Come ricavare una cameretta nel soggiorno

Come ricavare una cameretta nel soggiorno

La nostra casa è un luogo soggetto a mutamenti continui nel tempo, pertanto può capitare doverne modificare gli spazi, come, ad esempio, ricavare una cameretta nel soggiorno che può diventare anche uno studio. Vediamo in questo articolo come fare e quali soluzioni adottare per ricavare una cameretta nel soggiorno.

come-ricavare-una-camera-nel-soggiorno
Come ricavare una camera per gli ospiti nel soggiorno e ottimizzare gli spazi (Fonte: www.hellohome.it/)


Per ricavare una camera per gli ospiti dal soggiorno si può scegliere tra alcuni interventi diversi in base alle dimensioni dell'ambiente e al budget a disposizione. Infatti se l'appartamento o la casa è di ampia metratura e se il soggiorno è molto grande, non vi sono problemi a suddividere quest'ultimo spazio in due ambienti. Se invece l'abitazione è di piccole dimensioni, la situazione deve essere valutata con maggiore attenzione.

In genere per ricavare una camera per gli ospiti dal soggiorno si hanno a disposizione due ipotesi progettuali tra cui scegliere.

  1. La prima prevede l'utilizzo di sistemi flessibili, come le librerie bifacciali o pareti divisorie mobili: in questo modo si modifica lo spazio e lo si adatta in base alle proprie esigenze del momento. 
  2. La seconda ipotesi comporta la messa in atto di opere murarie o in cartongesso, cioè di tramezzatura che separi i due ambienti. 

In genere si consiglia di arredare la camera ottenuta con un divano letto e con una scrivania: si tratta di un accorgimento molto utile per poter sfruttare la stanza come pratico studio quando non si hanno ospiti senza avere l'ingombro fisso del letto.


 

Come ricavare una camera nel soggiorno

Vediamo nello specifico quali sono le soluzioni possibili per ricavare una camera da letto nel soggiorno. Quando si vuole realizzare una camera da letto ricavata in una superficie prima destinata a ospitare il soggiorno questa avrà la funzione appunto da camera da letto per gli ospiti oppure come studio privato. Quindi andiamo ad analizzare queste due ipotesi progettuali, una caratterizzata da opere murarie, quindi con realizzazione di tramezzatura atta a suddividere i due spazi, e la seconda con l'adozione di sistemi flessibili, perfetti per trasformare lo spazio in base alle esigenze del momento.

La soluzione con opere murarie, sono possibili solo se il soggiorno è dotato di due finestre poste su due lati adiacenti; in questo modo si possono rispettare i requisiti igienico sanitari previsti dal D.M. Sanità del luglio 1975 che impone la presenza, per le stanze da letto, il soggiorno e la cucina, di almeno una finestra apribile, la cui superficie deve essere pari o superiore a 1/8 della superficie di pavimento. Altra cosa molto importante è oltre a rispettare il rapporto aeroilluminante (cioè la quantità minima di aria e luce che deve esserci all’interno della stanza) bisogna anche rispettare le superfici minime dei vari locali:

  • soggiorno 14mq
  • cucina 9 mq
  • camera da letto singola 9 mq
  • camera da letto doppia 14 mq
Realizzando una nuova tramezza in muratura o meglio ancora in cartongesso è consigliabile utilizzare una porta scorrevole in vetro a una o due ante che permette di aprire o chiudere lo spazio in modo da avere un unico ambiente oppure due locali separati.
L'altra soluzione invece, che prevede l'utilizzo di sistemi di arredo flessibili come librerie bifacciali, pareti divisorie mobili richiedono molti meno vincoli ed essendo flessibili permettono di adattarsi alle proprie esigenze del momento senza troppa difficoltà. 


come-ricavare-una-camera-nel-soggiorno
E’ possibile dividere il soggiorno ricavando una camera per gli ospiti o uno studio utilizzando pareti mobili oppure porte scorrevoli che separano o uniscono i due ambienti (Fonte: gruppoelsa.it)

Progetto di una camera per gli ospiti all'interno del soggiorno: soluzione con opere murarie e con opere flessibili

La prima ipotesi presentata riguarda la realizzazione di una tramezzatura in cartongesso atta a suddividere funzionalmente il soggiorno dalla nuova camera. Il soggiorno è stato predisposto in maniera tale da accogliere un tavolo per il pranzo, essendo presente solo un angolo cottura, e una piccola parete attrezzata. La nuova stanza, avente destinazione di camera singola o studio, è caratterizzata dalla presenza di un divano/letto e di una scrivania: in questo modo, non essendoci l'ingombro fisso del letto, si può utilizzare lo studio con maggiore praticità.

divano-letto-camera-soggiorno
Soluzione utile per ricavare una camera nel soggiorno è quella di usare un
divano letto (Fonte: www.arredamentopari.com)

La seconda soluzione non contempla opere murarie ma solo l'adozione di arredo modulare e soluzioni flessibili in grado di trasformare lo spazio a seconda delle esigenze: davanti la porta d' ingresso del soggiorno saranno sempre alloggiati tavolo e sedute, in maniera tale da pranzare e cenare in comodità. La differenza sostanziale consiste, invece, nell'installazione di una parete divisoria scorrevole su binario esterno: in sostanza, invece del classico e poco elegante paravento, si è scelto come elemento separatore un pannello scorrevole in vetro satinato in grado di separare o unire gli ambienti all'occorrenza. Per entrambe le soluzioni importanti sono gli arredi come l’utilizzo di un divano/letto scelto, dotato di chaise longue e mobile contenitore sottostante e un tavolo allungabile per ospitare fino a poter ospitare 8 posti.

come-ricavare-una-cameretta-nel-soggiorno
Armadio a ponte con divano letto trasformabile in letto matrimoniale (Fonte: www.tregima.it)

Conclusioni

In sostanza, questa ultima soluzione garantisce l'assoluta flessibilità degli spazi che si adattano a seconda delle esigenze: in caso di ospiti a cena è possibile allungare il tavolo, invadendo anche l'area della zona notte; in alternativa, è possibile ottenere una separazione degli ambienti, garantendo privacy agli eventuali ospiti che si trattengono per la notte. Il tutto senza dover necessariamente rinunciare a priori a un soggiorno ampio, spazioso e luminoso o a una terza stanza, adatta per amici e parenti, o da destinare ad angolo studio.

In aggiunta, anche se questi sistemi flessibili possono essere più costosi di una classica parete in cartongesso, evitando opere murarie, non dovrà essere data alcuna comunicazione di inizio lavori e, soprattutto, non sarà necessario l'aggiornamento catastale dell'immobile.

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.