Header Ads

Come curare i bonsai

Come curare i bonsai: tecniche e metodi

Prendersi cura di un bonsai non è difficile, se si è veramente appassionati a quest'arte e si ha il giusto rispetto per le piante, curare e mantenere un bonsai è un gioco da ragazzi. Bisogna però, avere qualche accorgimento e seguire delle linee guida per perfezionarsi ogni giorno sempre più.
Per imparare a prendersi cura di un bonsai, bisogna capire quando annaffiare la pianta, quando concimare, dove posizionare il vaso e tanto altro ancora. Vediamo assieme come curare un bonsai per mantenerlo in perfetta salute.

come-curare-i-bonsai
Come curare un bonsai (Fonte: comefare.com)

Cosa sono i bonsai 

I bonsai sono alberi in miniatura, coltivati per anni in piccoli vasi, in modo da mantenere le loro dimensioni ridotte. Ai bonsai possono essere donate le forme volute, sempre nel rispetto dei cicli vitali delle piante. In Giappone coltivare i bonsai è una vera e propria arte. Coltivando la pianta al meglio, la si educa a vivere in uno spazio ristretto. In giapponese, "bon" significa vassoio o contenitore, mentre "sai" significa proprio educare e coltivare.  Questi alberi in miniatura hanno origini antiche ed esistono innumerevoli tipi di bonsai, ognuno con le proprie esigenze. La coltivazione dei bonsai serviva pertanto per rappresentare la natura in forma miniaturizzata. Coltivati in forma nana, richiedono un po' di attenzione ma non sono particolarmente delicati, l'importante è curare alcuni aspetti come la luce, l'annaffiatura, la concimazione, la potatura.

Per approfondire leggi anche questo articolo: Giardino Zen


Regole per curare un bonsai

Anche se i bonsai sono più delicati rispetto alle comuni piante da interni, alcune regole fondamentali possono rendere capace chiunque di prendersi buona cura delle proprie piante. Le più importanti sono annaffiatura, concimazione e scelta della posizione migliore.
  • La concimazione dei Bonsai: Concimare regolarmente durante la stagione di crescita è fondamentale per la sopravvivenza del tuo Bonsai. Gli alberi normali sono in grado di estendere il loro apparato radicale alla ricerca di sostanze nutritive; i Bonsai invece sono piantati in vasi piuttosto piccoli e hanno bisogno di essere concimati, al fine di apportare sostanze nutritive al suolo.
  • Rinvaso di un Bonsai: Per evitare che un albero riempia il vaso di radici e infine muoia per mancanza di sostanze nutritive, il rinvaso regolare è fondamentale. Il rinvaso del tuo Bonsai non lo manterrà piccolo; fornirà invece all'albero le nuove sostanze nutritive di cui ha bisogno per crescere e fiorire.
  • Terriccio per Bonsai: Utilizzare la giusta composizione del terreno per i tuoi Bonsai è fondamentale. Il suolo è importante per fornire ai tuoi alberi le sostanze nutritive, ma ha anche bisogno di essere drenante, fornire aerazione sufficiente e trattenere acqua.
  • Collocazione dei tuoi alberi: Decidere qual è la migliore posizione dove collocare i tuoi Bonsai può essere difficile, poiché diversi fattori (condizioni climatiche locali, periodo dell'anno, specie arboree, ecc.) dovrebbero essere presi in considerazione. E’ meglio sapere quale specie di albero possiedi e cercare informazioni specifiche su di esso.
  • Vasi Bonsai: L'importanza di scegliere il vaso giusto per il tuo Bonsai è spesso sottovalutata. Il vaso (come l’erba di compagnia, il muschio, i suiseki, le figurine e il tavolino) è un elemento importante della composizione, e dovrebbe essere scelto con cura per esporre l'albero.

come-curare-i-bonsai
Come curare un bonsai (Fonte: www.ideegreen.it)

La corretta annaffiatura di un bonsai

I bonsai sono semplicemente degli alberi normali coltivati in un contenitore. Le loro esigenze sono le stesse di qualsiasi altro albero selvatico: hanno bisogno di aria, di acqua, di luce e di nutrienti. Inoltre, proprio come le altre piante che crescono in un vaso hanno bisogno di essere potati, dalle radici alle foglie, in modo da essere sempre in splendida forma.

Una delle cose principali per curare un bonsai è annaffiarlo e dargli da bere. Infatti la principale causa di morte di un bonsai è l'irrigazione scorretta. Essere in grado di annaffiare la pianta è essenziale per la salute e la sopravvivenza del piccolo albero. Dovete sapere che un bonsai può morire per mancanza oppure eccesso di acqua. Nel primo caso le foglie si seccheranno, nel secondo invece il problema ricade sulle radici, che andranno a marcire.

Bisogna capire effettivamente quando, come e perché annaffiare: in estate ad esempio bisogna farlo più spesso, alla mattina e nel tardo pomeriggio. Prendersi cura di un bonsai è fantastico, visto e considerato che a lungo termine regalerà delle soddisfazioni senza precedenti. Una corretta annaffiatura va accompagnata alle sostanze nutrienti. Tutti i bonsai hanno bisogno di nutrirsi per crescere e prosperare.

come-curare-i-bonsai
La corretta annaffiatura dei bonsai (Fonte: www.tuttogreen.it/)

La potatura di un bonsai

Potare un bonsai è un’operazione che deve essere svolta con grande attenzione e accuratezza; quella di curare un bonsai è un’attività che necessita di una certa capacità soprattutto nelle fasi del travaso e, per l’appunto, della potatura. Innanzitutto distinguiamo due tipi di taglio: la potatura di formazione e quella di mantenimento.

Potatura di formazione: in questo caso la potatura serve per dare la forma desiderata al bonsai, per eliminare i rami in eccesso e quelli difettosi. Tendenzialmente si eliminano i rami paralleli (cioè quelli posizionati in successione uno sopra l’altro dallo stesso lato del tronco), quelli opposti e infine quelli a ruota di carro (ossia che partono dallo stesso punto per poi andare in due o tre direzioni differenti). Si tratta di un taglio importante che andrà fatto quando il bonsai è in fase di riposo vegetativo, tra gennaio e febbraio, in modo da non stressare eccessivamente la pianta.

Potare un bonsai per il mantenimento, invece, potrà essere fatto in qualunque momento dell’anno, dal momento che, in genere, non si dovrebbe trattare di un’operazione troppo invasiva. La potatura dovrà essere compiuta con grande accuratezza e meticolosità, dal momento che servirà a dare la giusta impostazione all’albero ed a mantenerne la forma.

Potare un bonsai non serve soltanto a dargli l’aspetto desiderato ma ha anche funzioni più strettamente pratiche, come ad esempio equilibrare lo sviluppo vegetativo o areare e illuminare le zone più interne.

come-curare-i-bonsai
Potatura di un bonsai con la forbice (Fonte: www.ideegreen.it)

Se ti interessa leggi anche: Arredare il giardino con pochi soldi



Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.