Header Ads

Come bucare delle pareti dure

Come bucare delle pareti dure: quali attrezzi usare

A volte capita che in casa nostra dobbiamo effettuare dei lavori di manutenzione ordinaria o di manutenzione straordinaria e in certi casi è necessario bucare delle pareti dure come le pareti portanti in calcestruzzo o muratura. Questo è un lavoro faticoso che richiede un certo dispendio di energie ma per fortuna il trapano è un ottimo strumento che viene in nostro aiuto. Non è necessario chiamare un tecnico specializzato o un’impresa di costruzioni ma bucare le pareti dure è un’operazione fattibile anche da soli ovviamente avendo gli strumenti giusti.

bucare-pareti-dure-trapano-a-percussione
Trapano a percussione (foto di Bru-nO – Fonte: https://pixabay.com)

Come bucare una parete in calcestruzzo

L’impiego del calcestruzzo armato consente di costruire pareti (o setti murari) particolarmente resistenti alle sollecitazioni strutturali e agli effetti delle esplosioni e degli incidenti, oltre che molto sicure contro i tentativi di intrusione. Nelle opere in calcestruzzo armato è presente l’armatura metallica. Nel calcestruzzo infatti si crea una collaborazione statica tra il conglomerato e l’armatura che consente di sfruttare compiutamente le caratteristiche di entrambi i materiali.
A volte capita di dover bucare una parete in calcestruzzo, magari per appendere una mensola o un mobile pensile e lo strumento che possiamo usare è il trapano ma se non siamo abbastanza pratici con questi strumenti è facile fare danni; quindi se non siete sicuri meglio chiamare un’impresa specializzata.

Le cose si complicano quando dobbiamo bucare una parete in calcestruzzo  perché come abbiamo
visto è un materiale molto resistente e al suo interno è presente anche l’armatura di ferro e forando col trapano si può beccare un elemento in ferro rischiando di rovinare il trapano oltre che a farci male e rovinare il muro. che costituiscono la struttura portante del muro, conferendogli la giusta solidità e robustezza.

Se quindi avete deciso di bucare da soli una parete dura in mattoni o cemento armato prima cosa da fare è indossare sempre gli occhialini protettivi, un paio di guanti e le scarpe antinfortunistica. Prendete bene le misure e segnate con una matita il punto esatto che intendete forare. A questo punto prendete il trapano e cominciate a bucare la parete. Ovviamente è consigliabile usare un trapano a percussione di buona qualità che consente di sfruttare il peso del vostro corpo senza dover esercitare una eccessiva pressione stancando le braccia e spalle. Meglio ancora se il trapano che usiamo ha la funzione di perforatore adatto per bucare materiali duri e resistenti. Per le punte da trapano è meglio usare una punta da cemento in tungsteno scanalata in funzione del diametro del tassello che sono più dure e resistenti adatte appunto a bucare una parete dura.

Per bucare una parete dura in cemento, come qualsiasi altro materiale bisogna forare ortogonalmente al muro da forare ed eseguire dei movimenti avanti e indietro per svuotare il foro. Per non sporcare è meglio farsi aiutare da qualcuno e mentre noi trapaniamo lui sta sotto con l’aspirapolvere e tira su tutto lo sporco. In ogni caso è importante scegliere gli strumenti giusti in base al tipo e al materiale con cui è fatta la parete che vogliamo bucare.

Bucare una parete in mattoni

Anche in questo caso se la parete da forare è in laterizio bisogna capite se è in mattoni pieni o mattoni forati. Nella stragrande maggioranza dei casi gli edifici sono costruiti con la struttura (travi, pilastri e qualche setto in calcestruzzo) e il resto delle pareti in mattoni forati più o meno grossi. Ovviamente una parete in mattoni è molto meno dura di una in calcestruzzo quindi più facile da forare. Anche qui è consigliato proteggersi occhi e mani e sarà necessario usare un trapano a percussione.

Se dobbiamo bucare una parete dura rivestita in piastrelle invece, come potrebbe essere quella della cucina o del bagno, bisogna usare una punta da porcellana che ha la punta a forma di lancia, che ha il vantaggio di non scivolare e di non rovinare la piastrella. Bisogna prestare attenzione quando foriamo una parete rivestita in piastrelle: bisogna partire alla minima velocità e successivamente accelerare.

bucare-pareti-dure
Alcuni tipi di punte da trapano (foto di blickpixel - Fonte: https://pixabay.com)

Forare un muro in legno

Ovviamente quando dobbiamo bucare una parete dobbiamo munirci di un trapano ma quello che fa la differenza sono le punte che usiamo in base al materiale con cui è fatta o rivestita la parete in questione. Per il legno per esempio non dobbiamo usare punte da cemento o ferro ma una punta a fresa adatta per questo materiale. Ne esistono di due tipologie: quelle a elica, che sono le punte da legno più comuni, e quelle piatte.

Forare un muro in cartongesso

Infine per chiudere un po’ la panoramica sui materiali delle pareti, capita che dobbiamo bucare una parete in cartongesso. Il cartongesso è un materiale comunissimo in edilizia con cui fare tramezze interne, contropareti e controsoffitti. Per bucare una parete in cartongesso non c’è nessun problema in quanto si fora facilmente senza usare strumenti particolari.

come-bucare-delle-pareti-dure
Trapano con punta per forare il legno (foto di Miriams Fotos – Fonte: https://pixabay.com)


Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.