Crepe sul soffitto: quando sono pericolose?

Crepe sul soffitto: quando sono pericolose?

La presenza di crepe sul soffitto non è un problema da sottovalutare ed è fondamentale capirne la natura: che tipo di andamento seguono? Qual è il loro spessore e profondità? Quando sono pericolose? Sono domande da porsi, prima di pensare ad un intervento. Ed è bene tenere presente che una valutazione esatta può essere ottenuta solo con il sopralluogo sul posto di un esperto. Vediamo quali tipi di crepe sul soffitto possono manifestarsi e come risolvere il problema.

crepe-sul-soffitto-quando-sono-pericolose
Crepe sul soffitto: cosa fare e quando sono pericolose? (Fonte: www.mrhandyman.it)

Crepe: cosa sono e perchè si formano?

Una crepa è una spaccatura che può esser più o meno profonda e che compare sulle pareti  o sui soffitti di una struttura che può esser un' abitazione o un edificio pubblico. Diverse sono le cause che possono concorrere alla formazione e all'insorgenza di crepe ma tutte sono legate a problematiche relative al terreno di fondazione che va a modificare la capacità portante di una struttura. L'equilibrio strutturale di un terreno di fondazione può esser soggetto a variazioni imposte dall'uomo o modificazioni avvenute a causa di fattori ed eventi naturali. Talvolta i due fattori possono presentarsi contemporaneamente e concorrere al cedimento di edifici o altri tipi di strutture.



Fra le cause naturali uno dei principali motivi di dissesto del terreno di fondazione, il quale causa come conseguenza il formarsi di crepe lungo i muri di un edificio, è dato dalla variazione del contenuto d'acqua nel sottosuolo che si modifica in maniera netta durante le stagioni calde e le stagioni fredde. In particolare durante i periodi estivi, con le alte temperature accompagnate anche della scarsità di piogge e precipitazioni, quello che succede è che il contenuto d'acqua nel sottosuolo diminuisce sensibilmente a livello dei primi metri, andando a creare delle condizioni di secchezza. Tale secchezza nei terreni argillosi e nei terreni limosi può avere compromettenti conseguenze: si formano, infatti, delle vere e proprie cavità che possono esser più o meno profonde.

Fra i cedimenti del sottosuolo causati dall’uomo abbiamo tre casi:
  1. una delle principali cause di dissesto del sottosuolo con conseguente modificazione dell'equilibrio del terreno di fondazione è dato proprio dall'apertura di cantieri in vicinanza di edifici già costruiti.
  2. un' altra importante causa di dis-equilibrio del terreno di fondazione sono le variazioni di assetto delle falde acquifere.
  3. nel caso in cui un edificio sia costruito in vicinanza di strade eccessivamente trafficate o comunque in vicinanza di una stazione ferroviaria quello che potrebbe accadere è che le continue vibrazioni e sollecitazioni a cui il terreno è sottoposto potrebbero tradursi in significative modifiche del sottosuolo e quindi del terreno di fondazione con manifestazione di crepe.


Le principali cause della formazione di crepe e fessure

Oltre alla causa principale della formazione di crepe su muri e soffitti ovvero il cedimento o la modifica della consistenza del terreno di fondazione ci sono altre cause che entrano in gioco nella formazione di crepe sui soffitti:
  • crepe che derivano da un’errata progettazione
  • crepe causate dal deterioramento dei materiali che compongono l’edificio con l’uso di materiali scadenti
  • per molti edifici in c.a. il degrado strutturale può essere causato dalla corrosione delle armature metalliche
  • lesioni strutturali dovute a cedimenti del terreno di fondazione.
  • variazioni di temperatura e ritiri a cui sono soggetti i materiali edili con il passare del tempo a causare quadri fessurativi più o meno evidenti
  • infine non ci si può dimenticare delle crepe dovute ad azioni sismiche, siano esse antiche o recenti. In tutti i casi, se, a seguito di una scossa di terremoto, seppur lieve, si dovessero notare lesioni, anche minime, è sempre bene far eseguire un check up strutturale da parte di un esperto che possa valutare obiettivamente la questione.


Soluzioni e tipologie di crepe sul soffitto

Le crepe sono delle lesioni sui muri o sui soffitti che senza dubbio non vanno mai trascurate, in quanto possono esser un segnale di pericolosità imminente. Possiamo avere due tipologie di crepe sul soffitto:
  1. una dovuta al distacco dell’intonaco 
  2. quelle causate da problemi strutturali.
Quando si tratta di piccole irradiazioni che coinvolgono l’intonaco, con conseguente distacco di minime porzioni dello stesso, in genere si tratta di crepe causate dall’umidità o da elevati sbalzi di temperatura. In questo caso, solitamente, si sceglie di intervenire per una questione puramente estetica. Quando invece le fessurazioni dell’intonaco coinvolgono ampie zone del soffitto, il consiglio è quello di agire affidandosi ai professionisti del settore, per un lavoro ben fatto e che duri nel tempo.

Le crepe sul soffitto orizzontali e con tendenza ad allargarsi o ad aumentare di profondità, possono essere il sintomo del cedimento di un pavimento sovraccarico, o di dissesti nell’edificio, o ancora di anomalie strutturali. Sono evidentemente il segnale di un problema ben più complesso che va trattato con attenzione, perchè potrebbe degenerare e rivelarsi pericoloso per l’incolumità delle persone. In questo caso occorre subito l’intervento di un esperto.

La differente natura delle crepe sul soffitto richiede interventi diversificati, è importante quindi valutare l’opportunità di richiedere una consulenza professionale per determinare causa ed effetti delle fessurazioni.

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.