Header Ads

Cancello automatico che non si apre, cosa fare?

Cancello automatico che non si apre, che fare? Motivi e soluzioni

La praticità e la comodità di avere un cancello automatico è una prassi ormai comune in quasi tutte le abitazioni (nessuno ormai scende dalla macchina per aprire o chiudere il cancello), ma a volte capita che il cancello automatico non si apre; scopriamo quali possono essere i motivi e le soluzioni per risolvere il problema.
cancello-automatico-telecomando
Cancello automatico azionato con telecomando (foto di Sprinter_Lucio - Fonte: https://pixabay.com)


Oggi quasi tutti posseggono un
cancello automatico per entrare o uscire dalla propria abitazione. I costi si sono abbassati molto rispetto a un tempo e le marche e i modelli sono molteplici sul mercato. Il cancello automatico, sia esso scorrevole o con apertura ad anta, è assolutamente comodo perché ci permette di aprire il cancello comodamente seduti in macchina senza dover scendere (magari al freddo o sotto la pioggia) premendo un pulsante sul telecomando e come si apre si chiude anche da solo. Quindi i cancelli automatici sono molto vantaggiosi anche se a volte capita che si blocca e non si apre. Sono molte le cause perché non si apre e allora bisogna intervenire e sistemare il malfunzionamento. Una di queste per esempio potrebbe essere la mancanza di energia elettrica; i cancelli automatici infatti funzionano grazie all’elettricità e se ci dovesse essere un blackout (magari dopo un temporale) o tolgono la corrente il cancello non funziona e bisogna aprirlo o chiuderlo manualmente. Un altro problema che potrebbe verificarsi con i cancelli automatici e fanno si che non si aprano o chiudano correttamente è la presenza di qualche oggetto estraneo oppure foglie e aghi di pino (se per esempio in giardino abbiamo alberi che perdono le foglie) che ostruiscono il binario do scorre il cancello.


Come funzionano i cancelli automatici?

I cancelli automatici funzionano in maniera semplice: in pratica i cancelli automatici sono dotati di un motore elettrico attivato mediante un telecomando munito di batterie, e da una centralina. Il telecomando invia il segnale alla centralina che aziona il motorino. Alla centralina arrivano anche altri segnali come quello della fotocellula di sicurezza. Per il cancelli scorrevoli assieme al motore c’è anche una cremagliera alla quale è attaccato il cancello che scorre così lungo il binario. Il motore e la centralina vengono installati in base al peso e al numero di aperture del cancello (diverso se è una casa privata o un condominio). Inoltre è possibile ovviamente installare un cancello ex-novo oppure adattare un vecchio cancello esistente in automatico.


Quali sono i guasti più frequenti e le soluzioni

Abbiamo visto quali possono essere i vantaggi di avere un cancello automatico e le tipologie (scorrevole o con apertura ad anta), ma ora vediamo quali possono essere i possibili motivi per cui un cancello automatico non si apre e cosa fare per sistemarlo. A volte sono guasti banali e possiamo risolverli da soli altre volte invece è necessario chiamare un tecnico specializzato. I motivi principali per cui un cancello automatico non si apre sono:

  • Il telecomando: uno dei problemi principali per cui il cancello automatico non si apre è il mancato funzionamento del telecomando. A volte può succedere banalmente che le batterie del telecomando siano scariche (e quindi è sufficiente sostituirle con delle batterie nuove) oppure non c’è comunicazione tra telecomando e centralina. Se il telecomando in dotazione non funziona più allora potete provare a cambiare telecomando e prendere uno universale da programmare in base alle caratteristiche del proprio cancello;
  • Le fotocellule: le fotocellule sono un importante dispositivo di sicurezza dei cancelli automatici che impediscono che il cancello si apra o si chiuda causando danni a cose o persone. Le fotocellule infatti ricevono il segnale ma se la fotocellula percepisce un ostacolo manda il segnale e il cancello si blocca e torna indietro. Può capitare che la fotocellula sia sporca ostruita da polvere o altro e che quindi manda segnali sbagliati e fa si che il cancello non si apra. È importante quindi tenere pulite e libere da ostacoli la fotocellula. I cancelli automatici di nuova generazione hanno fotocellule molto sensibili e sono in grado di riconoscere gli ostacoli reali. Se abbiamo un vecchio cancello automatico potremmo cambiare le fotocellule con quelle più moderne;
  • Il freddo: anche il freddo può essere un problema che fa si che il cancello automatico non si apra o funzioni malamente. I cancelli scorrevoli potrebbero bloccarsi o non aprirsi mentre quelli con apertura ad anta potrebbe aprirsi solo una delle due ante oppure esserci molta differenza di tempi di apertura tra un’anta e l’altra. Il freddo infatti raffredda l’olio del motore che addensandosi non permette una corretta lubrificazione. 
  • Improvvisa mancanza di corrente: se per caso dovessero togliere momentaneamente la corrente elettrica o dovrebbe esserci un blackout dopo un temporale potrebbe sfasarsi la centralina elettrica e di conseguenza il cancello automatico non si apre perché non arriva il comando giusto. In questo caso per riparare il danno bisogna chiamare un tecnico abilitato che rimapperà la centralina ripristinando il corretto funzionamento del cancello automatico. Fintanto che la centralina non viene sistemata è consigliabile aprire e chiudere il cancello manualmente per evitare ulteriori danni. In alternativa potremmo installare una batteria alternativa autonoma, che garantisce il funzionamento del cancello automatico anche in caso tolgano la corrente elettrica.

cancello-automatico-apertura-ad-anta
Cancello automatico apertura ad anta (foto di akiragiulia - Fonte: https://pixabay.com)

Il corretto uso e manutenzione 

Come abbiamo visto il cancello automatico, di qualunque tipologia e dimensione esso sia, funziona con l’energia elettrica e se questa viene a mancare il cancello automatico non si apre. Una cosa intelligente da fare è quella di installare una batteria di emergenza che garantisce l’autonomia del sistema per qualche ora fino a che non ripristinano la corrente. 

In genere quando viene installato un cancello automatico danno anche in dotazione una chiave di sblocco, per aprire la scatola che contiene il controllo del meccanismo del motore, per sbloccare il cancello e aprirlo manualmente. Questo serve se per caso chiamiamo il tecnico ma non può intervenire subito e allora finchè non ripara il guasto possiamo aprire e chiudere il cancello manualmente. In tutti i casi in cui il cancello non si apre definitivamente bisogna comunque chiamare un tecnico elettricista anche se la corretta manutenzione e serve a garantire il corretto funzionamento del cancello automatico a lungo termine evitando spiacevoli inconvenienti. Anche il motore va tenuto sempre pulito e ben lubrificato, la cremagliera e la guida libera da ostruzioni e le fotocellule ben pulite.


Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.