Header Ads

Cosa vedere in un viaggio in Cina

Cosa vedere in un viaggio in Cina: tra architettura e bellezze naturali

Con un territorio vastissimo e una storia millenaria, la Cina nasconde alcuni tra i tesori e i paesaggi più suggestivi del mondo. La cultura cinese è una delle più affascinanti, con le sue chiusure e leggende, storie meravigliose e luoghi magici, nonché natura e divertimento. Vediamo quindi cosa vedere in un viaggio in Cina.

cosa-vedere-in-Cina-Shangai
Skyline di Shangai (Fonte: www.exportiamo.it)


10 cose da vedere in un viaggio in Cina 

Ecco un elenco di 10 cose da vedere in un viaggio in Cina:

  • Fiume Li: Il Fiume Li, visto dal Pontile Zhujiang a Yangshuo è come il capolavoro di un artista: il paesaggio circostante è dipinto a tinte pastello, decorato con colline verdi, picchi dalle forme bizzarre, grotte, boschi di bambù e villaggi agricoli.
  • Monte Giallo: Il Monte Giallo (conosciuta anche come Montagna Gialla) è considerata una delle montagne più belle e più famose in Cina, insieme a Zhangjiajie e Jiuzhaigou. Dal 1990 è un Patrimonio dell'Umanità UNESCO. La caratteristica che rende unico questo parco è il paesaggio naturale: boschi di pini, rocce dalle forme più strane, il mare di nuvole che si può ammirare dalla vetta in primavera, le vette innevate e le terme d’ inverno.
  • Lago Occidentale: Il Lago Occidentale è stato scavato e creato secondo lo stile dei giardini classici cinesi. E' un posto tranquillo, circondato per tre lati dalle montagne e dove la città si riduce a una miniatura sull’orizzonte Nord-Est. La pagoda e i ponti ad arco in stile cinese tradizionale aggiungono un tocco classico ai viali alberati, agli isolotti e alle colline verdi circostanti. Per ammirarne tutta la bellezza, vi consigliamo di affittare una bici per fare un giro lungo il lago, oppure fare una mini-crociera.
  • Lago Namtso: Lago Namtso significa "Lago Sacro" nella lingua tibetana. Si trova a un'altitudine di 4.718 metri sul livello del mare ed è il lago salato "più alto" del mondo. L'acqua del lago proviene dai ghiacci e dalle nevi del Monte Nyenchen Tonglha e da torrenti e fiumi immissari. La superficie del lago, chiara e limpida, riflette il blu del cielo e sembra che si uniscano in un tutt'uno all'orizzonte. Molti visitatori rimangono estasiati dall'atmosfera magica di questo posto.
cosa-vedere-in-Cina
Il lago Namtso (Fonte: www.navyonepal.it)

  • Victoria Harbor: La vista che si può ammirare dalla bellissima Tsim Sha Tsui Promenade è considerato tra i più belli skyline del mondo: i colorati grattacieli dell'isola di Hong Kong dominati dal Victoria Peak. Se volete una vista ancora migliore, spingetevi fino alla cima del Victoria Peak, dove avrete la possibilità di godere di una visuale mozzafiato della città e della zona del porto. Ogni ora del giorno regala un panorama diverso, ma se volete vedere il meglio, scegliete la sera: la Symphony of Light colora e illumina i grattacieli del Victoria Harbour a tempo di musica, tutte le sere dopo il tramonto. Imperdibile e indimenticabile.
  • Il Bund: Il Bund è il simbolo della storia di Shanghai, con la sua architettura in stile europeo che accompagna i visitatori per un viaggio sospesi nel tempo. Affacciandosi a guardare verso il fiume Huangpu, attraversato principalmente da navi da carico e traghetti turistici, potrete vedere i famosi grattacieli di Pudong dalle forme più bizzarre che negli anni 90 hanno reso Shanghai la città più moderna e all'avanguardia della Cina. Vedrete la Oriental Pearl Tower, la Jinmao Tower, il World Financial Center (soprannominato "cavatappi") e l'incredibile Shanghai Towe, alta più di 600m. Di sera, le luci al neon illuminano i palazzi di entrambe le sponde del fiume: passato e futuro s'incontrano in un gioco di colori che ammalia chiunque passi.
  • La Grande Muraglia cinese: La Grande Muraglia, Patrimonio Mondiale dell'Umanità UNESCO, è una delle più maestose costruzioni a scopo difensivo del mondo oltre ad essere la muraglia più lunga nel mondo: il nome cinese significa appunto "Lunga muraglia". È un capolavoro di ingegneria difensiva antica, costruita più di 2000 anni fa. I vari interventi di ristrutturazione durante i secoli ne hanno permesso la conservzione fino ai giorni nostri. Il paesaggio circostante, per buona parte montuoso, sembra inchinarsi alla maestosità della Grande Muraglia, che come un lungo serpente si snoda seguendo e plasmando il profilo delle montagne. Merita allontanarsi per un giorno da Pechino per una camminata immersi tra storia e natura.
  • Palazzo Potala: Nel 1994 il Palazzo Potala è stato nominato Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall’UNESCO. Nell'immaginario collettivo, questo palazzo è il simbolo di Lhasa e del Tibet, oltre che della cultura buddhista di cui è pregna tutta la regione. Costruito a un'altitudine di quasi 4000 metri, quella che un tempo era la residenza del Dalai Lama assomiglia quasi a una fortezza arroccata che domina la piazza sotostante. Oggi è un museo che, nelle sue oltre 1000 stanze, conserva statue, reliquie, dipinti e preziosissimi tesori. Un'esperienza da fare una volta nella vita: un viaggio spirituale sul tetto del mondo.
cosa-vedere-in-Cina-Palazzo-Potala
Il Palazzo Potala  è un simbolo del buddismo tibetano e ha un ruolo importante nella gestione  tradizionale del Tibet
(Fonte: comeviaggiareinformati.it)

  • Fiume Yangtze: Il Fiume Yangtze, conosiuto anche con il nome di Fiume Azzurro, è il terzo fiume più lungo nel mondo e il fiume più lungo della Cina e dell'Asia. ll fiume scorre dall'altopiano tibetano fino alla costa Est, per sfociare nel Mar Cinese Orientale nei pressi di Shanghai. Lungo il percorso tortuoso sono sorte alcune delle più importanti città cinesi, antiche e moderne, tra cui Chongqing, Wuhan e Nanchino. Nel 2006 è stata completata una delle più ambiziose opere di ingegneria idraulica: la Diga delle Tre Gole.
  • Antico villaggio di Lijiang: L'antica città di Lijiang è stata nominata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall'UNESCO nel 1997. Storicamente è stata un'importante città commerciale e una tappa lungo la cosiddetta "Strada Chama" (che significa "Strada dei cavalli e del tè"). Passeggiando tra le vie di questa antica città fondata del XIII secolo, sarete circondati da antiche architetture che vi porteranno indietro nel tempo. Qui, la cultura Naxi, con i suoi usi e costumi tradizionali, si fonde perfettamente con quella cinese Han.
cosa-vedere-in-Cina-muraglia-cinese
La muraglia cinese (Fonte: www.zingarate.com)


Altre cose da vedere in un viaggia in Cina: tra antico e moderno, tra natura incontaminata e metropoli

Se la Cina è uno dei paesi più visitati del mondo non è perché è anche il più popoloso, ma perché unisce luoghi naturali impressionanti e una cultura ancestrale, una combinazione che lascia a bocca aperta tutti i viaggiatori diretti verso il lontano Oriente. Vediamo altre cose da vedere in un viaggio in Cina.

  • Pechino: Non ci sono dubbi, la capitale della Cina è una città grandiosa non solo per la sua incredibile densità di popolazione (più di 22 milioni di abitanti) ma soprattutto per la grandissima quantità di posti interessanti da visitare. Modernità e tradizione si mescolano in modo così naturale che sarà difficile rendersene conto, e ogni giorno vi troverete faccia a faccia con meraviglie architettoniche come il Tempio del Cielo o la Città Proibita, con luoghi carichi di storia come Piazza Tienanmen o il Mausoleo di Mao Tze Tung di fianco a grattacieli, negozi e ristoranti all’avanguardia che vi lasceranno a bocca aperta.
  • Chengdu: A Chengdu abbondano i centri di conservazione e cura dei panda in pericolo di estinzione, e in molti di essi potrete vedere i panda in semi-libertà circondati da delizioso bambù. Vi consigliamo di andarci presto al mattino, quando i panda sono più attivi, e non dimenticate di informarvi bene su questi luoghi prima di andarci perché il benessere degli animali è sempre la priorità. Inoltre, Chengdu è la capitale della provincia di Sichuan, che vanta una cucina cinese unica, una delle cucine più interessanti di tutta la Cina.
  • Xi’An:  Come se contemplare un esercito del III secolo a.C. composto da più di 8.000 statue di terracotta a grandezza naturale, con il loro seguito di cavalli e carrozze, non fosse una scusa sufficiente per viaggiare fino a Xi’an, questa città è considerata il punto più orientale della famosa Via della Seta, con tutte le sue storie affascinanti e misteriose. A Xi’an potrete scoprire la Cina più tradizionale, rappresentata dalla bellissima muraglia cinese e dalle torri imponenti della Campana e del Tamburo, ma anche un quartiere musulmano talmente autentico che non saprete più se vi trovate nel gigante asiatico o in Marocco.
  • Shanghai: La skyline di Shanghai è tra le più impressionanti del mondo, soprattutto se si contempla dal Bund, il lungofiume in stile coloniale della città. Nella seconda capitale della Cina non si può mancare una passeggiata per l’animatissima e moderna Nanjing Road (l’arteria commerciale di Shanghai) ma anche una visita alla Città Antica e l’esplorazione dei Giardini di Yuyuang, dei bellissimi giardini privati del XVI secolo che vi faranno venire voglia di fotografare ogni singolo angolo.
  • Buddha di Leshan: Sul fianco di una scogliera, alla confluenza dei fiumi Dadu, Jianng e Qingyi e a qualche ora di distanza da Chengdu, si trova la statua di pietra di Buddha più alta del mondo. Il famoso Buddha di Leshan raggiunge i 71 metri di altezza e venne scolpito nel VIII secolo con l’obiettivo di vigilare le sponde dei fiumi, poiché le acque erano così agitate da far affondare ogni barca che provasse a navigarci. Oggi si può visitare il tempio di Dafo annesso, in cui potrete ammirare altre statue buddhiste prima di contemplare coi vostri occhi l’enorme Buddha all’esterno.
  • Yunnan: Le antiche città di Dali, Shaxi, Lijiang o Shangri-La sono alcuni dei regali che questa regione vi riserverà se deciderete di spingervi nel sud-est della Cina. Ma non è finita qui: nella regione di Yunnan troverete anche le terrazze di riso di Yuangyang, tra le più belle di tutta l’Asia, e la Gola del Salto della Tigre, il canyon fluviale più profondo del mondo. La vicinanza di questa zona della Cina al sud-est asiatico e alle montagne del Tibet è percepibile nella combinazione affascinante di minoranze etniche che popolano le sue valli e città, dando allegria e colore e riempiendo di entusiasmo ogni viaggiatore con i tanti usi e costumi tradizionali.
  • Yangshuo: Le curiose formazioni montagnose ricoperte di vegetazione sulle rive del fiume Li attraggono ogni anno migliaia di escursionisti, che accorrono incantati dal paesaggio e dalle tante attività che offre Yangshuo. Oltre al popolare rafting nelle imbarcazioni di bambù, conviene sfruttare la zona e dedicare qualche giorno ad un giro in bicicletta tra le risaie, una scalata o una visita alle bellissime grotte nelle montagne.
  • Hong Kong: Gli amanti della vita urbana impazziranno per Hong Kong, una delle città più moderne del mondo e ricchissima di contrasti. Oltre a contemplare gli affascinanti grattacieli illuminati da uno spettacolo di luci ogni giorno alle 20.00 dalla Avenue delle Stelle, non potrete lasciare Hong Kong senza essere saliti al Victoria Peak, il monte più alto della città, possibilmente all’ora del tramonto. Dedicate qualche giorno del vostro viaggio a vivere come un autentico abitante di Hong Kong, scoprite la cucina cantonese nei mercatini notturni, uscite a far festa in Lan Kwai Fong o fate un po’ di sali-scendi sulle scale più lunghe del mondo, le Central-Mid-Level escalators.

cosa-vedere-in-Cina
Contea di Yangshuo, sotto la giurisdizione di Guilin, è in cima alla lista della contea più bella della Cina nel 2014. Situata a sud-est di Guilin e a 65 km dal centro della città, stabilita 1400 anni fa, Yangshuo è spesso considerata la parte più bella di Guil (Fonte: www.chinadiscovery.com)

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.