Come togliere la muffa dai muri

Come togliere la muffa dai muri? Prodotti soluzioni e consigli

La comparsa della muffa in casa è certamente una brutta sorpresa, ma non è così rara. La causa principale della comparsa delle spore è l’umidità interna che si concentra in alcune zone della casa, dal bagno alle camere da letto. Quando si presenta si rende necessario quindi togliere la muffa dai muri che oltre a essere brutta esteticamente può essere nociva per la salute. Vediamo in questo articolo come togliere la muffa dai muri.

come-togliere-la-muffa
Come togliere la muffa dai muri con vari prodotti in commercio (Fonte: dilei.it)


Soprattutto nei mesi invernali e nelle stagioni particolarmente umide e piovose, lo scarso isolamento delle pareti verso l’esterno, l’assenza di un sistema di ventilazione e riscaldamenti non funzionanti a regime, possono provocare la comparsa dell'umidità e della muffa sui muri. In genere, si concentra vicino alle finestre, sui muri e i soffitti.

Cos’è la muffa

La muffa è certamente uno dei fenomeni più spiacevoli che affliggono le nostre case e uno dei problemi più difficili da eliminare. La muffa è un fungo che trova il suo habitat perfetto in ambienti umidi, poco arieggiati e con mura mal isolate dove filtra umidità.



Come togliere la muffa

In genere, le stanze più soggette alla formazione della muffa sono il bagno e la cucina, dove si concentra maggiormente la condensa scaturita dai vapori dell’acqua calda. Per risolvere il problema esistono in commercio molti prodotti chimici specializzati. Anche la candeggina è efficace: diluita con acqua elimina le spore, ma va manovrata con estrema cura e soprattutto bisogna stare attenti a non inalarla. Proprio per questo, se si opta per questo rimedio, è consigliabile organizzarsi e lasciare areare per bene tutti gli ambienti prima di rientrare.

Per togliere efficacemente la muffa da muri esistono anche diversi rimedi naturali, atossici e non inquinanti. Bisogna agire con olio di gomito, ma i risultati sono garantiti. Esistono prodotti di uso comune con un’efficace azione antimuffa, che sono anche economici e possono essere utilizzati senza lasciare areare per ore la casa. 

Tra questi indichiamo:
  • aceto di vino
  • bicarbonato e sale
  • limone
  • acqua ossigenata
  • olio essenziale di lavanda
  • tea tree oil

come-togliere-la-muffa-dai-muri
Esempio di formazione di muffa nelle pareti di casa (Fonte: www.khem-vadero.it)

Come prevenire la formazione della muffa: consigli utili

Prima ancora di capire come togliere la muffa dai muri bisogna capire cosa fare per prevenire la formazione. Innanzitutto bisogna sapere che la muffa sui muri si sviluppa quando vi è un certo grado di umidità nell’abitazione, ecco quindi che per prima cosa bisognerebbe fare in modo che le stanze non raggiungano elevati tassi di umidità. In particolare nella stagione fredda è bene assicurarsi che i propri riscaldamenti funzionino al meglio, si possono utilizzare poi appositi sistemi di isolamento e ventilazione ma anche mettere in atto delle piccole accortezze e buoni abitudini 


Altri consigli per evitare di trovarsi alle prese con pareti attaccate dalla muffa sono: utilizzare vernici apposite, non stendere la biancheria in casa, evitare troppe piante in appartamento e controllare lo stato del proprio sistema di riscaldamento e delle tubature, scongiurando quindi possibili infiltrazioni d’acqua. 

Infine un altro consiglio pratico per togliere la muffa dai muri è quello di arieggiare sempre le stanze, in particolare quelle più a rischio muffa ovvero cucina e bagno che hanno un maggior tasso di umidità. In bagno, per migliorare l’aerazione in caso di problemi di muffa, è possibile installare una ventola in modo tale da mantenere l’ambiente più asciutto.

prodotti-per-togliere-la-muffa
Bicarbonato fra i rimedi naturali per togliere la muffa
dai muri (Fonte: www.prontopro.it/)

Come togliere la muffa con prodotti naturali

Per togliere la muffa dai muri possiamo servirci di alcuni semplici ingredienti che spesso abbiamo in casa o di alcuni oli essenziali che, tra le altre proprietà di cui dispongono, sono anche efficaci anti-fungini.
  1. Aceto di vino:  L’aceto di vino bianco diluito in acqua è un’ottima soluzione per rimuovere la muffa, ne occorrono 2-3 tazze per un litro e mezzo d’acqua calda. In questa soluzione immergete una spugnetta e poi strofinatela vigorosamente sulle zone colpite da muffa, lasciate agire alcuni minuti e poi continuate a strofinare fino a completa rimozione. A questo punto per rendere più efficace l’azione potete ripeterla con un po’ di aceto puro. Se lo trovate più comodo da utilizzare, potete mettere la soluzione di acqua e aceto in uno spruzzino. Anche in fase preventiva si può utilizzare questo prodotto naturale diluito in acqua per pulire e disinfettare le pareti, le piastrelle o le superfici più a rischio muffa, una o più volte al mese. 
  2. Bicarbonato: Si può utilizzare una soluzione di acqua e bicarbonato per disinfettare e prevenire la comparsa di una parete colpita da muffa ma la stessa miscela si rivela utile quando la muffa si è già diffusa, per rimuoverla. Occorrono 2 cucchiai di bicarbonato di sodio da sciogliere in mezzo litro di acqua calda. Per potenziarne l’effetto c’è chi aggiunge del sale, sempre nella dose di 2 cucchiai. Una volta pronta la miscela strofinatela sulla muffa, lasciate agire e poi procedete alla rimozione. 

  3. Tea tree oil: Con il tea tree oil si può preparare una soluzione antimuffa a base di acqua, sale e olio essenziale. Potete utilizzare per mezzo litro di acqua: 2 cucchiaini di sale (o bicarbonato) e 20 gocce di tea tree oil. Spruzzate sulle spore della muffa, lasciate agire qualche minuto e poi strofinate fino a che non ve ne sia più traccia. Il tea tree oil si può utilizzare anche puro mettendo le gocce direttamente su un panno umido e ruvido o una spugnetta da strofinare sulla muffa. 
  4. Olio essenziale di lavanda: Si può provare a sconfiggere la muffa nera sui muri anche con l’olio essenziale di lavanda utilizzandolo in maniera simile al tea tree oil. È possibile anche miscelare insieme le due essenze per migliorare il loro effetto anti-fungino. 
  5. Estratto di semi di pompelmo: Se avete in casa dell’estratto di semi di pompelmo, rimedio che molto più spesso si utilizza a scopo curativo, potete sfruttarne le potenzialità anche per togliere la muffa dalle pareti, dai muri o dovunque sia comparsa. La soluzione si prepara diluendo 20 gocce di pompelmo in mezza tazza d’acqua. Come sempre dovrete andare a strofinare sulle zone ricoperte dalle macchie lasciando agire il prodotto per alcuni minuti prima di rimuovere. 
  6. Acqua ossigenata: 2 bicchieri di acqua ossigenata a 130 volumi (acquistabile dal ferramenta) diluiti in un litro di acqua calda aiuta a eliminare la muffa dai muri e far tornare la parete bianca. In questo caso è necessario proteggere bene sia mani che occhi, quindi consigliamo l’uso di guanti e di occhiali protettivi.

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.