Header Ads

Come rinforzare un solaio in legno

Come rinforzare un solaio in legno: modalità di intervento

Il solaio è un elemento che permette di realizzare superfici portanti in corrispondenza dei vari piani dell’edificio. I solai possono essere realizzati con molte tecniche tutte basate sul impiego di elementi in grado di resistere a flessione. Possiamo quindi avere: solai in legno, solai di profilati d’acciaio, solai in calcestruzzo armato e solai in lamiera grecata. In questo articolo analizzeremo i solai in legno e vedremo come rinforzare un solaio in legno.

come-rinforzare-un-solaio-in-legno
Solaio in legno su un vecchio edificio (foto di Thomas Wolter – Fonte: https://pixabay.com)


Solai in legno: caratteristiche

I solai in legno sono di realizzazione particolarmente semplice e rapida perché non richiedono alcuna opera provvisoria di sostegno nelle fasi intermedie di esecuzione. Ogni travetto, appena viene poggiato alle estremità, è infatti in grado di resistere ai carichi. I tipi di solaio più comuni sono denominati:

  • solai semplici
  • solai composti
  • solai alla francese
  • solai a cassettoni

I solai semplici sono essenzialmente costituiti da una serie di travetti di legno, disposti parallelamente con un interasse di 50-100 cm, ai quali è sovrapposto un assito di tavole di 3 - 6 cm di spessore, accostate tra loro. Questa soluzione è adatta per coprire ambienti la cui dimensione minore non superi i 3 – 4 m. nel caso di dimensioni maggiori si ricore ai cosiddetti solai composti realizzati disponendo alcune travi, dette travi principali, con interassi minori di 4 m, che costituiscono l’appoggio dei travetti.

Un particolare solaio di legno è quello detto alla francese (o alla veneziana), costituito da travetti a interasse di circa 25 cm con l’assito disposto longitudinalmente in modo da non avere interstizi tra le tavole.

Va detto che i solai in legno sono ormai impiegati quasi esclusivamente in opere di restauro di edifici antichi o nella realizzazione di soppalchi di locali pubblici o di case private o per villeggiatura. E’ evidente che in entrambi i casi le ragioni di natura estetica prevalgono sui criteri di economicità.

Recupero dei solai in legno

Si rende necessario rinforzare un solaio in legno perché sono soggetti ai seguenti tipi di degrado:

  • deterioramenti diffusi delle travi, dei travetti o dei tavolati causati dall'aggressione di insetti;
  • incurvamenti eccessivi delle travi o dei travetti dovuti a sottodimensionamento delle sezioni resistenti o ad eccessivi carichi di esercizio;
  • deterioramento delle travi in corrispondenza dell’appoggio su murature esposte alle intemperie.

Alcuni tipi di deterioramento sono denunciati dalla presenza di deformazioni anomale oppure di eccessiva inflessione ed elasticità delle travi sotto carico. Altri, come il degrado alle estremità delle travi, non sempre sono evidenti e devono essere accertati con appositi sondaggi. La soluzione più consigliabile per il recupero dei solai in legno, è quella di sostituire gli elementi che risultano ormai inaffidabili con altri dimensionati in modo da corrispondere alle situazioni di carico previste. Se ciò non è possibile, si può ricorrere al consolidamento estradossale o al consolidamento intradossale, oppure al ripristino delle parti degradate.

Come rinforzare un solaio in legno: consolidamento estradossale delle travi

Il consolidamento estradossale delle travi di legno è un intervento che viene condotto esclusivamente al si sopra del solaio, senza che ne risulti interessata la parte inferiore e che consiste nel disporre sopra le travi di legno profilati di acciaio resi solidali a esse con varie tecniche. Si tratta dunque di una tecnica utilizzabile quando occorre salvaguardare soffitti di particolare pregio decorativo ed è possibile rimuovere tutti gli strati del sovrastante pavimento. La tecnica consiste nell'installazione di una trave a doppia T di acciaio incastrata nella muratura e nell'inserimento di cravatte o di tirafondi opportunamente intervallati, che stringono tra loro la trave di acciaio a quella di legno.

Come rinforzare un solaio in legno: consolidamento intradossale delle travi

Il consolidamento intradossale delle travi di legno viene in genere realizzato quando si prevede di nascondere il solaio con un controsoffitto. Si può procedere impiegando le seguenti tecniche:

  1. Consolidamento mediante profilati di acciaio disposti a fianco delle travi di legno: possono essere utilizzati due profilati di acciaio, detti sottoscelle, disposti alla quota d’intradosso dei travetti e a fianco della trave di legno, che la sosterranno per mezzo di apposite staffe.
  2. Consolidamento mediante chiavarde e piatti di acciaio disposti all’intradosso delle travi di legno: consiste nell’inserimento di un ferro longitudinale costituito da un piatto di acciaio in corrispondenza del filo inferiore della trave di legno e di chiavarde disposte con inclinazione di 45°, in modo che il serraggio di queste ultime riporti gli sforzi ditrazione sul piatto di acciaio.


Ripristino delle parti degradate delle travi di legno

A volte, nei casi più gravi, si rende necessario rinforzare un solaio in legno ripristinando le estremità delle travi. Il ripristino delle estremità delle travi di legno incassate nelle murature può essere realizzato mediante varie soluzioni, tra le quali sono particolarmente efficaci quelle basate su iniezioni di resine epossidiche.

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.