Isolamento acustico controsoffitto

Isolamento acustico controsoffitto: come viene fatto, tecniche, soluzioni, materiali

Non è importante soltanto ciò che si sente, ma soprattutto la qualità acustica per trasmettere benessere e sensazioni positive. L’isolamento acustico controsoffitto nasce per regolare la pressione sonora e migliorare la qualità acustica degli ambienti. Vediamo soluzioni di controsoffitti fonoassorbenti di facile installazione per tutte le esigenze, in aderenza o ribassati.

isolamento-acustico-controsoffitto
Isolamento acustico controsoffitto in un ufficio (Fonte: www.lavorincasa.it/)

Perché è importante isolare acusticamente

I rumori indesiderati posso provenire dall’esterno, dai vicini di casa o ancora dagli impianti tecnologici; di conseguenza è necessario isolare acusticamente le pareti perimetrali, le pareti confinanti con gli appartamenti vicini, i pavimenti, i soffitti e infine gli alloggiamenti degli impianti. Proteggersi dal rumore è fondamentale per raggiungere un buon comfort ambientale. Il rumore infatti è un segnale di disturbo costituito da onde sonore percepite dal nostro orecchio come sgradevoli e fastidiose; per questo influisce sul benessere psicofisico (irritabilità o stress) delle persone.

Leggi anche: Isolamento acustico: come difendersi dai rumori


Le norme stabiliscono le prestazioni minime di isolamento acustico che gli edifici devono avere, a seconda della loro destinazione d’uso (scuole, ospedali, residenze, ecc) e a seconda della provenienza del rumore (dal solaio, dai muri perimetrali, dal soffitto ecc). La normativa quindi chiarisce quali sono i punti di maggiore dispersione sonora, in modo tale da agire efficacemente su pareti perimetrali, pareti divisorie e soffitto.

legno-mineralizzato-isolamento-controsoffitto
Pannello in legno mineralizzato (Fonte: www.infobuild.it)

Come scegliere l’isolamento acustico?

Per isolare opportunamente gli ambienti è necessario capire in che modo si propagano le onde sonore. L’isolamento acustico quindi ostacola il propagarsi del rumore negli ambienti attraverso due tipologie di materiali:

  1. fonoisolanti (che impediscono il diffondersi del rumore all’esterno riflettendo il suono nell’ambiente da cui provengono) 
  2. fonoassorbenti (ovvero che assorbono completamente l’energia sonora).

E’ utile quindi sottolineare la differenza tra assorbimento acustico e isolamento acustico: i materiali fonoassorbenti si usano soprattutto per migliorare la qualità acustica negli interni, mentre i fonoisolanti più per proteggere da rumori esterni.

Inoltre per scegliere il materiale più appropriato per isolamento acustico controsoffitto bisogna considerare il tempo di riverberazione (più alto è più l´eco è lunga) e il coefficiente di fonoassorbimento (compreso tra zero e uno, dove più si avvicina ad uno è più il materiale è fonoassorbente).

isolamento-acustico-fibra-minerale
Controsoffitto acustico con pannelli in
fibra minerale e cartongesso (Fonte: www.aresisolanti.it)

Cos’è il controsoffitto e perché conviene realizzarlo

Il controsoffitto è da sempre un elemento caratterizzante dei nostri ambienti interni. Normalmente l'idea che si ha di questo elemento è quella di un rivestimento, quasi sempre orizzontale, il cui compito è quello di ridimensionare gli ambienti mediante un abbassamento del soffitto. In realtà sono stati messa a punto una nuova linea di controsoffitti che migliorano l'acustica e l'estetica di qualunque genere di spazi, rivoluzionando la tradizionale concezione del soffitto. I materiali impiegati riducono il riverbero e il livello di rumore. 

Quando parliamo di controsoffitti parliamo di sistemi edilizi che garantiscono facilità e rapidità di posa nonché grande flessibilità in caso di modifiche all'organizzazione degli spazi. Uno dei maggiori problemi da affrontare negli uffici o in casa, è l'isolamento degli spazi dalla trasmissione dei rumori attraverso il plenum compreso tra il solaio superiore e il controsoffitto.
La soluzione a tale inconveniente sono i controsoffitti acustici, tipologia specificatamente pensata per questo tipo di installazioni.

I pannelli di ultima generazione sono composti da vari strati di fibra minerale, formati e curvati in fase di produzione, con una membrana acustica trasparente sulle facce a vista. Il sistema di sospensione flessibile permette di spostare il pannello per una manutenzione o una semplice pulizia.

isolamento-acustico-controsoffitto
Isolamento acustico realizzato mediante un controsoffitto
su telaio metallico a ridosso del soffitto esistente (Fonte: www.indexspa.it)

Come realizzare un controsoffitto per migliorare l’isolamento acustico

Un solo controsoffitto non è risolutivo, ma spesso anche se è l'unica soluzione possibile, può fare la differenza. Per fare un buon isolamento acustico controsoffitto su edifici esistenti è consigliabile seguire il principio massa-molla-massa, dove la prima delle due componenti pesanti è data proprio dal solaio. A questo si dovrebbe applicare, uno strato di isolante fibroso con densità compresa tra i 30 ed i 60 Kg/mq, ad esempio fibra di legno, e poi un doppia pannello di cartongesso, per fare la seconda massa. Non devono rimanere intercapedini d'aria e, se possibile, il cartongesso interno dovrebbe essere vincolato nella maniera meno rigida possibile al soffitto, indispensabili sarebbero gli appositi attacchi galleggianti. Da evitare assolutamente le staffe metalliche rigide convenzionali. Effettivamente non è un intervento di semplice realizzazione, ma esistono ditte specializzate, che possiedono i materiali ed uno staff adeguato. Il risultato e' stato un attutimento quasi totale dei rumori prima esistenti.





Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.