si tratta di complementi eterni, che sanno arredare con il top del gusto ogni stanza. La sinergia fra arredo e gusti personali può quindi sposarsi ad una ricerca di design accurata, per elevare e completare in modo ottimale i tratti stilistici dell’abitazione.

lampada-da-scrivania-Tizio
“Tizio” la più famosa lampada da scrivania di design ancora attuale disegnata negli anni ’70 dal designer tedesco Richard Sapper  diventata una vera e propria icona del design mondiale. Oggi è ancora prodotta da Artemide
(Fonte: www.rifaidate.it)

Lampade da scrivania: design Made in Italy

Una delle prime lampade disegnate è stata la lampada "Biagio" disegnata da Tobia Scarpa nel 1968. Questa lampada è essenzialmente un monoblocco in marmo di Carrara, è prodotta da Flos, ed ogni pezzo è sicuramente unico nel suo genere grazie alle venature del materiale principe di cui essa è costruita.
Nel 1987 nasce la lampada da tavolo "Tolomeo" disegnata da Michele De Lucchi e Giancarlo Fassina, ancora oggi prodotta da Artemide; la bellissima lampada girevole dal design tecnico e allo stesso modo semplice, è stata poi premiata con il premio compasso d'oro.
Nel 1972 Fabio Bettonica e Mario Melocchi hanno disegnato la lampada da tavolo "cuboluce". Questa lampada dal disegno cubico ed essenziale è diventata un pezzo da museo, grazie al suo ingresso nella collezione permanente del museo d'arte moderna di New York e della Triennale per il Museo del Design.
Un'altra splendida lampada passata alla storia per il suo design essenziale è "Atollo" prodotta da Oluce. Questa lampada è stata disegnata da Vico Magistretti ed è la classica abat-jour, ma con tre figure essenziali, un cono, un cilindro e una sfera messi in ordine dalla base, che uniti tra di loro formano un profilo spettacolare ed unico. 

lampada-da-scrivania-design-Vico-Magistretti
Lampada “Atollo” disegnata da Vico Magistretti  e prodotta da Oluce (Fonte: www.oluce.com)

Leggi anche: L'importanza della giusta illuminazione




Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.