Header Ads

Come costruire un laghetto in giardino

Come costruire un laghetto in giardino

Se state leggendo questo articolo è perché avete deciso di costruire un laghetto nel vostro giardino. Ovviamente molti si riserveranno di farlo autonomamente perché viene ritenuto un lavoro difficile e faticoso da fare da soli, in realtà si tratta solo di un'operazione minuziosa e quindi un pò lunga ma assolutamente non faticosa e il risultato finale donerà al vostro giardino quel tocco in più che cercavate. Di laghetti se ne possono fare veramente di tutti i tipi e misure, dipende dallo spazio e anche dalla conformazione del vostro giardino a livello estetico. Quello dunque che dovete fare è scegliere un tipo di laghetto che si amalgami bene con il resto della vegetazione. In questo breve articolo vedremo insieme come costruire un laghetto nel vostro giardino.


laghetto-decorazione
Foto di AmbrustAnna, fonte: Pixabay.com


Materiale necessario

Il materiale per la costruzione del vostro laghetto è davvero esigua in quanto necessiterete di:

  • SPAGO E PICCHETTI per delineare il contorno del laghetto 
  • UNA PALA da scegliere in base alla vostra manualità per accelerare il lavoro
  • UN RASTRELLO per eliminare eventuali pietre, foglie o rami presenti all'interno della buca che state scavando
  • SABBIA UMIDA che servirà a ricoprire lo scavo della vasca 

Questo è quello che vi servirà nella prima parte della costruzione, poi nella parte strutturale del vostro laghetto avete due scelte:

  • USARE UNA VASCA PREFABBRICATA
  • USARE UN TELO IMPERMEABILE che renderà il vostro laghetto molto più realistico inoltre questa soluzione è decisamente più economica e adatta a chi non si è mai cimentato in questo tipo di opere
Parlando quindi della soluzione più economica, ovvero del telo impermeabile, per avere un buon risultato finale è bene utilizzare dapprima un telo in fibra tessile sopra lo scavo e poi il telo impermeabile. Entrambi i nostri teli dovranno uscire dal bordo del laghetto di almeno 25/30 cm, quindi sarà necessario acquistarli un pò più grandi e soprattutto dopo aver effettuato lo scavo al fine di acquistare la misura giusta. Dovrete poi fissare a terra la parte in eccesso con l'aiuto di pietre o picchetti e solo in seguito potrete tagliarla. 

natura-laghetto-artificiale
Foto di bluefish_japan, fonte: Pixabay.com


Come iniziamo la costruzione del laghetto?

Iniziamo quindi a vedere insieme i vari passaggi per costruire il vostro laghetto , soprattutto i primi è bene eseguirli alla lettera per non ritrovarsi poi in difficoltà.
  1. SCEGLIERE IL LUOGO IN CUI COSTRUIRE IL LAGHETTO è un passaggio molto importante non solo per una questione puramente estetica ma anche per una questione tecnica, infatti sarà bene evitare tubature, pozzetti, tombini, ecc. Quindi la cosa migliore da fare è prendersi la pianta del vostro giardino con i vari scarichi e tubature indicati e scegliere il posto più adatto per far sorgere il vostro laghetto. Altra cosa importante è ovviamente quella di rispettare le proporzioni per evitare che il vostro laghetto sia troppo grande o troppo piccolo per il vostro giardino.
  2. DISEGNARE IL PERIMETRO DEL LAGHETTO è fondamentale per evitare poi di ritrovarsi a scavare più del dovuto. Per segnarlo basterà dello spago o dei picchetti che ,se siete alla vostra prima esperienza, sarà been posizionare in modo irregolare anche per donare al laghetto un aspetto più naturale possibile. Poi per una maggior precisione è buona cosa delineare il perimetro esterno e quello interno dove potrete segnare anche le zone più profonde. Tutto ciò va fatto naturalmente a piacere e secondo gusto personale, certo sarebbe consigliabile non fare laghetti troppo profondi.
  3. CREARE DIVERSE PROFONDITÀ AL LAGHETTO per potere avere diverse qualità di flora e fauna. Ecco perché è importante nel passaggio precedente delineare i vari perimetri anche delle profondità. Per creare diverse profondità potrete optare per una vasca con gradino se ne usate una prefabbricata oppure scavando creare diverse pendenze se usate il telo impermeabile.
  4. SCAVARE IL LAGHETTO è sicuramente la parte più complessa e faticosa di tutto il lavoro. Come dicevo prima cercate di utilizzare attrezzi che maneggiate facilmente per evitare di metterci troppo tempo e fare molta fatica. Una volta che avrete effettuato lo scavo e compattato il tutto dovrete ricoprire lo scavo con della sabbia umida stendendola fino ad uno spessore di  2-3 cm.
  5. INSTALLARE UNA POMPA PER L'ACQUA è importante per mantenere il nostro laghetto sempre pulito e per assicurare ai pesci e alle piante che metteremo al suo interno di respirare correttamente. Sarà quindi necessario, una volta terminato lo scavo, installare una pompa elettrica a riciclo per tenere pulita l'acqua del vostro laghetto. Questo passaggio è importantissimo in quanto andate ad inserire poi degli esseri viventi che hanno bisogno di un certo habitat per vivere bene e quindi seguite con cura e minuziosamente questo passaggio. Inoltre un laghetto perché abbellisca il giardino deve essere pulito e curato nei minimi dettagli anche perché se lasciato sporcare eccessivamente produce anche cattivi odori.
  6. SCEGLIERE LA STRUTTURA e come dicevo prima avete due alternative in questo senso. Potete usare una vasca prefabbricata oppure un telo impermeabile.
  7. RIEMPIRE IL LAGHETTO CON L' ACQUA è uno degli ultimi passaggi e uno dei più semplici. Quando avrete riempito il laghetto d'acqua potrete cominciare a costruire il bordo seguendo il contorno che avete dato al vostro laghetto. Per fare questo potete usare delle pietre irregolari, sabbia oppure ghiaia per dargli un aspetto più naturale possibile. E' proprio dopo questo passaggio che potremo tagliare il telo in eccesso facendo attenzione di non tagliarlo troppo perché ne dovrà sempre rimanere un pò al di sopra del pelo dell'acqua. 

Decorazione del laghetto

natura-flora-fauna
Foto di PondGuy, fonte: Pixabay.com

Circa una settimana dopo aver installato la pompa e quindi aver creato un giusto ambiente per le piante e i pesci possiamo procedere al loro acquisto. E' consigliabile inserire dapprima le piante e poi in seguito i pesci. Per la scelta della flora bisognerà attenersi al tipo di laghetto costruito. E' bene sapere che non sempre bisogna installare una pompa per l'ossigeno ma si può ricorrere a particolari tipi di piante che mantengono una buonissima ossigenazione dell'acqua ma perché questo accada devono ricoprire più della metà della superficie del vostro laghetto. Potete anche scegliere piante che fungono da filtri naturali e che quindi tengono pulita l'acqua e evitano la formazione delle alghe. Un'ottima scelta in questo senso ricade sulle ninfee che mediante le loro grandi foglie mantengono l'acqua del laghetto all'ombra e quindi le impediscono di scaldarsi e quindi creare l'habitat perfetto per le alghe. Quindi potete anche scegliere queste piante che manterranno il vostro laghetto in "salute" senza bisogno di troppe attenzioni a differenza di una pompa che necessita di manutenzione. 
Poi ovviamente la scelta delle piante può ricadere anche su tipologie che fungono solamente da abbellimento dell'ambiente. 

Aggiungiamo dei pesci al laghetto


Una volta completato l'aspetto decorativo del vostro laghetto potete inserire dei pesci al suo interno. Ovviamente non tutte le specie sono adatte ma dovete sceglierle in base alla temperatura e all'habitat che avete creato. I più consigliati sono i classici pesci rossi in quanto sono molto resistenti e comunque piacciono sempre a tutti. Poi volendo potreste aggiunger anche dei pesci pulitori che vi aiutino a tenere pulito il laghetto. E' sconsigliata la scelta di pesci bellissimi ma molto delicati perché solitamente hanno bisogno di moltissime cure e sono molto delicati anche a livello di temperatura, vedi i pesci tropicali che hanno necessità che il loro ambiente non si abbassi o si alzi MAI neanche di un grado quindi un laghetto esterno non è proprio il loro ambiente ideale. 
Per finire se scegliete di mettere i pesci nel laghetto non mettete insieme a loro per nessun motivo le tartarughe perché ne vanno ghiotte. Quindi se scegliete l'uno dovete per forza di cose escludere l'altro. 

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.