Meglio l'appartamento in centro o la casa in periferia?

Meglio l’appartamento in centro o la casa in periferia? Consigli e indicazioni per capire cosa fare


Quando si deve comprare casa ci si pone sempre una domanda fondamentale: meglio prendere l’appartamento in centro o la casa in periferia? Ci sono molte variabili che incidono sulla scelta da fare: innanzitutto c'è una questione economica ovvero il fatto che in genere le case in periferia costano meno di quelle situate in centro storico e poi un altro fattore è legato alla qualità della vita e dell’aria che respiriamo.

meglio-l'appartamento-in-centro-o-la-casa-in-periferia
Meglio l’appartamento in centro o la casa in periferia? (Fonte: www.investireoggi.it)

Perché conviene scegliere la casa in periferia

Il centro storico, che un tempo era considerato un valore aggiunto al valore della casa oggi non è più così determinante come un tempo, quello che conta è la vivibilità. In genere abitare in centro storico vuol dire abitare in condominio con tutti i pro ma soprattutto i contro che comporta come quello di andare d’accordo con i condomini e partecipare alle spese condominiali.

Ovvio che la scelta di andare a vivere in periferia è molto legata anche alla quantità e qualità dei servizi pubblici disponibili sul territorio come treni, autobus, imbocco di tangenziale o autostrada, ecc. o comunque comporta il fatto che si è disponibili a spostarsi anche in macchina per esempio per andare a lavorare. La possibilità di ottimi collegamenti urbani e suburbani sono aspetti molto importanti in quanto determineranno costi e tempi per gli spostamenti verso il luogo di lavoro e non solo.



In genere comunque la gente oggi sceglie di andare a vivere in periferia uno perché le case mediamente costano meno (i prezzi a metro quadro di soluzioni con le stesse condizioni e metrature, sono nettamente inferiori) e poi perché la qualità dell’aria che respiriamo è leggermente migliore, c’è meno inquinamento atmosferico ed inquinamento acustico perché sono zone meno trafficate, grazie alla possibilità di poter vivere tra spazi verdi e lontani dal caos cittadino. Il prezzo inferiore al metro quadro delle case in periferia permette di acquistare immobili di metrature maggiori, fino all’acquisto di soluzioni indipendenti, magari anche con un terrazzo o un piccolo giardino o spazio verde, cosa questa molto difficile in città, se non a costi molto elevati.

Ancora quando prendiamo casa dobbiamo anche guardare quale classe energetica ha e quanto consuma. Le case in centro storico in genere sono per la maggior parte edifici datati, case vecchie che hanno una classe energetica bassissima. Una casa in periferia invece ha più probabilità di avere una classe energetica più alta o quantomeno se si vogliono fare degli interventi mirati a migliorare la classe energetica, come installare dei pannelli fotovoltaici, cambiare caldaia o mettere un cappotto termico è molto più semplice.

Abitare in centro o in periferia? Pro e contro

Come sappiamo comprare casa è una tappa fondamentale della vita di ognuno, singoli e coppie, giovani e non. Un tempo, la posizione di un’abitazione denotava chiaramente la capacità di reddito di una famiglia: il centro città era infatti quasi ad esclusivo appannaggio di famiglie benestanti, mentre le case in periferia erano dedicate alle persone meno abbienti.


Inoltre la periferia era sinonimo di squallore di degrado, era quella fascia o zona della città in cui c’era più sporcizia più delinquenza, poco verde solo cemento e pochi servizi. In parte in alcune zone di grandi città è ancora così ma oggi le cose sono molto cambiate, dato che le nostre città hanno subito importanti trasformazioni del loro assetto urbanistico e la periferia è diventata sinonimo di rinascita e riqualificazione urbana (come dice spesso nelle sue interviste e dichiarazioni uno fra i più grandi architetti al mondo se non senatore della Repubblica Italiana Renzo Piano) e spesso si vive meglio appunto in periferia che in centro. Le città sono sempre più congestionate ed inquinate e spesso tutto questo incide pesantemente sulla nostra qualità della vita e oggi come non mai benessere e salute sono due valori al primo posto.

Le periferie,  sono meglio servite da servizi e comodità che in passato e, di regola, è lì che si costruiscono nuove abitazioni: sarà dunque più semplice intercettare immobili nuovi, mentre in centro bisognerà spesso considerare la necessità di ristrutturare un’abitazione.

banlieues-parigine-riqualificazione-periferie-Renzo-Piano
Progetto di riqualificazione urbana delle banlieues parigine a opera di Renzo Piano (Fonte: www.rinnovabili.it/)

Conclusioni

Per dare quindi una risposta alla domanda meglio l’appartamento in centro o la casa in periferia possiamo dire che la presenza di parcheggi, l’abbondanza di aree verdi, un’aria più respirabile concorrono a definire la periferia un contesto più favorevole nel quale vivere e nel quale far crescere i propri figli. La tendenza degli ultimi anni infatti è pro periferia a discapito del centro storico. Tutto ciò va commisurato alla effettiva quantità e qualità dei servizi presenti in periferia. Ovviamente, un’analisi di questo tipo va calibrata per ogni singola città, dato che i contesti variano molto a seconda che si viva in un grande o in un piccolo comune, al Nord o al Sud.

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.