Header Ads

Impianto luci a comando vocale

Impianto luci a comando vocale: cos'è e come funziona

Tutti hanno sognato da bambini di accendere le luci, il riscaldamento o altro ancora con il solo uso della voce. Gestire un impianto luci a comando vocale oggi è possibile da remoto con lo smartphone oppure con l’Assistente Google o con Alexa di Amazon e una rete wifi.

comando-vocale-google assistant-alexa-luci
Comando vocale per l'impianto luci (foto di Kaufdex - Fonte: https://pixabay.com)


Cosa è la domotica vocale

Un impianto dotato di domotica vocale è semplicemente un impianto che si attiva e funziona attraverso i comandi vocali. Si avete capito bene, se fino a pochi anni fa poteva sembrare pura fantascienza oggi è possibile per esempio avere a casa un impianto luci a comando vocale. Con le nuove tecnologie che si avvalgono della rete wi-fi è possibile azionare elettrodomestici, attivare il riscaldamento o il raffrescamento, accendere la luce o altro ancora attraverso una app sul telefonino oppure attraverso i comandi vocali. Il vantaggio è il fatto che impostandolo all’inizio, l’impianto riconosce solamente la nostra voce. Le due multinazionali Google e Amazon si sono attivate in questo settore e hanno messo in commercio due apparecchi semplici ed economici (Alexa e l’Assistente di Google).


Come funziona la domotica vocale

Un impianto di domotica vocale è un impianto che funziona tramite la rete Wi-Fi composto da un apparecchio che riceve il comando vocale e decodifica tale comando ai vari apparecchi impiantistici presenti in casa mettendoli in funzione oppure spegnendoli. Una volta che si è installato l’apparecchio che riceve il comando vocale bisogna che ogni componente della famiglia registri la sua voce affinchè l’apparecchio la riconosca. Fatto questo basterà parlare e l’impianto luci a comando vocale o altri impianti funzioneranno. L’impianto luci a comando vocale, come altri impianti che funzionano con la domotica vocale, sono una comodità per i più pigri che vogliono tutte le comodità, ma può essere molto utile quando per esempio in casa ci sono situazioni particolari come disabilità fisiche o altro per cui con la semplice voce dicendo qualche parola (come “accendi la luce” o “spegni la luce”) possiamo accendere o spegnere la luce. Questi apparecchi di riconoscimento vocale sono collegati a delle app tramite sistema operativo iOS/Android in modo da avere informazioni sull’impianto direttamente sullo smartphone. Questo è un esempio di come la tecnologia può essere a servizio per migliorare la nostra vita.

domotica-luci-impianto-luci-comando-vocale
Impianto luci a comando vocale (foto di Fotorech - Fonte: https://pixabay.com)


Domotica vocale: vantaggi e svantaggi

Gli impianti di domotica vocale come l’impianto luci a comando vocale hanno molti vantaggi ma anche qualche svantaggio. 

Gli impianti di domotica vocale permettono di consumare meno energia elettrica perché permettono di monitorare i consumi in modo preciso ma anche di risparmiare a livello economico pagando meno in bolletta evitando sprechi e azionando gli apparecchi secondo le nostre reali esigenze.

Un altro vantaggio, già citato prima, è l’assoluta comodità in quanto è possibile accendere la luce, regolare termostati, azionare tapparelle, etc. semplicemente con l’uso della voce, oppure da remoto con l’app del telefonino. Questo non è solo comodo ma anche utile per alcune persone in disabilità motorie o anziani.

Ma non è tutto oro quello che luccica, perché come tutte le cose anche l’impianto luci a comando vocale come gli impianti di domotica non hanno solo vantaggi ma anche qualche svantaggio.

Il primo piccolo grande svantaggio è che questi impianti funzionano tramite internet e la rete wifi, quindi se nella nostra zona c’è poco campo oppure ci sono problemi di connessione l’impianto luci a comando vocale non funziona. Inoltre essendo comunque un apparecchio elettrico o elettronico è soggetto a rotture e guasti. Infine c’è il discorso della privacy che potrebbe essere compromessa in caso di attacchi da parte di hacher, anche se le varie aziende si sono adoperate per limitare al massimo la vulnerabilità di questi apparecchi.

Ancora una cosa da tenere in considerazione in un impianto di domotica vocale è la compatibilità fra i vari apparecchi, ogni componente cioè deve essere compatibile ed utilizzare gli stessi protocolli di comunicazione.


Impianto luci a comando vocale con app e con gli assistenti digitali Google Assistant e Amazon Alexa

Le due note aziende multinazionali Google e Amazon hanno messo sul mercato due dispositivi (Google Assistant e Alexa) che avvalendosi della rete wifi permettono di accendere la luce con il semplice comando vocale. Oramai la domotica vocale è il futuro (o già presente) e negli ultimi anni si sta puntando molto su questo settore anche per esempio nelle automobili dove non si usano quasi più le mani se non pre premere qualche pulsante su uno schermo touch screen oppure parlando. Questo permette di accendere la luce o azionare qualcos’altro senza distrarci nel caso fossimo alla guida oppure facendo altre cose nel caso siamo a casa.

Per impostare Google Assistant per azionare e gestire le luci di casa con i comandi vocali, basta andare sulle  impostazioni dello smartphone, scegliere Google, Ricerca assistente e funzioni vocali, Assistente Google, la scheda Assistente quindi Domotica. Qui si dovrà toccare l'icona "+" e cercare Smart life che è l’app che permette di controllare l’impianto sullo smartphone. 

A questo punto bisogna iscriversi con login e password, e a questo punto si possono controllare le luci con i comandi vocali usando istruzioni come "ok Google, accendi/spegni le luci". inoltre agendo sulla scheda Stanze, si possono definire le stanze dove accendere o spegnere le luci.

Anche Amazon non è stato a guardare e Alexa funziona allo stesso modo. Dall'app Alexa, si dovrà accedere al menu principale, toccare Skill e giochi quindi cercare Smart life selezionando infine Abilita all'uso.


Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.