Header Ads

Piante velenose per cani

Piante velenose per cani: quali sono?

A volte capita di vedere i nostri amici a quattro zampe mentre giocano in giardino che si mettano mangiare l’erba o altre piante. Di solito mangiano l’erba quando hanno mal di pancia per purificarsi ma bisognerebbe stare attenti a cosa mangiano perché alcune piante sono velenose per loro. Vediamo quali sono le piante velenose per cani e cosa fare in caso di intossicazione.


piante-velenose-per-cani
Quando portiamo il cane a fare la passeggiata al parco dobbiamo stare attenti a cosa mangia (Fonte: https://pixabay.com/)

Quali sono le piante velenose?

In natura esistono circa una cinquantina di piante tossiche e velenose per cani che possono provocare la semplice intossicazione oppure nei casi più gravi anche la morte del vostro cane. Quindi questo è un argomento serio da non sottovalutare se vogliamo bene ai nostri amici a quattro zampe. Soprattutto bisogna prestare maggiore attenzione con i cuccioli perché, come per gli esseri umani i bambini, anche loro non sono ancora in grado di capire cosa mangiare o meno mentre per un cane adulto in genere sa riconoscere e quindi evitare le piante velenose. Va comunque detto che non tutte le piante sono velenose allo stesso modo, ci sono quelle con un grado di tossicità maggiore e altre che è minore, inoltre le sostanze nocive possono essere presente nelle foglie ma anche nei frutti, semi o radici.

Un elenco di alcune piante velenose per cani sono è il seguente:

  • oleandro
  • ficus
  • tasso comune
  • alloro,
  • rododendro
  • mughetto
  • agrifoglio
  • tulipano
  • vischio
  • yucca
  • giglio
  • filodendro

Ma spesso i pericoli non sono solo fuori nei parchi o nei giardini di casa ma a volte sono presenti anche nel nostro appartamento. Infatti ci sono anche delle piante da appartamento che possono essere potenzialmente pericolose per i cani. Fra le piante da appartamento possiamo avere:

  • stella di natale
  • monstera
  • dieffenbachia
  • agrifoglio

Non è difficile riconoscere l’avvelenamento del cane per aver mangiato una pianta velenosa. I sintomi in genere sono i seguenti:

  • Disturbi digestivi: vomito, eccessiva salivazione, diarrea, gastroenterite emorragica,
  • Disturbi nervosi: paralisi, tremori, convulsioni, coma
  • Insufficienza renale,
  • Insufficienza cardiaca


oleandro-piante-velenose-per-cani
L’oleandro è una pianta comune che possiamo avere anche nei nostri giardini ed è velenosa per i nostri amici a quattro zampe (Fonte: https://pixabay.com/)


Cosa bisogna fare se il cane ha mangiato una pianta velenosa?

Come abbiamo detto bisogna stare molto attenti affinchè i nostri cani non mangino queste piante velenose soprattutto se sono dei cuccioli. Se nel nostro giardino sono presenti almeno una di queste piante il consiglio è di eliminare la pianta velenosa così si evita alla fonte il rischio di avvelenamento. Se invece facciamo la classica passeggiata fuori porta cerchiamo d stare attenti che il cane non mangi piante selvatiche o fiori e se al rientro dalla passeggiata il cane ha comportamenti insoliti dubitiamo e contattiamo subito il veterinario. 

Se il vostro cane dovesse malauguratamente magiare o ingerire una pianta velenosa bisogna immediatamente contattare il veterinario e se possibile raccogliere un campione o fare una foto e indicare il nome della pianta. In ogni caso, fin che aspettiamo il veterinario, non dobbiamo farlo vomitare, tanto meno non dobbiamo dargli da mangiare o da bere, e nemmeno somministrargli farmaci.

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.