Come presentare le pratiche edilizie con la PEC

In tempo di Covid-19 per evitare il contagio e gli assembramenti, sempre più è stato promosso lo smart working e l'utilizzo degli strumenti digitali anche per la presentazione delle pratiche edilizie utilizzando la PEC (Posta Elettronica Certificata). Vediamo quindi come fare.

architetto-PEC-pratiche edilizie
Compilazione pratica online (foto di StartupStockPhotos - Fonte: pixabay.com)

Indice

  1. Cos'è la PEC
  2. Perchè presentare le pratiche online
  3. Come attivare una casella PEC

 

Cos'è la PEC 

La PEC (Posta Elettronica Certificata) che ogni ente, azienda, o professionista deve obbligatoriamente avere, è un sistema sicuro e regolamentato dalla legge, per inviare e trasmettere file e documenti con valore legale. In pratica è una posta elettronica normale (una comune email) che però ha valore legale. In questo video vediamo e capiamo bene cos'è la PEC:

pec-pratiche edilizie-sue-comune


Perchè presentare le pratiche online

Presentare le pratiche online è utile per evitare i contagi di Covid-19 evitando gli assembramenti e anche per snellire la burocrazia e accelerare i tempi. Uno dei vantaggi è quello di evitare di sprecare carta inutile, ottimizzare i tempi e ridurre i costi. 

Durante questo periodo di pandemia gli uffici comunali, come il SUE (Sportello Unico Edilizia) hanno ridotto le visite e quindi c'è più probabilità di formare code. L'unica modalità in cui è possibile ricevere il pubblico è solamente su appuntamento e osservando le norme di sicurezza covid (mascherina, distanziamento sociale, rilevazione della temperatura, gel igienizzante per le mani, etc.).

A parte quindi gli appuntamenti e visto queste considerazioni, da ora è possibile presentare una pratica edilizia in due modalità: 

  1. via PEC (Posta Elettronica Certificata) obbligatoria per aziende e liberi professionisti;
  2. su portale web ottenendo la ricevuta via PEC.


1) Presentazione della pratica edilizia tramite PEC

L'ufficio comunale di riferimento per la presentazione delle pratiche comunali è il SUE (Sportello Unico dell'Edilizia) e viste le disposizioni ministeriali in tema di contenimento e limitazione delle attività verso il pubblico, utilizzano la PEC per la gestione delle pratiche edilizie. In questo modo risulta più comodo anche per il professionista che firma il progetto diminuendo costi e tempi. In realtà però non c'è una linea guida uguale per tutti i Comuni e quindi ogni Comune in base alle sue dimensioni, alla sua struttura e capacità organizzativa, gestisce la cosa in modo diverso.

In linea generale tutti i Comuni (almeno quelli più grandi) hanno una propria PEC dedicata all'invio delle pratiche edilizie da parte dei professionisti (geometri, architetti). Sul portale del Comune di riferimento, all'interno dell'ufficio SUE si possono scaricare le varie procedure per presentare la pratica. In ogni caso i documenti e la pratica edilizia inviata tramite Posta Elettronica Certificata deve necessariamente essere firmata digitalmente (con la firma digitale) dal tecnico incaricato (qualunque sia la pratica edilizia presentata: Cila, Scia, PdC, etc.). Si tratta quindi di raccogliere il materiale, produrre i documenti necessari, firmarli digitalmente e inviarli via email.

 

2) Presentazione della pratica edilizia via web tramite portale

L'altra modalità per presentare una pratica edilizia in Comune è utilizzare un portale per la gestione delle pratiche edilizie. In tutti quei casi in cui ci sono pratiche edilizie articolate o c'è bisogno di allegare molti documenti pesanti che non si riescono a inviare con un'unica PEC, allora si utilizzano i portali dedicati a tale scopo. I Comuni più grandi hanno sviluppato internamente un portale altri invece si appoggiano a siti messi a disposizione dalla Regione di appartenenza, oppure utilizzando portali ministeriali come impresainungiorno.gov.it.

Presentare la pratica edilizia tramite questi portali è davvero molto semplice: in genere hanno una grafica molto intuitiva e una volta inseriti i dati e allegati i vari documenti basta cliccare e andare avanti fintanto che non si finisce la procedura. Una volta terminato il procedimento otteniamo una ricevuta telematica di avvenuta presentazione, inviata al nostro indirizzo di Posta Elettronica Certificata.


Come attivare una casella PEC

Attivare una casella di Posta Elettronica Certificata non è difficile. Ci sono alcuni siti come Aruba.it che offrono servizi di PEC e non solo. Vediamo in questo video tutorial come aprire e attivare una PEC su Aruba in pochissimo tempo. Ricordiamo che la PEC è obbligatoria e il costo di gestione non è alto e va rinnovata periodicamente.

pec-aruba

Nessun commento

Se avete dubbi domande o consigli scriveteci.

Starbuild.it. Powered by Blogger.