Come si fa la posa delle porte interne

Come si fa la posa delle porte interne: fasi operative, costi

Le porte interne sono elementi di design e funzionali, fondamentali per ogni abitazione. Posare una porta interna è un lavoro di pazienza e precisione, ma permette di ottenere un gran risparmio. La posa delle porte interne, è una fase delle opere di rifinitura che necessita di particolare attenzione e cura da parte dei muratori. Con questa guida  sulla posa in opera le porte interne scopriamo come installare i contro telaio o false casse , ma anche le tecniche utilizzate per la posa delle porte interne.

posa-porte-interne
Posa delle porte interne (Fonte: www.scandroglio.eu)

Operazioni preliminari

Le porte interne sono elementi indispensabili in una casa: separano e uniscono gli ambienti, ma possono anche diventare significativi elementi d’arredo. Prima di affrontare la posa delle porte interne e di verificare che si abbiano tutti gli strumenti necessari per completare al 100% quest’operazione, è fondamentale procedere con lo smontaggio della vecchia porta partendo dal vecchio telaio.

Una volta smontata la porta interna dai suoi cardini, dovrete eliminare lo stucco e svitare le teste delle viti che fissano il falso telaio. Se le misure risultano compatibili con il telaio della porta appena acquistata, è possibile procedere con il montaggio delle porte interne cominciando proprio dal nuovo telaio e fissando i coprifilo. In caso di non compatibilità si dovrà procedere smurando il vecchio falso telaio e sostituendolo con quello della nuova porta.


Cos’è il controtelaio

La posa delle porte interne è eseguito con la posa in opera mediante montaggio  su di un apposito supporto, la cui definizione normalizzata é controtelaio chiamato anche falso stipite, falsinbotte, cassamatta, ecc... Il controtelaio può essere costruito in vari materiali, ma i più  usati sono il legno.

Il controtelaio deve rispondere contemporaneamente a criteri di qualità, di prezzo e durata, ma oltre a queste non devono essere trascurate altre due esigenze fondamentali di carattere funzionale: esso deve essere pratico da installare da parte dei muratori, e successivamente facilitare l’installazione del serramento da parte dei montatori.


controtelaio-legno
Controtelaio in legno (Fonte: www.trasportomaterialiedili.it)

Come si fa la posa delle porte interne 

La posa delle porte interne è fondamentalmente eseguita in due modi, mediante la messa in opera diretta, che viene eseguita fissando il serramento nel vano murario opportunamente sagomato, o mediante montaggio del serramento su di un apposito supporto, denominato controtelaio.

Il primo sistema di montaggio, va ormai scomparendo a causa delle sue difficoltà intrinseche derivanti dalla difficoltà di inserimento con precisione dell'infisso nella sagoma del vano.

Il sistema con controtelaio, è ampiamente usato anche impiegando materiali diversi, i più frequentemente usati sono il legno e la lamiera di ferro zincata, anche se, per la posa delle porte interne, quello di legno é ancora il più largamente utilizzato. Il metodo di fissaggio della porta al controtelaio è dunque fondamentale, per garantire nel tempo una buona durata della porta, lasciare spazi vuoti tra controtelaio e porta montata, comporta nel tempo sicuramente dei danni all'infisso ed alla muratura circostante.

Un buon metodo per il montaggio, consiste nell'immettere tra telaio fisso e controtelaio degli spessori opportuni e successivamente bloccare il tutto con viti passanti. È inoltre consigliabile riempire i vuoti tra telaio e controtelaio, con della schiuma poliuretanica, al fine di rendere stabile il fissaggio del telaio ed idoneo a sopportare gli scuotimenti a cui inevitabilmente le porte sono soggette.


posa-porte-interne
Controtelaio porta scorrevole (Fonte: www.eclisse.it)

Fasi operative di montaggio col fai da te

La prima fase consiste nella preparazione del telaio della porta, quindi l’assemblaggio e nel fissare le apposite squadrette con le viti, per poi collegarli al controtelaio.  Si consiglia di fare una verifica di tutti i livelli che concorrono nel funzionamento della porta , pavimento nella larghezza della porta sia chiusa che aperta, perpendicolarità del muro e del controtelaio. Se il pavimento risulta in modo eccessivo fuori livello preparare degli spessori da posizionare sotto la cassa della porta.

Per fissare il telaio fisso della porta al controtelaio si comincia generalmente con l’adattare provvisoriamente (mediante cunei o pendole  o simili) centrando cassa della porta nel controtelaio e fissare le squadrette superiori al controtelaio. Procedere alla messa in opera del pannello della porta sulla cassa fissa, quindi verificare tutte le distanze fra anta e cassa nel lato della serratura e nella parte superiore ed inferiore. Intervenire con i cunei e spostare la cassa fissa della porta sino ad ottenere il risultato voluto. Deciso che la porta abbia raggiunto i requisiti di funzionalità procedere al fissaggio definitivo delle squadrette al controtelaio e quindi sigillare mediante schiuma l’intercapedine tra controtelaio e cassa in aree di 10 cm con spazi vuoti di circa 10 cm  facendo attenzione a non eccedere con il prodotto il fissaggio.

Ultima operazione è il montaggio dei coprigiunti (impropriamente chiamati anche coprifili). I coprigiunti possono essere giuntati tra loro a 45 gradi oppure accostati


Cerchiamo di sintetizzare 6 fasi operative se si desidera fare la posa delle porte interne col fai da te:

Fase 1 - Prima della posa controlla l’apertura del muro
Fase 2 - Specificare il senso di apertura
Fase 3 – Montare e unire il telaio 
Fase 4 - Installare e regolare il telaio con attenzione all’interno dell’apertura del muro 
Fase 5 - Riempire il giunto aperto con schiuma espansa
Fase 6 - Montare gli infissi del telaio e la maniglia alla porta



Quanto costa posare una porta interna. Costi in base alla tipologia

Vediamo di seguito dei costi indicativi medi per il montaggio delle porte interne:
  • Porta standard (da 40 a 80 euro)
  • Porta a doppia apertura (da 80 a 160 euro)
  • Porta a battente (da 40 a 50 euro)
  • Porta scorrevole (da 50 a 100 euro)

  1. Porte interne a battente: queste porte interne hanno generalmente un prezzo inferiore rispetto a tutte le altre, dato che vengono prodotte su scala industriale con misure standard. Il montaggio di queste porte interne ha un prezzo basso, essendo il tipo classico;
  2. Porte interne scorrevoli: fra queste spiccano le porte a scrigno che scompaiono dentro una cassa vuota nella parete e quelle a filo muro. Il prezzo del montaggio di queste porte interne è più costoso perché va predisposta la guida su cui scorre l'anta e vanno fissati tutti i profili decorativi;
  3. Porte interne a libro: chi non ha molto spazio a disposizione può anche optare per una porta a libro. Il montaggio di queste porte interne ha un costo superiore a causa della sua ferramenta speciale.

Leggi anche: Come si monta una porta


Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.