Lucidatura porfido:come fare?

Lucidatura di un pavimento in porfido: come fare?

Il porfido è una pietra naturale di origine vulcanica molto bella esteticamente e molto resistente all'usura e agli agenti atmosferici usata fin dall'antichità per pavimentare piazze a aree esterne ma utilizzato anche per pavimentazioni sempre esterne ma private (per piazzali e vialetti) oppure anche per pavimenti interni. Un pavimento in porfido non richiede particolare manutenzione anche a volte si rende necessario pulirlo e lucidarlo per migliorare la sua resa estetica.

pavimento-porfido
Pavimento in porfido posato a "opus incertum" (foto di inglorious93 - Fonte: https://pixabay.com)


Caratteristiche del porfido

Tra le pavimentazioni esterne lapidee occupano un posto particolare le pavimentazioni in porfido, storicamente molto utilizzate per le loro elevate prestazioni di antiscivolosità e di resistenza all'usura.

Il porfido viene utilizzato principalmente per rivestire i pavimenti sia interni che esterni e può essere posato in lastre oppure a cubetti. Il porfido di origine vulcanica, è una roccia porosa ma allo stesso tempo molto resistente e adatta quindi per gli esterni.

Le pavimentazioni di lastre (comunemente chiamate lastricati o lastrici) sono in genere costituite da lastre di porfidi con superfici a spacco. Queste tipi di superfici oltre a consentire interessanti soluzioni estetiche, riducono notevolmente la scivolosità. La posa delle lastre di porfido viene eseguita su uno strato di malta di 4-5 cm di spessore, in modo che si formino giunti di circa 1 cm di larghezza, in grado di assorbire le tolleranze dimensionali degli elementi. Si procede poi alla sigillatura con boiacca ricca di cemento fino a riempire completamente i giunti. Le geometrie di posa sono denominate: a misura fissa, a correre o a opus incertum.

Nelle pavimentazioni a cubetti di porfido invece, i cubetti vengono posati su un letto di sabbia di adeguato spessore (4-6 cm); altra sabbia viene fatta penetrare negli interstizi, che vengono costipati completamente mediante una battitura superficiale unita ad abbondante irrorazione di acqua.


Quali sono i trattamenti che può avere una pavimentazione in porfido?

Generalmente i pavimenti esterni in porfido non hanno necessità di essere trattati. Per quanto riguarda i pavimenti in porfido interni invece possono avere tre tipi di trattamenti:

  • Trattamento neutro: viene applicato alla superficie in porfido una soluzione si salnitro che rende l'aspetto superficiale più brillante e ravvivato;
  • Trattamento satinato: con questo trattamento l'effetto di ravvivamento è un po più consistente notandosi maggiormente rendendo la superficie del pavimento in porfido un po semi lucida; questo trattamento è indicato quando siamo in presenza di una superficie liscia;
  • Trattamento effetto bagnato: con questo trattamento il porfido cambia completamente tonalità diventando visivamente più scuro e carico e fa perdere un po la tonalità naturale del porfido. Questo trattamento poi non dura all'infinito e tende a sbiadirsi perciò ogni tanto bisogna ridare il trattamento.

Generalmente per i pavimenti e le superfici in porfido all'interno dell'abitazione o anche nel giardino di casa è conveniente trattare il porfido e lucidarlo con trattamenti tonalizzanti e idro oleo repellenti per non avere una superficie in porfido dall'aspetto sbiadito e sensibile alle macchie. Dipende sempre dalle situazioni e dall'effetto estetico che vogliamo: un pavimento "grezzo" posato con la tecnica a "opus incertum" per pavimenti esterni, può avere anche un trattamento naturale o nessun trattamento, mentre se mettiamo delle lastre di porfido a correre lisce e lucide in soggiorno o in bagno allora conviene dargli particolari trattamenti per migliorare la resa estetica del porfido.


pavimento-porfido-cubetti
Pavimento esterno in cubetti di porfido (foto di ElisaS89 - Fonte: https://pixabay.com)

Operazioni da fare per lucidare il porfido

Prima di procedere alla lucidatura del porfido dobbiamo lavare e pulire la superficie da trattare. Per lavare bene il pavimento potete aiutarvi con l'utilizzo di una idropulitrice che grazie al suo getto d'acqua potente riesce a rimuove anche lo sporco più ostinato e difficile da rimuovere. A questo punto mettiamo in un secchio o un contenitore una soluzione fatta di acqua, sgrassatore universale e bicarbonato e prendiamo uno spazzolone; versiamo la soluzione sul pavimento in porfido e con lo spazzolone iniziamo a passare tutto il pavimento energicamente in modo da pulirlo per bene. Una volta finto aspettiamo che il pavimento si asciughi per bene così da poter procedere con il trattamento scelto.

pavimento-porfido
Pavimento esterno in porfido (foto di eleonora bettinelli - Fonte: https://www.flickr.com)

Prodotti per pulire e lucidare il porfido

In commercio si trovano numerosi prodotti adatti per la lucidatura del porfido. Alcuni prodotti hanno anche una funzione protettiva oltre che ridare tono e lucentezza al porfido, oppure aiutano a proteggere il pavimento dall'umidità. Bisogna fare attenzione comunque a non usare prodotti acidi o che hanno un'azione corrosiva perchè potrebbero rovinare il porfido oppure creare rigonfiamenti.

> Leggi anche questo articolo: Pavimenti in porfido: tipologie e caratteristiche



Nessun commento

Se avete dubbi domande o consigli scriveteci.

Starbuild.it. Powered by Blogger.